Crea sito

Saclà – Storia e Carosello – (Anni 60/70)

Saclà

Saclà pubblicità del 1968

Il Carosello del 1971 -Clicca Sopra

Spot anni ’80 Olivoli Olivola – Clicca

——————————————————————————————————————-

Saclà Breve storia

La sigla SACLÀ significa “Società Anonima Commercio Lavorazione Alimentari”. Una delle prime aziende conserviere del Piemonte nasce dall’idea imprenditoriale di Secondo “Pinin” Ercole: utilizzare, durante la stagione della raccolta, l’eccedenza produttiva di verdure tipiche dell’astigiano e trasformarle in un prodotto conservato, da consumare in ogni momento dell’anno.

Fabbrica Saclà
Saclà anni 50 – Inscatolamento Peperoni –

Fondata nel 1939 ad Asti, città dove tutt’ora ha sede, Saclà cominciò a svilupparsi sotto la guida dei suoi fondatori, Secondo “Pinin ”Ercole e la moglie Piera Campanella, che, inizialmente, si dedicarono alla produzione e commercio di conserve vegetali in Piemonte, per poi allargare la distribuzione in tutta Italia.

Ecco le famose Olive Saclà
Ecco le famose Olive

Negli anni cinquanta inizia a crescere il numero dei consumatori di prodotti Saclà anche grazie alle numerose innovazioni introdotte in azienda e sul mercato. Si susseguono negli anni: il tappo twist off, la pastorizzazione, le prime olive snocciolate in busta, etc. La Saclà è leader di mercato e come tale è stata pioniera non solo nel campo della Ricerca & Sviluppo, ma anche in campo pubblicitario: è stata la prima azienda conserviera a comunicare e promuovere la sua immagine presso i consumatori. Chi non ricorda, negli anni sessanta, il jingle televisivo del carosello, che recitava: “Olivolì, Olivolà, Olivolì, Olive Saclà!”.

Peperonatissima saclà

Negli anni ’70 l’azienda lancia gli Acetelli, una linea di sottaceti caratterizzati da una minore acidità che, ancora oggi, viene utilizzato come sinonimo della più ampia categoria merceologica dei sottaceti. Negli anni ’80 continua l’attenzione dell’azienda per prodotti di qualità e la volontà di ampliare l’offerta dei prodotti: nascono così i condimenti per pasta a lunga conservazione (pesto, sughi rossi concentrati,etc) che, qualche anno più tardi, saranno di fondamentale importanza per lo sviluppo del mercato estero.

Saclà cipolline
Stabilimento negli anni 60 – Si preparano le Cipolline –

Gli anni ’90 sono il periodo per Saclà del consolidamento della posizione raggiunta in Italia, mantenendo la leadership nel comparto dei sottaceti, delle olive e dei sottoli e lanciando nuovi prodotti. Nello stesso periodo Saclà si apre al mercato estero con un’offerta di prodotti diversa rispetto al mercato italiano: condimenti per pasta (principalmente pesto e sughi rossi uht) rispettosi delle più tradizionali ricette italiane.

olivoli_sacla_carosello_pubblicita_vintage

Il successo dei sughi pronti Saclà non tarda ad arrivare ed è tale da portare all’apertura di tre filiali: nel Regno Unito, in Francia e in Germania. Saclà è ancora oggi un’azienda familiare guidata dalla seconda e dalla terza generazione della famiglia Ercole; è leader nel mercato delle olive, del sottaceto e del sottolio ed esporta i propri condimenti pronti per pasta (pesto, sughi rossi, etc) in oltre 40 paesi del mondo. ( 2dic16 )

capperi saclà
.

Testo tratto e modificato:   http://it.wikipedia.org/wiki/F.lli_Saclà

web
free counters

Chiunque vanti titoli sulle foto di questo articolo mi contatti subito per la loro immediata rimozione

Per contattare l’amministratore di questo sito invia una mail a: francoberte1963@virgilio.it

oppure mi invii un messaggio sulla pagina Facebook

Il testo è disponibile secondo la licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.