Crea sito

CLASSE 500 MOTO – (1949/2001) – Parte 3 Anni ’90

classe 500 moto

classe 500 moto mike doohan 1990
Mike Doohan nel 1990

Tributo a Mike Doohan – Clicca sopra

VIDEO 2 – Tributo a Kevin Schwantz  – Clicca

VIDEO 3 – Impennata incredibile di Biaggi  – Clicca

VIDEO 4 – Valentino Rossi  vs. Max Biaggi  – Clicca


La Classe 500, riservata a motocicli con cilindrata fino a 500 cc, è stata una categoria del Campionato del mondo di velocità dal 1949 al 2001. La “Classe 500” si è disputata ininterrottamente per 53 anni, dalla nascita del Motomondiale alla stagione 2001. In questo mezzo secolo è stata la classe di maggior cilindrata, ad esclusione delle stagioni 1977, 1978 e 1979, durante le quali venne sperimentata la Formula 750.La lunga storia della “Classe 500” si divide in due parti: la prima dominata da moto con propulsori a 4T di costruzione europea e la seconda egemonizzata da moto con propulsori 2T di costruzione giapponese.            

Kevin Schwants

Il primigenio criterio di assegnazione dei punti, adottato nel 1949, ha subito molte variazioni nel susseguirsi dei vari campionati; tanto che applicando ad ogni campionato i criteri dei successivi o precedenti a volte risulta un diverso vincitore del titolo piloti o costruttori.

Dal 1949 al 1976 è stato posto un limite ai risultati validi per evitare che con una serie ininterrotta di dignitosi piazzamenti, favoriti dagli altrui ritiri, si potesse vincere il campionato senza aver mai vinto una gara.


Solamente per il 1976, per la quale venivano considerati i migliori 6 piazzamenti: avendo suddiviso il campionato in due metà erano ritenuti validi i migliori 3 risultati tra le prime cinque gare, e i migliori 3 negli ultime cinque gare della stagione.

Circa l’aspetto numerico del punteggio, nel 1949 si partì con l’assegnare punti ai primi cinque piloti classificati di ogni gara, oltre a 1 punto all’autore del giro più veloce, l’anno seguente vennero assegnati ai primi sei classificati, togliendo il punto aggiuntivo per il giro veloce.

Dal 1969 al 1988 il punteggio sempre più ampliato fino ad arrivare a premiare i primi 15, mentre nel 1993 venne modificato con l’aumento del punteggio dei primi tre classificati.

Per l’assegnazione dei punti relativi al “Titolo Costruttori” ci si basa sempre sul punteggio assegnato ai piloti, ma si sommano solo i punti conquistati dal migliore piazzamento per gara di ogni scuderia.  ( 3mar18 )

ALBO D’ORO CLASSE 500 Moto DAL 1990 AL 2001

1990 Wayne Rainey bandiera Stati Uniti d’America Yamaha YZR 500 OWC 1 Yamaha bandiera Giappone
1991 Wayne Rainey bandiera Stati Uniti d’America Yamaha YZR 500 OWE 0 Yamaha bandiera Giappone
1992 Wayne Rainey bandiera Stati Uniti d’America Yamaha YZR 500 OWF 2 Honda bandiera Giappone
1993 Kevin Schwantz bandiera Stati Uniti d’America Suzuki RGV Γ 500 Yamaha bandiera Giappone
1994 Mick Doohan bandiera Australia Honda NSR 500 Honda bandiera Giappone
1995 Mick Doohan bandiera Australia Honda NSR 500 Honda bandiera Giappone
1996 Mick Doohan bandiera Australia Honda NSR 500 Honda bandiera Giappone
1997 Mick Doohan bandiera Australia Honda NSR 500 Honda bandiera Giappone
1998 Mick Doohan bandiera Australia Honda NSR 500 Honda bandiera Giappone
1999 Alex Crivillé bandiera Spagna Honda NSR 500 Honda bandiera Giappone
2000 Kenny Roberts Jr bandiera Stati Uniti d’America Suzuki RGV Γ 500 Yamaha bandiera Giappone
2001 Valentino Rossi bandiera Italia Honda NSR 500 Honda bandiera Giappone        
Wayne rainey_1990_original
Wayne Rainey su Yamaha – 1990

http://it.wikipedia.org/wiki/Albo_d%27oro_del_motomondiale_classe_500#Classe_500

web
free counters

Chiunque vanti titoli sulle foto di questo articolo mi contatti subito per la loro immediata rimozione

Per contattare l’amministratore di questo sito invia una mail a: francoberte1963@virgilio.it

oppure mi invii un messaggio sulla pagina Facebook

Il testo è disponibile secondo la licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo

Una risposta a “CLASSE 500 MOTO – (1949/2001) – Parte 3 Anni ’90”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.