Crea sito

Ma che fine hanno fatto i DIDDL ?

Diddl

Diddl_pupazzo

Diddl

I Diddl, chi se li ricorda? Tutto è nato 1990 dalla matita del disegnatore tedesco Thomas Goletz. Diddl è un topolino bianco, dalle guance rosa e dai piedi enormi, con grandi orecchie e una coda sottile, vestito sempre con una salopette colorata.

Originariamente doveva essere un canguro. Poi è diventato il topolino più tenero e amato dalle bambine, fino a qualche anno fa: tantissime erano le famose cartoline, messaggi e biglietti d’auguri con il topolone stampato a grandi caratteri.

diddl_cartolina_san_valentino

Diddl appare molto diverso da come è oggi: aveva le orecchie decisamente più piccole e sottili ed i piedi, benché già grandi, avevano una forma meno tondeggiante; anche il muso appariva più allungato. Goletz cominciò col disegnare tredici cartoline, e le inviò a diversi editori. Fu l’editore Depesche che decise di pubblicarle, e gliene commissionò altre quarantotto. Messe sul mercato nel 1991, ebbero un successo strepitoso. Forse perché, come ebbe a dire lo stesso Goletz, Diddl,con le sue cartoline e le sue frasi dolci, aiutava chi voleva esprimere i propri sentimenti ed era in grado di toccare i cuori delle persone.

diddl-giocattolo-vintage

Da lì è nato un merchandise grandissimo di portachiavi, vestiti, accessori, oggettistica, tazze, penne e matite a volontà. Vignette e fumetti a perdita d’occhio, un fenomeno mondiale vero e proprio che impazzava sulle bocche e tra le mani dei più piccoli. Sono nate mille storie d’amore, tutte grazie alla tenerezza e ai colori tenui di Diddl insieme alla sua Diddlina, una fidanzata perfetta.

diddl_marchandise
Il marchandise

Ma da un po’ di tempo non se ne sente parlare più. Esistono ancora in commercio, ma è possibile trovarli nel 90% dei casi solo su siti di vendita online o sul sito ufficiale del brand più famoso degli ultimi 10 anni.

Ma che fino hanno fatto i Diddl? Come tutte le cose, sono destinati a scomparire per sempre. Come gli scoubidou, le fate incantante e i giocattolini che sembrano essere sulla cresta dell’onda, ma dopo un paio di mesi svaniscono nel nulla. Non ci sono più, ma rimarranno sempre, e per sempre, nel cuore di chi li ha comprati, regalati, desiderati, amati. A0817

diddl

Dopo Diddl, Goletz ha creato anche altri personaggi:

  • Diddlina, la sua fidanzatina 
  • Pimboli, un orsacchiotto
  • Ackaturbo, un corvo blu
  • Mimihopps, una coniglietta che adora le carote
  • Galupy, un puledrino goloso di mele
  • Wollywell, un montone nero, goffo e timido
  • Vanillivi, una pecora bianca ghiotta di quadrifogli
  • Friedl, Fratt e Fritt, tre fratelli ranocchi
  • Professor Bubblepeng, scienziato e genio sperimentatore, prozio di Diddl
  • Merksmir, un serpentello saggio e dotto
  • Bibombl, un cagnolino che ama scavare buche e detesta fare il bagno
  • Milimits, una gattina con la coda tigrata
diddl_miniature
Miniature Diddl

Peluches_Diddl-anni-90Testo tratto e modificato: https://it.wikipedia.org/wiki/Diddl

web
free counters

Chiunque vanti titoli sulle foto di questo articolo mi contatti subito per la loro immediata rimozione

Per contattare l’amministratore di questo sito invia una mail a: francoberte1963@virgilio.it

oppure mi invii un messaggio sulla pagina Facebook

Il testo è disponibile secondo la licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.