Crea sito

Si formano I DURAN DURAN – (1978)

Duran Duran

I Duran Duran sono un gruppo musicale britannico, formatosi a Birmingham nel 1978; considerato parte del movimento New Romantic (come Japan, Visage, e gli Spandau Ballet) e uno dei gruppi-bandiera degli anni ottanta.

 Raro demo del 1979 e 1981 VIDEO – Clicca sopra 

VIDEO 2– The Reflex 1984 – Clicca  

VIDEO 3 – Versione di Wild Boys – Clicca

VIDEO 4 – VIDEO 5  Le meno note Careless Memories e Lonely in your Nightmare

I Duran Duran

Il gruppo è stato creato da due compagni di liceo: Nick Rhodes alle tastiere, e John Taylor al basso. In seguito si sono poi aggiunti Roger Taylor alla batteria, Andy Taylor alla chitarra e Simon Le Bon alla voce.

duran duran

Si sono distinti per uno svariato numero di brani di successo e per l’isteria collettiva dei loro fans durante gli anni ottanta, l’utilizzo precursivo della tecnologia, nonché per una costante presenza mediatica nell’arco della loro carriera. Al 2010 sono accreditati di oltre 85 milioni di dischi ufficialmente venduti in tutto il mondo.                 

Pionieri della modernità tecnologica

Il gruppo è stato creato da due compagni di liceo: Nick Rhodes, alle tastiere, e John Taylor, al basso. In seguito, si sono poi aggiunti Roger Taylor, alla batteria, Andy Taylor, alla chitarra, e, per ultimo, Simon Le Bon, alla voce e testi.

duran duran

Nonostante la band comprenda diversi membri con lo stesso cognome (Taylor) tra essi non c’è alcuna parentela. Andy Taylor è stato membro dei Duran Duran dal 1981 al 1986, e poi dal 2001 al 2006, rimpiazzato da Warren Cuccurullo (ex Missing Persons) dal 1989 al 2001, mentre il batterista Sterling Campbell ha preso il posto di Roger dal 1989 al 1991.

Ancora oggi, i Duran Duran sono spesso identificati come complesso musicale degli anni ottanta, nonostante la loro continua evoluzione, distribuita nel corso di trent’anni di carriera, durante la quale hanno venduto circa 85 milioni di dischi, piazzando oltre venti pezzi nella Billboard Hot 100, la classifica americana dei singoli più venduti, e una trentina nella Top 40 del Regno Unito,

Dal 1978 al 1980: le origini

Nel 1978 John Taylor e Nick Rhodes sono compagni di scuola già da anni. Li unisce la passione per la musica, e fantasticano tra le note e il look di Roxy Music e Bryan Ferry, David Bowie e Mick Ronson, Lou Reed, The Clash, Ultravox, Human League, New York Dolls e Blondie. Mentre il primo suona in un paio di piccole bands, il secondo acquista un EDP Wasp, il suo primo sintetizzatore. Alla fine i due incontrano Stephen Duffy, e come tanti altri coetanei dell’epoca decidono di formare il loro complesso.

Il nome del gruppo trae ispirazione dal nome di un personaggio cinematografico, il cattivo Durand Durand del film cult di fantascienza Barbarella, impersonato da Milo O’Shea. È John Taylor a suggerirlo dopo aver visto il film in tv.

duran duran

Con Taylor alla chitarra, Rhodes al sintetizzatore, e Duffy a voce e basso, il gruppo si esibisce per la prima volta in pubblico il 5 aprile 1979, cantando canzoni ispirate a Hemingway, Kerouac e Fitzgerald. Per la seconda esibizione si aggregherà anche Simon Colley su clarinetto e basso. Dopo la terza esibizione sia Duffy che Colley lasciano improvvisamente il gruppo: conseguentemente, Taylor passò definitivamente dalla chitarra al basso, mentre nel gruppo si alternarono altri musicisti.

Finalmente, ad una festa, si unì al gruppo il batterista Roger Taylor, il chitarrista Andy Taylor giunse da Newcastle per un provino rispondendo all’annuncio di una rivista, e Simon Le Bon fu raccomandato al complesso da una sua ex-ragazza che lavorava presso il night club Rum Runner dove provava il gruppo. Il proprietario del club, fratello di Paul e Michael Berrow, divenne loro procuratore.

Come i Depeche Mode, i Duran Duran furono tra i primi artisti a lavorare autonomamente sui propri remix. Prima della diffusione dei sintetizzatori digitali, e del campionamento musicale, furono infatti tra i primi a creare, per i loro singoli, arrangiamenti complessi e multistrato, a volte con performances dai risultati soprendentemente diversi dai brani originali, le cosiddette Night Versions.

duran duran

Queste “versioni notturne”, destinate soprattutto alle discoteche, erano solitamente disponibili nel lato-b dei dischi di vinile a 45 giri, fino all’uscita di Night Versions: The Essential Duran Duran, compilation del 1998.

Fin dall’inizio della loro carriera, il gruppo mostrò di possedere uno stile musicale sottile e raffinato. I Duran Duran iniziarono anche a collaborare con stilisti del calibro di Perry Haines, Kahn & Bell e Anthony Price in grado di dare al gruppo un’immagine originale ed elegante, in grado di superare il classico stereotipo dei complessi Neo Romantici dell’epoca.

durar duran live in concerto

I Duran Duran possono anche aver sofferto gli eccessi degli anni ’80, ma hanno sempre mantenuto inalterato il loro stile e la loro creatività a 360 gradi, considerando ogni aspetto dell’arte come parte fondamentale della loro carriera e del loro successo. Negli anni ’90 esordirono nella pubblicità con Vivienne Westwood e nel 2000 con Giorgio Armani. Pur mantenendo il proprio controllo creativo, hanno lavorato per diversi anni a fianco del designer grafico Malcom Garrett per realizzare in primis le covers degli album e i programmi dei tour.

duran duran

In Gran Bretagna e successivamente negli Stati Uniti, numerose riviste giovanili e musicali si impossessarono rapidamente del loro look pulito e aggressivo allo stesso tempo. All’inizio degli anni ’80, su riviste popolarissime come Smash Hits o Tiger Beat, non c’era numero ove non comparisse almeno una foto di uno dei membri della band, anche se entrava in conflitto con l’erotismo, l’aggressività e lo stile goth dei loro album, cosa visibile in molti dei loro video musicali.

In qualche modo i Duran Duran sono anche stati i precursori di una strategia poi adottata dalle future boy-band. La sovraesposizione mediatica allora servì come trampolino per il successo, ma si trasformò qualche anno più tardi in un vero e proprio boomerang che penalizzò la band: i critici musicali finirono per non tenere più in considerazione le qualità artistiche e creative dei Duran Duran, arrivando a considerarli semplicemente come bei bambolotti e pura merce per i tabloids.                 

Album principali

  • 1981 – Duran Duran
  • 1982 – Rio
  • 1983 – Seven and the Ragged Tiger
  • 1986 – Notorious
  • 1988 – Big Thing
  • 1990 – Liberty
  • 1993 – The Wedding Album
  • 1995 – Thank You
  • 1997 – Medazzaland
  • 2000 – Pop Trash
  • 2004 – Astronaut
  • 2007 – Red Carpet Massacre
  • 2010 – All You Need Is Now

Singoli principali

(estratti di maggior successo e singolo più recente, in ordine di pubblicazione)

  • Hungry Like the Wolf (1982)
  • Is There Something I Should Know? (1983)
  • The Reflex (1983)
  • The Wild Boys (1984)
  • Skin Trade (1986)
  • I Don’t Want Your Love (1988)
  • Ordinary World (1993)
  • All You Need Is Now (2010) ( 1giu16 )

Testo tratto e modificato: http://it.wikipedia.org/wiki/Duran_Duran

web
free counters

Chiunque vanti titoli sulle foto di questo articolo mi contatti subito per la loro immediata rimozione

Per contattare l’amministratore di questo sito invia una mail a: francoberte1963@virgilio.it

oppure mi invii un messaggio sulla pagina Facebook

Il testo è disponibile secondo la licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.