Crea sito

Muore MIA MARTINI – (12/05/1995)

Mia Martini

mia martini muore morta

La scomparsa di Mia Martini – 1° parte – Clicca SOPRA

VIDEO 2 – La scomparsa di Mia Martini – 2° parte – Clicca 

Nella griglia finale della sua Discografia i filmati originali dei suoi più grandi successi. Non perderteli assolutamente. 

———————————————————————————————————————–

Mia Martini, pseudonimo di Domenica Berté (Bagnara Calabra, 20 settembre 1947 – Cardano al Campo, 12 maggio 1995), è stata una cantante italiana.

mia martini

Artista riconosciuta come una delle voci più belle e significative della musica italiana, vantò una lunga carriera artistica che ebbe inizio nel 1963, semplicemente come Mimì Berté. Il maestro Carlo Alberto Rossi la volle lanciare come ragazza yè-yè; tuttavia, il successo che trovò in questa veste, sebbene lusinghiero per una debuttante, durò ben poco, e dopo alcuni anni di oblio riapparve sulle scene, nel 1971, col nuovo pseudonimo di Mia Martini.

45 minuetto Mia Martini

Oltre la collina, il suo primo album (giudicato tra i migliori lavori mai realizzati da una donna), conteneva parecchie cover straniere, per l’epoca molto all’avanguardia per arrangiamenti, tematiche e cantato.

Successi come Piccolo uomoMinuettoDonna solaInnoPadre davveroPer amarti, la consacrarono come una delle migliori interpreti degli anni settanta, decennio nel quale raggiunse una grande popolarità nazionale ed internazionale.

mia martini

Nel 1982 partecipò al Festival di Sanremo con E non finisce mica il cielo ed è in quell’occasione che i giornalisti accreditati, volendole assegnare un riconoscimento, istituirono appositamente per lei il Premio della critica, che fu poi assegnato per ogni successiva edizione, fino a portare il suo stesso nome dal 1996. Nello stesso 1982 uscì un altro suo grande successo, da lei scritto con Shel Shapiro: Quante volte.

La sua carriera e la sua vita privata furono segnate da una serie di maldicenze a sfondo superstizioso in seno allo stesso mondo dello spettacolo e addetti ai lavori che la ostacolarono ed emarginarono per diversi anni, portandola ad un ritiro dalle scene verso la metà degli anni ottanta.

mia martini

Grazie al suo talento interpretativo, la cantante tornò alla ribalta riaffermandosi con un consenso ancora maggiore: nel 1989 partecipa al Festival di Sanremo col brano Almeno tu nell’universo, che divenne un classico. Negli anni novanta è ancora protagonista di altri successi come La nevicata del ’56Gli uomini non cambiano (presentati sempre a Sanremo) e Cu ‘mmè, duetto con Roberto Murolo che rilanciò la canzone napoletana.

Morì a soli quarantasette anni per un arresto cardiaco, in circostanze mai del tutto chiarite ma legate all’uso di stupefacenti. Fu trovata priva di vita nella sua abitazione dopo almeno due giorni dal decesso.

mia martini

Con la sua voce dal timbro ben riconoscibile, per potenza e impatto emotivo, cantò il meglio della canzone d’autore italiana ed internazionale, collaborando con alcuni tra i più grossi nomi del panorama musicale, non solo italiano.

La Scomparsa

mia martini

La musica che mi gira intorno era solo il primo di una serie di progetti improntati alla rilettura di vari autori e generi musicali, che l’artista non ha avuto il tempo di realizzare: dai classici napoletani (un disco che si sarebbe dovuto chiamare Napoli Mia) a quelli più moderni di Pino Daniele(autore da lei amatissimo, che aveva volutamente tralasciato nell’ultimo album per dedicargli un capitolo discografico a sé[35]), fino al tributo aTom Waits.

mia martini

Nel marzo del 1995, due mesi prima della sua morte, Mia Martini annuncia al suo fan club Chez Mimì, di voler realizzare un album dedicato completamente alla luna, dal titolo Canto alla luna (brano del 1978 scritto per lei da Ivano Fossati e pubblicato nell’album Danza). I brani che quest’album doveva racchiudere sono i seguenti: Canto alla lunaDillo alla lunaVerde lunaLuna rossaBlue moonLuna bianca e due inediti ancor’oggi come Alla luna, scritta appositamente per lei da Franco Fasano e Luna sciamanna, scritta da Mimmo Cavallo.

mia martini triste

Per il 1996 era prevista anche una collaborazione con Mina, che Mia Martini ha definito “la più grande artista che abbiamo in Italia”. Entrambe erano legate da un rapporto di amicizia e stima, più volte confermato dalla Martini nel corso degli anni. Sarà proprio Mina, a pochi mesi dalla scomparsa della collega, la prima cantante a dedicarle un omaggio discografico nell’album Pappa di latte, dove è inserita una sua personale versione di Almeno tu nell’universo.

Da mesi la cantante soffriva di un fibroma all’utero, per questo motivo assumeva dei farmaci anticoagulanti.

Il 14 maggio 1995, dopo giorni di silenzio, il suo corpo senza vita viene ritrovato nell’appartamento in Via Liguria 2, a Cardano al Campo (VA), dove si era trasferita per essere più vicina al padre, il quale risiede tuttora a Cavaria con Premezzo insieme alla seconda moglie.

45 piccolo uomo Mia Martini

La Procura di Busto Arsizio aprì un’inchiesta e dispose l’autopsia. Secondo il referto del medico legale, la morte dell’artista è avvenuta per un arresto cardiaco, causato da un’overdose di stupefacenti. Il 17 maggio il corpo venne cremato, e successivamente il caso fu archiviato.

Ai suoi funerali, svoltisi alle 16.30 del 15 maggio a Busto Arsizio, nella chiesa di San Giuseppe presso viale Stelvio, presero parte centinaia di suoi fan, addirittura quattromila persone secondo fonti della Questura di Varese, tra cui un buon numero di persone dello spettacolo e colleghi del panorama musicale. La salma venne cremata, secondo il desiderio dell’artista. Per volontà del padre, invece, le sue ceneri si trovano nel cimitero di Cavaria con Premezzo.

Nel maggio 2009 la sorella Loredana, in un’intervista a Musica leggera, svela nuovi possibili retroscena sulla morte della sorella, nella quale il padre avrebbe potuto avere un ruolo.

Premi e Riconoscimenti

Dati da “La regina senza trono”, a cura di Pippo Augliera, Guida Edizioni, 2005

  • 1964: Primo Posto “Festival di Bellaria” con Il magone
  • 1971: Primo Posto “Festival di Musica d’Avanguardia e Nuove Tendenze” di Viareggio con Padre davvero
  • 1972: “Premio della critica discografica” per l’album Nel mondo, una cosa
  • 1972: Primo Posto al Festivalbar 1972 con il brano Piccolo uomo
  • 1972: Disco d’oro con il brano Piccolo uomo
  • 1972: Primo Posto alla Mostra Internazionale di Musica Leggera di Venezia con Donna sola
  • 1973: Primo Posto al Festivalbar 1973 con Minuetto
  • 1973: Disco d’oro con Minuetto
  • 1974: Disco d’oro dalla Ricordi, per il milione di dischi venduti negli ultimi tre anni
  • 1974: “Premio Deborah per il miglior trucco”
  • 1975: “Premio della Critica di Palma de Mallorca” con Nevicate
  • 1975: “Premio Deborah per il miglior trucco”
  • 1975: “Premio de Il canzoniere dell’estate” come miglior cantante dell’anno
  • 1975: Telegatto di Vota la voce come migliore cantante donna dell’anno
  • 1977: Premio della critica al “World Song Popular Festival Yamaha di Tokyo” con Ritratto di donna
  • 1981: “Eolo d’oro” del Comune di Milazzo

  • 1982: Premio della Critica “Mia Martini” con E non finisce mica il cielo
  • 1983: “Sigillo d’oro Rete 4” da parte di Rete 4
  • 1989: Targa Tenco come migliore interprete dell’anno
  • 1989: Premio della Critica “Mia Martini” con Almeno tu nell’universo
  • 1989: Disco d’oro per l’album Martini Mia
  • 1989: Telegatto come migliore interprete femminile dell’anno
  • 1989: “Prima Pagina de Il mattino del 1891″, motivazione: “per il rinnovato successo che ben meritano la sua voce e le sue eccezionali capacità interpretative”
  • 1990: Premio della Critica “Mia Martini” con La nevicata del ’56
  • 1990: “Targa Onda TV”, Rete Televisiva locale della Sicilia
  • 1991: “La più bella sei tu” con Almeno tu nell’universo
  • 1992: Secondo Posto al Festival di Sanremo
  • 1992: “Premio Simpatia” conferito dalla Sala Stampa Tv, durante una conferenza stampa sulla presentazione del disco Lacrime
  • 1992: Disco d’oro per l’album Lacrime
  • 1992: Tre tappe vinte e 852 punti in classifica al “Cantagiro”
  • 1992: “Premio de Il Canzoniere dell’estate” come miglior interprete dell’anno
  • 1992: “Premio Civiltà del mare” dal Comune di Bagnara Calabra
  • 1992: Disco d’oro per l’album Ottantavogliadicantare di Roberto Murolo, in cui interpreta Cu’mme.

 

Piazzamenti in Classifica

Album

Anno Album Posizione
Massima
Posizione
Annuale
1972 Nel mondo, una cosa 5 33
1973 Il giorno dopo 5 26
1974 È proprio come vivere 6 28
1975 Sensi e controsensi 22 81
1975 Un altro giorno con me 12 54
1976 Che vuoi che sia… se t’ho aspettato tanto 17 65
1977 Per amarti 27
1978 Danza 35
1981 Mimì 20 62
1982 Quante volte… ho contato le stelle 33
1989 Martini Mia 12 43
1990 La mia razza 16 88
1991 Mi basta solo che sia un amore 28
1992 Lacrime 8 63
1994 La musica che mi gira intorno 42

mia martini sorella loredana berté

 Singoli

SINGOLO ANNO POS. MAX POS. ANNUALE
La nevicata del ’56              VIDEO 1990 8 50
Almeno tu nell’universo       VIDEO 1989 6 32
Quante volte                      VIDEO 1982 37
E non finisce mica il cielo    VIDEO 1982 20 85
Ti regalo un sorriso           VIDEO 1981 25 69
Per amarti                         VIDEO 1977 37
Libera                               VIDEO 1977 43
Che vuoi che sia… se t’ho aspettato tanto 1976 27
Donna con te                     VIDEO 1975 18
Al mondo                         VIDEO 1975 9 66
Inno                                 VIDEO 1974 10 97
Minuetto                          VIDEO 1973 2 7
Piccolo uomo                     VIDEO 1972 4 15
Donna sola                        VIDEO 1972 2 23
Padre davvero                 VIDEO 1971 48
Il magone                          VIDEO 1964 A0485
mia martini almeno tu nell'universo copertina
 
web
free counters

Chiunque vanti titoli sulle foto di questo articolo mi contatti subito per la loro immediata rimozione

Per contattare l’amministratore di questo sito invia una mail a: francoberte1963@virgilio.it

oppure mi invii un messaggio sulla pagina Facebook

Il testo è disponibile secondo la licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.