Crea sito

MORTE DI ANDRE’ THE GIANT – (27/01/1993)

the giant

ANDRè THE GIANT PIRAMIDE WRESTLING

André René Roussimoff, meglio noto col nome d’arte di André the Giant (Grenoble, 19 maggio 1946 – Parigi, 27 gennaio 1993), è stato un wrestler e attore francese.

 

Promo di André the Giant – Clicca  Sopra

Lo storico incontro a Wrestlemania III con Hulk Hogan – Clicca

André the Giant – Biografia

andre the giant cannes 1967
André the giant a Cannes nel 1967

André sosteneva di avere avuto una precocità fisica impressionante: a 12 anni, pare fosse già alto 192 cm e pesasse 90 kg. Un fatto che fece pensare fosse affetto da acromegalia,meglio conosciuto come gigantismo, un disturbo che causa la crescita delle ossa in modo accelerato negli anni, e rende lo sviluppo continuativo anche oltre l’età della maturità fisica.

Determinato nell’usare a suo vantaggio le sue dimensioni, André entrò nel mondo della lotta professionale molto giovane. All’inizio del 1973, quando aveva 27 anni debuttò nella World Wide Wrestling Federation grazie a Vincent McMahon, suo manager per i successivi 20 anni. André divenne una stella in un periodo nel quale il wrestling professionistico non era ancora un evento di massa, ma la sua fama lo precedette in molti scontri. Divenne in poco tempo famoso al grande pubblico anche grazie a svariati interventi in diverse trasmissioni televisive, talk show e altri eventi.

andré the giant la storia del Wrestling

Le sue principali rivalità furono con Ernie “Big Cat” Ladd, Don Leo Jonathan e Blackjack Mulligan. Durante l’evento organizzato nel 1976 allo Shea Stadium, negli Stati Uniti, prese parte ad un match pugilistico contro Chuck Wepner nel quale André lanciò il suo avversario (denominato Bayonne Bleeder, “il sanguinatore di Bayonne”) fuori dal ring, nella terza fila di spettatori. Quattro anni più tardi, ebbe il suo primo incontro con Hulk Hogan quando la WWF ritornò a Shea. Una delle rivalità più memorabili del tempo era quella con Killer Khan, il quale ruppe la caviglia di André nel 1981 mentre conduceva un match. André rimase imbattuto per molti anni.

andre_the_giant_wrestling_storia_

A metà anni ottanta la sua condizione peggiorò, e il suo corpo appariva molto stressato. Perse diversi chili, ma rimase parte integrante del campionato quando si espanse a livello nazionale. Riuscì a battere Big John Studd nel Bodyslam Match durante la prima edizione di WrestleMania il 31 marzo 1985. L’anno seguente a WrestleMania 2, il 7 aprile 1986, vinse una Battle Royal di 20 combattenti (tra cui 14 Superstars della WWE e 6 atleti della NFL) eliminando negli ultimi istanti Jim “The Anvil” Neidhart e Bret “Hitman” Hart, entrambi membri della Hart Foundation.

André the Giant contro Hulk Hogan a Wrestlemania III del 1987

La sua carriera prese una svolta nel 1987 quando, durante una puntata dello storico Piper’s Pit, voltò le spalle al suo amico di vecchia data, l’allora campione WWF Hulk Hogan, lanciandogli una sfida per l’edizione di Wrestlemania III.Dietro tutto questo c’era il manager Bobby “The Brain” Heenan, arcinemico di Hogan, che fece il lavaggio del cervello ad Andrè, convincendolo che Hogan mandava avanti la loro amicizia per paura che Andrè un giorno avrebbe potuto sconfiggerlo e strappargli quindi l’ambito titolo WWF. Wrestlemania III fu un evento a dir poco storico, in cui Hogan fece l’impossibile: sollevò con una Body Slam il massiccio André per poi schienarlo, subito dopo il suo Legdrop brevettato. I 93.173 tifosi presenti quella sera al Silverdome di Pontiac nel Michigan ricorderanno per sempre questo momento, così come i parecchi milioni di spettatori a casa intorno al mondo. Questa fu la prima volta che il gigante di Grenoble (Francia) fu inchiodato al tappeto e sconfitto.

Nella trama degli incontri di wrestling americano, questo significava l’inizio di un nuovo modo di concepire i grandi incontri e le nuove strategie per attirare il pubblico: un’occasione che portò al match tra André e Hulk in WrestleMania III, seguito dal vivo da 93173 spettatori.

ANDRé THE GIANT WRESTLERMANIA

Tuttavia, André e il suo manager “The Weasel” non si arresero e durante la prima edizione delle Survivor Series (Serie dei Sopravvissuti), tenutesi nel novembre del 1987, André The Giant uscì vittorioso e “sopravvissuto” durante un match 5-vs-5 a eliminazione (tipico delle Survivor Series) in cui la squadra da lui capitanata affrontò quella di Hogan. André eliminò Bam Bam Bigelow per vincere il match.

Prematura scomparsa

André morì nel 1993 a causa della sua irreversibile malattia (o forse per un infarto nel sonno in un hotel francese, paese in cui era da poco rientrato a causa della scomparsa del padre) e fu inserito nella WWE Hall of Fame. Il corpo di André fu cremato secondo le sue volontà e le sue ceneri disperse nel suo ranch a Ellerbe, North Carolina. A0411

ANDRé THE GIANT CONAN IL BARBARO ARNOLD Testo tratto e modificato: http://it.wikipedia.org/wiki/Andr%C3%A9_the_Giant

web
free counters

Chiunque vanti titoli sulle foto di questo articolo mi contatti subito per la loro immediata rimozione

Per contattare l’amministratore di questo sito invia una mail a: francoberte1963@virgilio.it

oppure mi invii un messaggio sulla pagina Facebook

Il testo è disponibile secondo la licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo

Una risposta a “MORTE DI ANDRE’ THE GIANT – (27/01/1993)”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.