Crea sito

DIRTY DANCING – Emile Ercolino – (1987)

Dirty Dancing

 

Il VIDEO del Trailer originale – Clicca SOPRA 

VIDEO 2   – Time of my life durante il ballo finale – Clicca qui

VIDEO 3 – Una delle scene più famose del film – Il salto nell’acqua – Clicca qui

——————————————————————————————————————-

Dirty Dancing – Balli proibiti (Dirty Dancing) è un film statunitense del 1987, diretto da Emile Ardolino ed interpretato da Patrick Swayze e Jennifer Grey.

Il brano portante della colonna sonora, (I’ve Had) The Time of My Life, vinse l’Oscar e il Golden Globe, e i due interpreti Bill Medley e Jennifer Warnes si aggiudicarono un Grammy Award come miglior duetto. Il film ha avuto un prequel nel 2004, Dirty Dancing 2.

Trama di Dirty Dancing

Dirty Dancing

Nell’estate del 1963, per una tranquilla vacanza, la famiglia Houseman (composta da padre, madre e due ragazze) si reca nelle Catskill Mountains, presso il villaggio turistico di proprietà dell’anziano Max Kellerman. La figlia minore Frances “Baby” Houseman, di diciassette anni, è tenuta in grande considerazione dai propri genitori, soprattutto dal papà Jake, verso il quale Baby nutre una sincera ammirazione. Frances (dal nome della prima donna all’U.S. Cabinet) aspira ad entrare al Mount Holyoke College per studiare economia con l’obiettivo di accedere al Peace Corps.

dirty_dancing_foto_scena

Nella nuova località di vacanza, Baby si annoia un po’ e, mentre il personale dell’albergo si abbandona alle danze scopre una sera, nella parte del villaggio loro destinata, i loro scatenati balli. Capo e animatore è un bel giovanotto, Johnny Castle, il quale in coppia con la partner Penny Johnson lavora come maestro di ballo per le ospiti dell’Hotel. La giovanissima Baby rimane affascinata dal calore e dai ritmi di quei balli. Frattanto Penny, messa incinta da un cameriere, decide di abortire, ma rischia di morire a seguito del maldestro intervento di un ciarlatano:

dirty dancing jennifer grey patrick swayce

Baby (che già aveva chiesto al padre di prestarle 250 dollari, senza dirgli a cosa servivano, cioè per aiutare Penny), fa ancora ricorso a lui (che è medico) per salvarla. Così le due ragazze diventano amiche, né vi è gelosia (per Penny il maestro di ballo è solo un affezionato compagno di lavoro) perché tra questi e Baby è nato l’amore. Per di più, dato il guaio capitato a Penny, Baby la sostituisce abbastanza bene nel duo di mambo, nel quale la nuova coppia si esibisce in un numero speciale presso un albergo.

Successivamente Johnny, che è sinceramente innamorato di Baby, viene licenziato: i gestori dell’albergo lo accusano ingiustamente di aver rubato i portafogli di alcuni clienti (in realtà si scoprirà che i ladruncoli sono una coppia di vecchietti). Il giorno della fine delle vacanze Johnny ritorna in albergo per rivedere Baby; e con lei si esibirà in uno scatenato mambo collettivo.

dirty dancing foto

Colonna sonora

La colonna sonora del film ha avuto due pubblicazioni:

  • 1987 – Dirty Dancing Original Soundtrack From The Vestron Motion Picture;
  • 1988 – More Dirty Dancing More Original Music From The Hit Motion Picture “Dirty Dancing                 

Premi

  • Premi Oscar 1988: Oscar per la migliore canzone
  • Golden Globe 1988: migliore canzone originale
  • Independent Spirit Awards 1988: miglior film d’esordio

La “Maledizione” di Dirty Dancing

L’incredibile successo del film ebbe il paradossale effetto di bloccare la carriera (e anche la vita) di molti di coloro che vi lavorarono. I due protagonisti principali Patrick Swayze e Jennifer Grey, subirono negli anni diverse parodie, e finirono per non riuscire ad avere ruoli in film importanti per molti anni. Per Swayze la situazione si sbloccò nel 1990 grazie al film Ghost – Fantasma. La Grey invece, nonostante un intervento di chirurgia estetica al setto nasale, che le ha completamente cambiato il viso, e a quasi tutto il resto del corpo, comunque non riuscì mai più a far decollare la propria carriera.

dirty_dancing_film_anni_80

Lo studio di produzione di Dirty Dancing, Vestron Video, nonostante gli enormi incassi del film produsse poi una serie di flop che lo portarono alla bancarotta nel 1990. Lo studio venne poi rilevato dalla Live Entertainment, mentre i diritti di Dirty Dancing furono acquistati prima dalla Artisan Entertainment ed in seguito dalla Lions Gate Entertainment. Altre tragedie colpirono altri partecipanti al film: l’attore Max Cantor abbandonò la carriera cinematografica per diventare scrittore, ma morì per overdose di eroina nel 1991 all’età di 32 anni.

film dirty dancing

Il regista Emile Ardolino morì di AIDS nel 1993. Una delle ballerine professioniste del film, Jennifer Stahl, venne uccisa nel 2001. Jerry Orbach, che interpretava la parte del padre di Baby, è morto il 28 dicembre 2004 per un tumore alla prostata a 69 anni. Il protagonista Patrick Swayze è morto a Los Angeles il 14 settembre 2009, dopo aver lottato un anno contro un cancro al pancreas. Anche a Baby-Jennifer Grey era stato diagnositcato un cancro nel 2010 per il quale ha subito un’operazione che sembra perfettamente riuscita. A0813

Testo tratto e modificato:   http://it.wikipedia.org/wiki/Dirty_Dancing_-_Balli_proibiti

web
free counters

Chiunque vanti titoli sulle foto di questo articolo mi contatti subito per la loro immediata rimozione

Per contattare l’amministratore di questo sito invia una mail a: francoberte1963@virgilio.it

oppure mi invii un messaggio sulla pagina Facebook

Il testo è disponibile secondo la licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo

Una risposta a “DIRTY DANCING – Emile Ercolino – (1987)”

  1. Dirty Dancing è stato il film che tanti anni fa, mi ha avvicinato al mondo dell’animazione turistica e se è possibile, vorrei approfittarne per fare una riflessione…dato che i mattatori dei villaggi (c’è chi li ama e chi invece li odia) sono comunque gli animatori turistici, dico, vista la situazione precaria a livello occupazione specie dei giovani e visto che non mancano le opportunità di lavoro estivo per gli animatori nei villaggi turistici, allora perché i giovani non ne approfittano?. Tutti sappiamo che nei villaggi lavorano animatori,fonici,Dj, sportivi e artisti vari, eppure nonostante le richieste, sono in tanti i giovani che non considerano proprio l’ipotesi di lavorare come animatori e questo a mio avviso, è un atteggiamento sbagliato.
    Certo nessuno pensa che si possa fare l’animatore per sempre, però con la crisi del lavoro in atto,l’idea di lavorare come animatori turistici, i giovani dovrebbero consideralo come un’esperienza in più ma soprattutto come uno dei tanti mezzi per entrare nel mondo del lavoro. Parlo per conoscenza del settore, da anni collaboro con Animandia.it che opera nel settore dell’animazione ed offre tante opportunità di lavoro in questo campo ed ho conosciuto tantissimi giovani che proprio grazie all’esperienza da animatori turistici, hanno poi avuto l’occasione di fare il giusto incontro e adesso svolgono un lavoro a loro più congeniale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.