PUGILATO – Pesi Massimi – (Anni 70 80 90)


La disfatta di Carnera l’unico italiano Campione Pesi Massimi – Clicca

VIDEO 2 – Uno dei più belli in assoluto Clay – Foreman – Clicca  

VIDEO 3 – Mike Tyson la furia nera – Clicca  

VIDEO 4 – Un grandissimo incontro –  Larry Homles vs. Ken Norton – Clicca 

——————————————————————————————————————————————

Finalmente puoi contribuire in modo TOTALMENTE GRATUITO al sostentamento del SITO e delle PAGINE FACEBOOK acquistando su AMAZON e su EBAY entrando nei siti CLICCANDO sui bottoni/banner sotto o quelli posti alla fine/destra di questo articolo. Un GRAZIE di CUORE a chi vorrà darmi una mano !!!


——————————————————————————————————————————————
pesi massimi sono una categoria di peso del pugilato.Storicamente, la categoria riuniva i pugili più pesanti, senza limiti di peso.

Per i professionisti, nel 1920 venne fissato il limite di 175 libbre (79,38 kg) per la categoria allora precedente, quella dei mediomassimi, limite tuttora in vigore. Negli anni ’80 è stata invece istituita una categoria intermedia tra i massimi e i mediomassimi, quella dei pesi massimi leggeri, il cui limite superiore di peso è di 200 libbre (90,72 kg)

Per i dilettanti, le Olimpiadi di Los Angeles del 1984 introdussero un limite di 91 kg (200,62 libbre) che da allora separò la categoria dei massimi da quella superiore dei supermassimi.

Quindi, attualmente, la categoria di peso dei massimi, tra i professionisti, corrisponde a quella dei supermassimi tra i dilettanti, mentre la categoria dei massimi leggeri tra i professionisti corrisponde a quella dei massimi tra i dilettanti.

Limiti di peso

Nel pugilato moderno il peso dei contendenti non deve superare:

Professionisti: senza limiti

Dilettanti: 91 kg (200,62 libbre)

Tra i dilettanti, i pugili che superano il limite precedente rientrano nella categoria dei pesi supermassimi.

Professionisti

Alcuni tra i migliori rappresentanti della categoria sono stati:

  • Bandiera degli Stati Uniti Muhammad Ali
  • Bandiera degli Stati Uniti Max Baer
  • Bandiera degli Stati Uniti James J. Braddock
  • Bandiera dell'Italia Primo Carnera
  • Bandiera degli Stati Uniti Ezzard Charles
  • Bandiera degli Stati Uniti Joe Choynski
  • Bandiera degli Stati Uniti James J. Corbett
  • Bandiera degli Stati Uniti Jack Dempsey
  • Bandiera del Regno Unito Bob Fitzsimmons
  • Bandiera degli Stati Uniti George Foreman
  • Bandiera degli Stati Uniti Joe Frazier
  • Bandiera degli Stati Uniti George Godfrey
  • Bandiera degli Stati Uniti Larry Holmes
  • Bandiera degli Stati Uniti Joe Jeanette
  • Bandiera degli Stati Uniti James J. Jeffries
  • Bandiera della Svezia Ingemar Johansson
  • Bandiera degli Stati Uniti Jack Johnson
  • Bandiera del Canada Sam Langford
  • Bandiera del Regno Unito Lennox Lewis
  • Bandiera degli Stati Uniti Sonny Liston
  • Bandiera degli Stati Uniti Joe Louis
  • Bandiera degli Stati Uniti Rocky Marciano
  • Bandiera degli Stati Uniti Sam McVey
  • Bandiera della Danimarca Battling Nelson
  • Bandiera degli Stati Uniti Kid Norfolk
  • Bandiera degli Stati Uniti Ken Norton
  • Bandiera degli Stati Uniti Floyd Patterson
  • Bandiera della Germania Max Schmeling
  • Bandiera degli Stati Uniti Jack Sharkey
  • Bandiera degli Stati Uniti Tom Sharkey
  • Bandiera degli Stati Uniti Mike Tyson
  • Bandiera degli Stati Uniti Gene Tunney
  • Bandiera degli Stati Uniti Jersey Joe Walcott
  • Bandiera degli Stati Uniti Jess Willard
  • Bandiera degli Stati Uniti Harry Wills

Campioni olimpici dei pesi massimi

  • 1904 – Bandiera degli Stati Uniti Samuel Berger
  • 1908 – Bandiera del Regno Unito Albert Oldman
  • 1920 – Bandiera del Regno Unito Ronal Rawson
  • 1924 – Bandiera della Norvegia Otto von Porat
  • 1928 – Bandiera dell'Argentina Arturo Rodríguez
  • 1932 – Bandiera dell'Argentina Santiago Lovell
  • 1936 – Bandiera della Germania Herbert Runge
  • 1948 – Bandiera dell'Argentina Rafael Iglesias
  • 1952 – Bandiera degli Stati Uniti Ed Sanders
  • 1956 – Bandiera degli Stati Uniti Peter Rademacher
  • 1960 – Bandiera dell'Italia Francesco De Piccoli
  • 1964 – Bandiera degli Stati Uniti Joe Frazier
  • 1968 – Bandiera degli Stati Uniti George Foreman
  • 1972 – Bandiera di Cuba Teófilo Stevenson
  • 1976 – Bandiera di Cuba Teófilo Stevenson
  • 1980 – Bandiera di Cuba Teófilo Stevenson
  • 1984 – Bandiera degli Stati Uniti Henry Tillman
  • 1988 – Bandiera degli Stati Uniti Ray Mercer
  • 1992 – Bandiera di Cuba Félix Savón
  • 1996 – Bandiera di Cuba Félix Savón
  • 2000 – Bandiera di Cuba Félix Savón
  • 2004 – Bandiera di Cuba Odlanier Solis Fonte
  • 2008 – Bandiera della Russia Rachim Čakchiev

Campioni olimpici dei pesi supermassimi

  • 1984 – Bandiera degli Stati Uniti Tyrell Biggs
  • 1988 – Bandiera del Canada Lennox Lewis
  • 1992 – Bandiera di Cuba Roberto Balado
  • 1996 – Bandiera dell'Ucraina Wladimir Klitschko
  • 2000 – Bandiera del Regno Unito Audley Harrison
  • 2004 – Bandiera della Russia Alexander Povetkin
  • 2008 – Bandiera dell'Italia Roberto Cammarelle 

Lista dei campioni del mondo dei pesi massimi di boxe

George_Foreman
George Foreman

Lista dei campioni del mondo di boxe categoria pesi massimi riconosciuti dalle seguenti organizzazioni:

  • WBA (World Boxing Association), fondata nel 1921 come NBA (National Boxing Association), e così denominata dal 1962 . La World Boxing Association (WBA) è un’organizzazione di boxe che sancisce le gare ufficiali, e patrocina il campionato del mondo WBA, a livello professionistico. Nata nel 1921 a Rhode Island come NBA (National Boxing Association), con il compito di governare e coordinare l’attività del pugilato limitatamente agli Stati Uniti d’America, ha cambiato nome nel 1962 per dare un’organizzazione di portata mondiale ad uno sport ormai in costante e rapida espansione in tutto il mondo. È la più antica delle principali associazioni riconosciute dall’IBHOF, che riconosce i campionati mondiali ufficiali di pugilato, assieme all’International Boxing Federation, al World Boxing Council ed alla World Boxing Organization.
  • WBC (World Boxing Council), fondato nel 1963, La sigla WBC sta per World Boxing Council creata il 14 febbraio 1963 da 11 paesi: Stati Uniti, Argentina, Regno Unito, Francia, Messico,Filippine, Panama, Cile, Perù, Venezuela e Brasile più Porto Rico. Attualmente la WBC è una delle quattro principali organizzazioni riconosciuta dall’IBHOF insieme alla IBF, WBA e WBO.
  • IBF (International Boxing Federation), fondata nel 1983,La International Boxing Federation (IBF) è un’organizzazione professionistica di pugilato, che sancisce le gare ufficiali e patrocina il campionato del mondo IBF. Attualmente la IBF è una delle quattro principali organizzazioni riconosciute dall’IBHOF insieme alla WBA, WBCe WBO. La sede legale e i principali uffici della IBF si trovano ad East Orange nel New Jersey. Il presidente della IBF è la sig.ra Marian Muhammad, mentre il Vicepresidente – nonché responsabile Europeo – è il cavalier Roberto Rea, figlio di Natalino Rea che fu l’allenatore della nazionale italiana dilettanti tra la fine del 1950 e la metà del 1970.
  • WBO (World Boxing Organization), fondata nel 1988.La World Boxing Organization (WBO) è un’organizzazione di pugilato che sancisce le gare ufficiali, e patrocina il campionato del mondo WBO, a livello professionistico. Attualmente la WBO è una delle quattro principali organizzazioni riconosciute dall’IBHOF insieme alla IBF,WBA e WBC. La sede della WBO si trova a San Juan, Porto Rico.
18 luglio 1951 23 settembre 1952 Jersey Joe Walcott bandiera Stati Uniti d’America Unanime
23 settembre 1952 27 aprile 1956 Rocky Marciano bandiera Stati Uniti d’America Unanime
Marciano annuncia il suo ritiro e lascia il suo titolo vacante.
30 novembre 1956 26 giugno 1959 Floyd Patterson bandiera Stati Uniti d’America Unanime
26 giugno 1959 20 giugno 1960 Ingemar Johansson bandiera Svezia Unanime
20 giugno 1960 25 settembre 1962 Floyd Patterson bandiera Stati Uniti d’America Unanime
25 settembre 1962 25 febbraio 1964 Sonny Liston bandiera Stati Uniti d’America Unanime
25 febbraio 1964 19 giugno 1964 Muhammad Ali bandiera Stati Uniti d’America Unanime
La WBA destituisce Muhammad Ali per aver accordato immediatamente una rivincita a Sonny Liston, il che costituiva una violazione del regolamento dell’organizzazione.
19 giugno 1964 6 febbraio 1967 Muhammad Ali bandiera Stati Uniti d’America WBC
5 marzo 1965 6 febbraio 1967 Ernie Terrell bandiera Stati Uniti d’America WBA
6 febbraio 1967 29 aprile 1967 Muhammad Ali bandiera Stati Uniti d’America Unanime (WBA & WBC)
Muhammad Alì viene destituito nel 1967 sia dalla WBA che dalla WBC per aver rifiutato di effettuare il servizio militare durante la guerra in Vietnam.
27 aprile 1968 16 febbraio 1970 Jimmy Ellis bandiera Stati Uniti d’America WBA
16 febbraio 1970 22 gennaio 1973 Joe Frazier bandiera Stati Uniti d’America Unanime
Inizialmente riconosciuto dalla WBC, Frazier viene considerato campione del mondo unanimemente dopo la vittoria su Ellis ed Ali l’ 8 marzo 1971.
22 gennaio 1973 30 ottobre 1974 George Foreman bandiera Stati Uniti d’America Unanime
30 ottobre 1974 15 febbraio 1978 Muhammad Ali bandiera Stati Uniti d’America Unanime
15 febbraio 1978 18 marzo 1978 Leon Spinks bandiera Stati Uniti d’America Unanime
Leon Spinks perde la cintura WBC per non aver voluto incontrare lo sfidante ufficiale.
18 marzo 1978 15 settembre 1978 Leon Spinks bandiera Stati Uniti d’America WBA
18 marzo 1978 9 giugno 1978 Ken Norton bandiera Stati Uniti d’America WBC
9 giugno 1978 11 dicembre 1983 Larry Holmes bandiera Stati Uniti d’America WBC
Holmes rinuncia al titolo WBC e preferisce combattere per il nuovissimo titolo IBF.
15 settembre 1978 27 aprile 1979 Muhammad Ali bandiera Stati Uniti d’America WBA
Ali abbandona la cintura WBA in cambio della promessa del suo manager Don King, che tenterà d’organizzare un combattimento tra Larry Holmes (campione WBC) e John Tate per la riunificazione del titolo. Il combattimento non avrà luogo ed Ali rimonterà sul ring nel 1980.
20 ottobre 1979 31 marzo 1980 John Tate bandiera Stati Uniti d’America WBA
31 marzo 1980 10 dicembre 1982 Mike Weaver bandiera Stati Uniti d’America WBA
10 dicembre 1982 23 settembre 1983 Michael Dokes bandiera Stati Uniti d’America WBA
23 settembre 1983 1º dicembre 1984 Gerrie Coetzee bandiera Sudafrica WBA
11 dicembre 1983 21 settembre 1985 Larry Holmes bandiera Stati Uniti d’America IBF
9 marzo 1984 31 agosto 1984 Tim Witherspoon bandiera Stati Uniti d’America WBC
31 agosto 1984 22 marzo 1986 Pinklon Thomas bandiera Stati Uniti d’America WBC
1º dicembre 1984 29 aprile 1985 Greg Page bandiera Stati Uniti d’America WBA
29 aprile 1985 17 gennaio 1986 Tony Tubbs bandiera Stati Uniti d’America WBA
21 settembre 1985 19 febbraio 1987 Michael Spinks bandiera Stati Uniti d’America IBF
Michael Spinks perde la cintura IBF per non aver affrontato lo sfidante ufficiale.
17 gennaio 1986 12 dicembre 1986 Tim Witherspoon bandiera Stati Uniti d’America WBA
22 marzo 1986 22 novembre 1986 Trevor Berbick bandiera Giamaica WBC
22 novembre 1986 7 marzo 1987 Mike Tyson bandiera Stati Uniti d’America WBC
Sconfiggendo Berbick, Tyson diventa il più giovane campione del mondo (pesi massimi) della storia all’età di 20 anni 4 mesi e 23 giorni.
12 dicembre 1986 7 marzo 1987 James Smith bandiera Stati Uniti d’America WBA
7 marzo 1987 1º agosto 1987 Mike Tyson bandiera Stati Uniti d’America WBA, WBC
30 maggio 1987 1º agosto 1987 Tony Tucker bandiera Stati Uniti d’America IBF
1º agosto 1987 6 maggio 1989 Mike Tyson bandiera Stati Uniti d’America Unanime
6 maggio 1989 11 gennaio 1991 Francesco Damiani bandiera Italia WBO
6 maggio 1989 10 febbraio 1990 Mike Tyson bandiera Stati Uniti d’America IBF, WBA & WBC
Benché Damiani battendo DuPlooy sia diventato il primo campione dei pesi massimi WBO, Tyson è l’incontestato campione della categoria.
10 febbraio 1990 25 ottobre 1990 James Douglas bandiera Stati Uniti d’America IBF, WBA & WBC
25 ottobre 1990 13 novembre 1992 Evander Holyfield bandiera Stati Uniti d’America IBF, WBA & WBC
11 gennaio 1991 24 dicembre 1991 Ray Mercer bandiera Stati Uniti d’America WBO
Mercer perde il titolo WBO per non aver voluto affrontare il suo sfidante ufficiale.
15 maggio 1992 3 febbraio 1993 Michael Moorer bandiera Stati Uniti d’America WBO
Moorer perde il titolo WBO per non aver affrontato il suo sfidante ufficiale.
13 novembre 1992 14 dicembre 1992 Riddick Bowe bandiera Stati Uniti d’America IBF, WBA & WBC
Bowe è destituito dalla WBC per essersi rifiutato d’affrontare lo sfidante ufficiale Lennox Lewis.
14 dicembre 1992 6 novembre 1993 Riddick Bowe bandiera Stati Uniti d’America IBF & WBA
14 dicembre 1992 24 settembre 1994 Lennox Lewis bandiera Regno Unito WBC
Lennox Lewis batte Razor Ruddock il 31 ottobre 1992 in una semi-finale mondiale per il titolo WBC.
Quando Riddick Bowe è destituito, la WBC attribuisce immediatamente il titolo a Lewis.
7 giugno 1993 29 ottobre 1993 Tommy Morrison bandiera Stati Uniti d’America WBO
29 ottobre 1993 19 marzo 1994 Michael Bentt bandiera Stati Uniti d’America WBO
6 novembre 1993 22 aprile 1994 Evander Holyfield bandiera Stati Uniti d’America IBF & WBA
19 marzo 1994 11 marzo 1995 Herbie Hide bandiera Regno Unito WBO
22 aprile 1994 5 novembre 1994 Michael Moorer bandiera Stati Uniti d’America IBF & WBA
24 settembre 1994 2 settembre 1995 Oliver McCall bandiera Stati Uniti d’America WBC
5 novembre 1994 4 marzo 1995 George Foreman bandiera Stati Uniti d’America IBF & WBA
Foreman viene destituito dalla WBA per non aver affrontato lo sfidante ufficiale.
4 marzo 1995 28 giugno 1995 George Foreman bandiera Stati Uniti d’America IBF
Foreman viene destituito dalla IBF per lo stesso motivo.
11 marzo 1995 1º maggio 1996 Riddick Bowe bandiera Stati Uniti d’America WBO
Bowe annuncia il suo ritiro e lascia il titolo WBO vacante.
8 aprile 1995 7 settembre 1996 Bruce Seldon bandiera Stati Uniti d’America WBA
2 settembre 1995 16 marzo 1996 Frank Bruno bandiera Regno Unito WBC
9 dicembre 1995 7 settembre 1996 François Botha bandiera Sudafrica IBF
Botha viene trovato positivo agli stéroidi anabolizzanti dopo la sua vittoria su Axel Schulz per il titolo IBF.
L’organizzazione lo destituisce, dichiarando nuovamente il titolo vacante e cancella Botha dalla sua lista dei campioni del mondo.
16 marzo 1996 7 settembre 1996 Mike Tyson bandiera Stati Uniti d’America WBC
22 giugno 1996 8 novembre 1997 Michael Moorer bandiera Stati Uniti d’America IBF
29 giugno 1996 17 febbraio 1997 Henry Akinwande bandiera Regno Unito WBO
Akinwande era classificato al 2º posto dalla WBC quando conquista il titolo WBO. L’inimicizia tra le due organizzazioni spinge la WBC a retrocederlo in graduatoria.
7 settembre 1996 24 settembre 1996 Mike Tyson bandiera Stati Uniti d’America WBA & WBC
Tyson rinuncia alla difesa del titolo WBC.
24 settembre 1996 9 novembre 1996 Mike Tyson bandiera Stati Uniti d’America WBA
9 novembre 1996 8 novembre 1997 Evander Holyfield bandiera Stati Uniti d’America WBA
7 febbraio 1997 13 novembre 1999 Lennox Lewis bandiera Regno Unito WBC
28 giugno 1997 26 giugno 1999 Herbie Hide bandiera Regno Unito WBO
8 novembre 1997 13 novembre 1999 Evander Holyfield bandiera Stati Uniti d’America IBF & WBA
26 giugno 1999 1º aprile 2000 Vitali Klitchko bandiera Ucraina WBO
13 novembre 1999 29 aprile 2000 Lennox Lewis bandiera Regno Unito IBF, WBA & WBC
A seguito di un imbroglio mediatico-giudiziario, la WBA revoca il titolo a Lewis per non aver affrontato John Ruiz.
1º aprile 2000 14_ottobre 2000 Chris Byrd bandiera Stati Uniti d’America WBO
29 aprile 2000 22 aprile 2001 Lennox Lewis bandiera Regno Unito IBF & WBC
12 agosto 2000 3 marzo 2001 Evander Holyfield bandiera Stati Uniti d’America ( 2mag15 ) WBA
Primo Carnera




free counters

Chiunque vanti titoli sulle foto di questo articolo mi contatti subito per la loro immediata rimozione

Per contattare l’amministratore di questo sito invia una mail a: francoberte1963@virgilio.it

oppure mi invii un messaggio sulla pagina Facebook

Il testo è disponibile secondo la licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo

Be Sociable, Share!
Precedente  
GOLION VOLTRON - Anime - (1982/1986) Successivo  
RAMBO - Ted Kotcheff - (1982)

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.