Crea sito

SONO UNA DONNA NON SONO UNA SANTA – Rosanna Fratello Come era e Come è (1971)

Rosanna FratelloRosanna Fratello 1971

Rosanna Fratello con Sono una donna non sono una Santa – Clicca Qui

—————————————————————————————————————–

Rosanna Fratello, all’anagrafe Elda Rosanna Fratello (San Severo, 26 marzo 1951), è una cantante e attrice italiana.

Biografia

Dopo aver firmato un contratto con la Ariston, Rosanna debutta al Festival di Sanremo 1969, sostituendo Anna Identici nell’interpretazione del brano Il treno, la cui versione alternativa è cantata da  Brenton Wood. Lo stesso anno la Fratello partecipa ad Un disco per l’estate con Lacrime nel mare e successivamente alla Mostra Internazionale di Musica Leggera di Venezia con Non sono Maddalena (scritta da Giorgio Conte), aggiudicandosi la “Gondola d’Argento”.

Rosanna_Fratello_1972_musica

Nel 1970 partecipa nuovamente a Sanremo con Ciao anni verdi, scritta da Adriano Celentano e presentata, nella doppia versione, anche dal complesso I Domodossola: il pezzo viene escluso dalla finale, ma la Fratello si guadagna l’apprezzamento da parte della collega Mina, che era anche discografica del gruppo citato. Nello stesso anno fa parte del cast della trasmissione del sabato sera E noi qui, con Gino Bramieri, Giorgio Gaber ed Ombretta Colli. Inoltre partecipa ad Un disco per l’estate con Una rosa e una candela, classificandosi al nono posto nella serata finale di Saint Vincent.

rosanna_fratello_anni_70

Nel 1971 è nuovamente presente a Sanremo con Amsterdam, che ottiene un certo successo in Spagna. Mediterranea e dotata di naturale espressività, la Fratello lo stesso anno viene scelta dal regista Giuliano Montaldo per il celebre film Sacco e Vanzetti, con Riccardo Cucciolla e Gian Maria Volontè; la pellicola viene premiata a Cannes, e Rosanna riceve il Nastro d’Argento per la sua interpretazione del ruolo di Rosa Sacco. In seguito interpreta ruoli in altri due film: La mano nera, diretto da Antonio Racioppi nel 1973, e La legge violenta della squadra anticrimine, diretto da Stelvio Massi nel 1976.

Rosanna Fratello sono una donna non sono una santa copertina 1971

La Fratello partecipa in seguito all’edizione 1971-’72 di Canzonissima con Sono una donna, non sono una santa (scritta da Alberto Testa ed Eros Sciorilli), il suo più grande successo, che giunge al vertice dell’hit-parade.

Nel corso del 1972 passa alla Ricordi pubblicando, tra gli altri, il singolo L’amore è un marinaio di Alberto Testa ed Eros Sciorilli.

Nell’edizione 1972-’73 di Canzonissima, accede ancora una volta alla finale con Figlio dell’amore, scritta da Fausto Leali e Vito Pallavicini.

Nel 1973 è con Nuvole bianche è finalista ad Un disco per l’estate, manifestazione che la vede in gara anche nel 1974 con Caro amore mio (semifinalista) e nel 1975 con Povera cocca (esclusa dalle finali di Saint Vincent) quest’ultimo brano destinato originariamente a Marisa Sannia.

Partecipa per altre tre volte consecutive al Festival di Sanremo, in quelle che saranno le edizioni più sfortunate circa il successo televisivo e la vendita discografica. Nel 1974 presenta Un po’ di coraggio. Al 1975, lei ed Angela Luce sono le uniche concorrenti professioniste che godono di una popolarità a livello nazionale: entrambe si classificano al secondo posto, ma il brano presentato da Rosanna (Va’ speranza va’) non ottiene successo. Nel 1976 (dopo essere tornata all’etichetta discografica Ariston), presenta al Festival Il mio primo rossetto, brano che la cantante non ha mai apprezzato particolarmente, e che pur non arrivando in finale si rivela un discreto successo commerciale.

rosanna_fratello_copertine

Contemporaneamente si dedica al folk, incentrando la sua produzione a 33 giri su vecchi canti come Vitti ‘na crozzaCiuri ciuriCalavrisellaVola, vola, vola, e molti altri.

Nel 1978, con la nascita della figlia Guendalina, la cantante dirada i propri impegni professionali, pur continuando ad esibirsi in Italia ed all’estero.

Rosanna Fratello – (originale modificato )

Dopo il passaggio alla Baby Records (1977), Rosanna tenta la carta della disco music con Listen (1977) e Quando una donna tace è sempre un angelo (1978), scritta dai Fratelli La Bionda. In questo periodo posa per l’edizione italiana di Playboy. A0247

Altre bellissime foto di come era Rosanna Fratello

rosanna_fratello_playboy_

rosanna_fratello_singer_anni_60_70

rosanna_fratello_1978
Rosanna Fratello nel 1978

Come è adesso Rosanna Fratello

rosanna_fratello_oggi

rosanna_fratello_come_è_oggi

Rosanna-Fratello

Testo tratto e modificato: http://it.wikipedia.org/wiki/Rosanna_Fratello

web
free counters

Chiunque vanti titoli sulle foto di questo articolo mi contatti subito per la loro immediata rimozione

Per contattare l’amministratore di questo sito invia una mail a: francoberte1963@virgilio.it

oppure mi invii un messaggio sulla pagina Facebook

Il testo è disponibile secondo la licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.