Crea sito

CAPITAN AMERICA …. l’epopea CORNO – (1973/1983)

CAPITAN AMERICA

captain_america

Capitan America

Capitan America (Captain America), il cui vero nome è Steven “Steve” Rogers, è un personaggio dei fumetti creato da Joe Simon e Jack Kirby nel 1941, pubblicato dalla Timely Comics (in seguito Marvel Comics).

capitan america

Detto affettuosamente Cap, ha anche altri appellativi, come “Sentinella della libertà” (poiché incarna gli ideali di libertà e giustizia del popolo statunitense) e “Leggenda vivente” (in quanto fonte di ispirazione per tre generazioni di eroi), è un supereroe tra i più famosi e longevi.

Il personaggio è nato come elemento di propaganda durante la seconda guerra mondiale, dove rappresentava un’America libera e democratica che si opponeva ad un’Europa imperialista e bellicosa, ed ebbe un grande successo di pubblico;

tuttavia con la fine del conflitto perse la sua popolarità, nonostante un (vano) tentativo di riciclarlo come cacciatore di comunisti durante i primi anni della guerra fredda.

Il primo Scudo di Capitan America
Il primo Scudo di Capitan America

Quando, nel 1964, Stan Lee decise di riprendere il personaggio (nel numero 4 della serie Avengers), lo privò di quegli elementi nazionalistici che aveva in origine ma lo ripropose donandogli una sensibilità e un’umanità tutta nuova, e molto spesso le sue storie venivano utilizzate per denunciare le differenze sociali e la corruzione presenti nella società americana, a rappresentare una sorta di “coscienza” reale dell’America.

Wizard Magazine ha inserito Capitan America alla 7ª posizione nella Top 200 Comic Book Characters of All Time, ovvero la classifica dei 200 migliori personaggi dei fumetti di sempre

Poteri e abilità

Il siero del supersoldato

Capitan_america_siero_supersoldato_

Il siero del supersoldato ha operato una modifica radicale nel DNA di Steve Rogers, trasformando il suo corpo piccolo e gracile (dotato di capacità fisiche e di un’efficienza fisica scarsissime) in quello dell’essere umano perfetto: infatti egli possiede ora forza, velocità, agilità, flessibilità, sopportazione del dolore e della fatica, tempi di recupero, equilibrio, riflessi ed un’efficienza fisica a livelli che rappresentano il picco delle possibilità umane. Cap inoltre guarisce più in fretta rispetto al normale riuscendo a continuare a combattere anche dopo essere stato pugnalato in pieno petto e di guarire in un paio di giorni

Anche la sua intelligenza e la sua efficienza mentale (comunque già notevolmente sviluppate prima del trattamento) hanno goduto di un incremento che le ha elevate ai limiti delle possibilità umane.

L’addestramento e l’arsenale

Captain_america_joe_simon

Lo straordinario addestramento ricevuto da Rogers lo ha portato ad essere un soldato esperto: è un maestro nell’uso di qualsiasi arma (da fuoco, esplosiva, da lancio o bianca che sia), nella guida di qualsiasi mezzo (terrestre, marino o aereo che sia) e nel combattimento corpo a corpo (dalle arti marziali a tutte le altre tecniche, passando per un suo personale stile) riuscendo a tener testa a combattenti del calibro di Devil e Vedova nera.

Fa sempre uso in combattimento di uno speciale scudo rotondo e dai bordi taglienti, composto da una lega speciale di Adamantio e Vibranio e quindi virtualmente indistruttibile. Anni e anni di esercizio gli permettono ora di usarlo come una naturale estensione del proprio corpo: oltre che di usarlo come copertura o come arma da corpo a corpo, Rogers è anche in grado di lanciarlo come un boomerang con mira infallibile, riuscendo addirittura a farlo rimbalzare per colpire bersagli multipli.

Storia editoriale

Joe-simon-capitan_america
Joe Simon al lavoro

Nel 1940, lo sceneggiatore Joe Simon disegnò un bozzetto di Capitan America, in un primo momento denominato ‘Super American’; questo nome venne tuttavia abbandonato dallo stesso Simon per la grande diffusione di personaggi che adottavano un nome simile. Scelse così ‘Captain America’ perché “suonava bene”, e perché “non c’erano molti ‘Captain’ in giro”. Bucky venne chiamato così in onore di Bucky Pierson, un amico di Simon.

Simon ha dichiarato di come Capitan America sia stata una creazione consapevolmente politica: lui e Kirby erano disgustati dalle azioni della Germania Nazista, e ritenevano inevitabile il coinvolgimento degli Stati Uniti nella seconda guerra mondiale. “Gli oppositori della guerra erano tutti ben organizzati. Ma anche noi volevamo dire la nostra.”

Captain-America-numero-1-Punching-Hitler

Il primo numero di Captain America Comics (datato marzo 1941, ma commercializzato a partire dal dicembre 1940), la cui copertina mostrava il protagonista dare un pugno sulla mascella ad Adolf Hitler, vendette quasi un milione di copie. Nonostante la maggior parte dei lettori gradisse il fumetto, ci furono alcuni pareri negativi. Da una intervista a Simon: “Quando uscì il primo numero, ricevemmo parecchie lettere di critiche; alcuni si dichiaravano del tutto contrari a quello che Cap rappresentava.”

Nonostante non fosse il primo supereroe a tema patriottico (venne infatti preceduto da The Shield della MLJ), Capitan America divenne rapidamente il personaggio più popolare della Timely. Aveva anche un fan club denominato “Sentinels of Liberty.” Le vendite dei primi numeri erano sempre vicino al milione mensili, superando quelle di riviste come TIME.

Con la fine della guerra, la popolarità dei supereroi conobbe un calo; la Timely cercò di superare il momento realizzando il suo primo super-gruppo, la All-Winners Squad; qui Bucky venne sostituito dalla fidanzata di Capitan America, Betsy Ross, nei panni dell’eroina Golden Girl. Il gruppo durò lo spazio di due storie pubblicate sui numeri 19 e 21 di All Winners Comics. La collana Captain America Comicsvenne chiusa con il numero 75 (febbraio 1950). Anche i successivi esperimenti della Atlas a reintrodurre il personaggio furono  un insuccesso commerciale, e quindi Cap venne presto accantonato in favore di altre tipologie di fumetti.

Captain_america_strange_tales_114

La prima apparizione di Capitan America durante la cosiddetta “Silver Age” è avvenuta nel numero 114 di Strange Tales (novembre 1963); in realtà, il personaggio che interagisce con la Torcia Umana, descritto come leggendario eroe della Seconda Guerra Mondiale tornato dopo un periodo di presunto ritiro, è un impostore. Una didascalia alla fine del racconto, scritto da Stan Lee e disegnato da Jack Kirby, avverte che questo era soltanto un test di gradimento per i lettori.

Capitan America verrà formalmente reintrodotto con il numero 4 dei Vendicatori (marzo 1964): viene risvegliato dai membri dell’omonimo gruppo dopo avere trascorso decenni tra i ghiacci dell’Oceano Atlantico in uno stato di animazione sospesa, cominciata poco dopo la fine della guerra. Negli anni seguenti, le apparizioni post-belliche di Capitan America verranno spiegate tramite retcon.

Arriva l’ Editoriale Corno

Stan-Lee-alla-mostra-di-Lucca-anni-70
Stan Lee allo stand dell’ Editoriale Corno a Lucca Comics nel 1974

Dal 1970 arrivano le collane dei Super-Eroi della Marvel Comics Group e all’Editoriale Corno  iniziano da aprile con i due albi dedicati a l’Uomo Ragno (L’Uomo Ragno) e a Devil (L’incredibile Devil).  In aprile arrivano due albi nuovi, i Fantastici Quattro e Thor, anche questi sono due riviste di periodicità quattordicinale.

Capitan_america_numero_1_editoriale_corno_edicola_anni_70

Dall’aprile 1973 esce Capitan America con in appendice la serie statunitense X-Men, e un mese dopo esce Gli Albi dei Super-Eroi. Nel giugno 1974 esce Il Corriere della Paura, un progetto editoriale di Maria Grazia Perini che presenta fumetti horror, Dal numero 105 de L’incredibile Devil la testata diventa in Devil, Ghost & Iron Man per poter migliorare le vendite. La Corno pubblica anche un libro cartonato La Marvel storia dei Super-Eroi di Stan Lee, scritto da Luciano Secchi.

Capitan America – Pubblicazioni in italiano

Capitan_America_numero_2_editoriale_corno_edicola

Le storie della “golden age” vengono pubblicate già nel 1945 all’interno della rivista Il Pupazzetto. Nel 1991 la Comic Art ha realizzato due volumi dal titolo Capitan America: The Classic Years, contenenti i primi 10 episodi.

L’Editoriale Corno ha pubblicato le avventure moderne su:

  • Capitan America (prima serie) dal n. 1 del 24 aprile 1973 al n. 128 dell’8   marzo 1978
    • Thor e Capitan America dal n. 181 del 20 marzo 1978 al n. 194 del 18 settembre 1978
    • Thor e i Vendicatori (ex Thor e Capitan America) dal n. 211 del 14 maggio 1979 al n. 220 del 17 settembre 1979 e dal n. 242 del 18 luglio 1980 al n. 243 del 1º agosto 1980
    • I Fantastici Quattro n. 258 del 4 marzo 1981
    • Il Settimanale dell’Uomo Ragno dal n. 23 del 18 agosto 1981 al n. 40 del 15 dicembre 1981
    • L’Uomo Ragno (seconda serie) dal n. 51 del 6 ottobre 1983 al n. 58 del 9 febbraio 1984
  • Capitan America gigante (ristampa cronologica mensile) dal n. 1 dell’aprile 1980 al n. 14 del maggio 1981
  • Capitan America (seconda serie: ristampa della prima serie, ma con copertine diverse) dal n. 1 del 3 giugno 1982 al n. 29 del 7 luglio 1983
CAPITAN_AMERICA_STAR-comics-1
Il numero 1 della Star Comics del 1990

Dal gennaio 1990 è la Star Comics a pubblicare le avventure di Capitan America, proseguito dalla Marvel Italia, poi trasformatasi in Panini Comics.

  • Capitan America e i Vendicatori dal n. 1 del gennaio 1990 al n. 82 del novembre 1994 (dal n. 76 del maggio 1994 diventa Capitan America).
  • Capitan America e Thor dal n. 0 del novembre 1994 al n. 86 del settembre 2002

In seguito le storie del supereroe sono state pubblicate su:

  • Marvel Miniserie dal n. 48 del giugno 2003 al n. 50 dell’agosto 2003 e dal n. 52 del gennaio 2004 al n. 54 del marzo 2004, oltre a diversi numeri speciali.
  • Thor dal n. 61 dell’aprile 2004 al 134 del maggio 2010 (nota: dal n. 78 del settembre 2005 la testata diventa Thor e i Nuovi Vendicatori)
  • Capitan America n. 1 dal giugno 2010 (in corso). A0160

Di seguito alcune copertine storiche e alcuni dei mitici gadgets Corno

Capitan_america_numero_4_editoriale_corno_edicola

Capitan_america_numero_5_editoriale_corno_edicola

Capitan_america_numero_50_editoriale_corno_edicola

Capitan_america_numero_100_edicola

Capitan_america_ultimo_numero_128_editoriale_corno_edicola
Ultimo numero della prima serie Corno il 128

capitan_america_gigante_corno
Capitan America Gigante Numero 1

Capitan_america_manifesto_numero_1_corno_edicola
Il manifesto inserito come gadget dalla Corno nel Numero 1 del 1973

Capitan_america_adesivo-1

cap_corno_adesivo

capitan_america_gigante_corno_adesivi_

Capitan_america_adesivo-50

Testo tratto e modificato: http://it.wikipedia.org/wiki/Capitan_America

web
free counters

Chiunque vanti titoli sulle foto di questo articolo mi contatti subito per la loro immediata rimozione

Per contattare l’amministratore di questo sito invia una mail a: francoberte1963@virgilio.it

oppure mi invii un messaggio sulla pagina Facebook

Il testo è disponibile secondo la licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.