Crea sito

AMANDA LEAR – Come era e Come è

Amanda LearAmanda Lear anni 60

—————————————————————————————————————————–

Amanda Lear, nome d’arte di Amanda Tapp (Hong Kong, 18 novembre 1939), è una cantautrice, attrice, pittrice e presentatrice televisiva francese. Ha intrapreso la sua carriera come modella all’inizio degli anni sessanta ed è stata anche la musa del pittore surrealista spagnolo Salvador Dalí. A livello internazionale, ha attirato l’attenzione del pubblico nel 1973, dopo aver posato come modella fetish sulla copertina dell’album For Your Pleasure dei Roxy Music.

Nel 1975 la Lear debuttò come cantante dopo aver firmato un contratto con la Ariola Records. I suoi album hanno avuto successo in Germania, Italia, Scandinavia, Russia, Sud America, Giappone ed altri paesi del mondo.

amanda-60-

Dopo il successo del periodo disco, dalla metà degli anni ottanta sino al 2011, la Lear ha continuato a pubblicare album a singoli, senza però riuscire ad eguagliare i suoi primi successi. Dopo aver partecipato ad alcuni spettacoli televisivi, ha iniziato a prendere parte a programmi televisivi d’intrattenimento in Italia, Francia e Germania. Ha inoltre continuato a dipingere, a scrivere e a dedicarsi alla carriera di attrice.

Dal 2003 Amanda Lear vive a Saint-Étienne-du-Grès vicino ad Avignone nel sud della Francia.

Durante la sua carriera Amanda Lear ha registrato 15 album di inediti, ha pubblicato più di 50 singoli e ha venduto circa 15 milioni di album e 25–30 milioni di singoli nel mondo.

Presunto cambio di sesso

amanda lear donna o uomo giovane young

Fin da quando la popolarità di Amanda Lear andava consolidandosi, verso la fine degli anni settanta, iniziarono a diffondersi voci sempre più insistenti che la cantante, prima d’iniziare la carriera d’indossatrice e fotomodella, fosse stata in realtà un ragazzo di nome Alain René Tapp, nato nel 1939, e il cui cambio di sesso a Casablanca risaliva a due operazioni effettuate dal celebre dottor Burou (lo stesso che operò Coccinelle e April Ashley), la prima nel 1963 e la seconda l’anno dopo.

Secondo quelle voci, fino al 1966 avrebbe assunto il nome d’arte di Peki D’Oslo ballando nella celebre compagnia di spogliarelli eburlesque en-travesti al Carousel di Parigi, diretta dalla transsessuale francese Coccinelle. A riprova furono esibiti i programmi di sala originali con le foto di Peki D’Oslo, con o senza travestimento e i molti articoli di riviste che negli anni s’erano occupati di Peki D’Oslo.

peki no d'oslo amanda lear giovane

Come spogliarellista transessuale s’esibì pure in locali a Berlino al Chez-Nous e al Raymond’s Revue Bar, e a Barcellona e Milano (sono rimaste sue foto d’esibizioni al teatrino Le Maschere). A testimonianza di questa attività sono rimasti pure dei servizi fotografici pubblicate su riviste sexy dell’epoca, soprattutto in America. Secondo ciò che è riportato nella seria biografia “Dalí: A biography”, scritta da Meredith Etherington-Smith nel 1992 (tradotta in Italia da Garzanti, 1994), fu proprio nella sua esibizione sado-maso con le fruste che Dalí la vide, e poi conobbe, in un night-club di Barcellona nel Barri Gòtic.

amanda lear

La Lear ha però da sempre smentito le voci di un cambio di sesso, dichiarando che si era trattato solo di un espediente escogitato da lei e Salvador Dalí per suscitare più curiosità e aumentare le vendite dei suoi album agli inizi della carriera. Le voci sulla sua ambigua sessualità infatti furono da lei stessa ampiamente sfruttate per il battage pubblicitario. Nel frattempo la celebre modella transessuale inglese April Ashley, pubblicò nella sua autobiografia tutti i particolari e foto della sua amica Peki D’Oslo, prima e dopo l’operazione. Dopo la comparsa della Lear in un celebre numero di Playboy italiano nel 1978 e Playmen del 1983, in cui appariva completamente nuda, le voci sulla sua dubbia sessualità incominciarono a diradarsi. A0416

Amanda Lear negli anni 60 

Amanda Lear negli anni 70 e 80 VIDEO

amanda lear voulez vous giovane

Amanda Lear negli anni 90 e 00

 Amanda Lear nel 2010

(Playmen 1983)

amanda lear playmen playboy 1983

L’immagine che “dovrebbe” aver fugato ogni dubbio

CLICCA QUI se vuoi vedere Amanda Lear nuda ( Password 1234)

web
free counters

Chiunque vanti titoli sulle foto di questo articolo mi contatti subito per la loro immediata rimozione

Per contattare l’amministratore di questo sito invia una mail a: francoberte1963@virgilio.it

oppure mi invii un messaggio sulla pagina Facebook

Il testo è disponibile secondo la licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo

2 Risposte a “AMANDA LEAR – Come era e Come è”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.