Crea sito

CALEIDOSCOPIO Gioco del nostro passato

CALEIDOSCOPIO

Semplici istruzioni per costruirsi un Caleidoscopio – Clicca Sopra

VIDEO 2 – Alcune belle immagini – Clicca

————————————————————————————————————————————-

Il caleidoscopio  è uno strumento che si serve di specchi e frammenti di vetro o plastica colorati, per creare infinite strutture simmetriche. Di solito è un semplice tubo di cartone con all’interno una serie di specchi (almeno due) posti nel senso della lunghezza del tubo; nella parte anteriore, separati da un vetro rotondo trasparente, sono inseriti dei frammenti di vetro colorato diversi per forma e colore. Un vetro smerigliato chiude il tubo nella parte anteriore.

La parola fa riferimento alla lingua greca e significa letteralmente “vedere bello”.

Appoggiando un occhio a un’estremità (come fosse un cannocchiale) e ruotando l’altra estremità (o tutto il tubo nei modelli più economici), si possono vedere delle figure interessanti simmetriche, formate dall’immagine diretta più quelle create dalle riflessioni degli specchi; le figure cambiano continuamente senza mai ripetersi.

Caleidoscopio – Costruzione e funzionamento

CALEIDOSCOPIO immagine

Sia che il tubo contenga due o tre specchi, di solito sono montati in modo da formare angoli di 60°; se gli specchi sono tre, formano un triangolo equilatero.

Se gli specchi sono due, l’immagine risultante per l’occhio dell’osservatore ha la forma che ricorda un fiore a sei petali; di questi sei settori uno è la vista diretta dei pezzetti di vetro mentre gli altri cinque sono immagini riflesse.

Se gli specchi sono tre le immagini possono essere molte di più; il loro numero dipende dal numero di riflessioni multiple che si hanno lungo gli specchi. Ciò dipende dalla lunghezza del tubo ma anche dalla qualità delle superfici; se gli specchi sono scadenti sono ben visibili solo le riflessioni principali.

Varianti  

Oltre al caleidoscopio “classico” sopra menzionato, sono stati inventati anche altri accorgimenti e varianti per rendere le immagini ancora più insolite:

  • I frammenti di vetro sono immersi in olio;
  • Al posto del vetro frontale smerigliato c’è una lente che trasforma lo strumento in una specie di cannocchiale. L’immagine proveniente dall’esterno sostituisce i pezzi di vetro; può essere presente una lente sferica più piccola per deformare parte dell’immagine: in questo caso lo strumento prende il nome di taumascopio.
  • Gli specchi non sono paralleli ma rastremati a un’estremità;
  • Sono introdotti due filtri polarizzatori; uno vicino all’occhio e l’altro sul vetro smerigliato;
  • Al posto dei pezzetti di vetro ci sono dei LED pilotati da un apposito circuito elettronico.

Il “caleidoscopio” è anche una delle figure accostate all’entrelacement, tipo di narrazione in cui è presente un continuo intreccio di storie, proprio riferito alla molteplicità di figure (immagini) che si possono scorgere in esso. ( 2mar16 )

CALEIDOSCOPIO 3 specchi

CALEIDOSCOPIO giocattolo vintageTesto tratto e modificato: http://it.wikipedia.org/wiki/Caleidoscopio

web
free counters

Chiunque vanti titoli sulle foto di questo articolo mi contatti subito per la loro immediata rimozione

Per contattare l’amministratore di questo sito invia una mail a: francoberte1963@virgilio.it

oppure mi invii un messaggio sulla pagina Facebook

Il testo è disponibile secondo la licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo