Crea sito

UFO Serie Tv – (1970/1971)

UFO serie tv Ufo serie tv

    

La bellissima sigla – Clicca Sopra

VIDEO2  – Alcuni spezzoni – Clicca 

VIDEo 3  Finalmente il volto degli alieni – Clicca 

L’abbattimento di un UFO – Clicca Sopra

———————————————————————————————————————-

UFO serie tv puntata

UFO è una serie televisiva britannica di fantascienza, ideata nel 1969 da Gerry Anderson e prodotta nel biennio 1969-70 dallo stesso Anderson e da sua moglie Sylvia per essere trasmessa dalla TV britannica Independent Television (ITV).

Si trattò della prima serie televisiva realizzata con attori veri da Gerry Anderson, che era stato fino ad allora autore e produttore di alcune serie TV di successo realizzate con marionette, la più famosa delle quali era Thunderbirds. Inizialmente indirizzata al mercato anglosassone, composta di 26 episodi della durata di 50 minuti ciascuno, UFO fu trasmesso in Gran Bretagna dal 1970 e subito dopo negli USA.     

Episodio di UFO serie tv 1971

L’edizione in lingua italiana fu trasmessa dalla Televisione svizzera di lingua italiana a partire dal 1970 con il titolo di Minaccia dallo spazio e a partire dal 1971 dalla RAI, con il nome originale di UFO. La serie è stata riproposta costantemente nel corso degli anni, da varie emittenti locali italiane e nuovamente in RAI a partire dal 1996, con video digitalmente restaurato, permettendo al pubblico di rivalutare la qualità della serie e degli effetti speciali. Nel 1999 l’allora network Tmc2 ripropone la serie con interviste ed approfondimenti nella rubrica Dr Futuro, ripristinando scene tagliate e trasmettendo gli episodi inediti in RAI in lingua originale sottotitolata. La serie è stata distribuita su DVD per l’home video anche in lingua italiana.

La programmazione della RAI le dedicò originariamente una fascia di ascolto dedicata al pubblico giovanile, in quanto di genere fantastico-fantascientifico, tuttavia la serie UFO divenne ben presto un cult soprattutto tra gli adulti. Il soggetto presenta situazioni non adatte ai giovanissimi, dove non mancano tensione, suspense, mistero e violenza seppure mai esplicitata nonché uno sfumato erotismo ravvisabile in molte scene e nelle divise delle protagoniste, un carattere sconosciuto alle produzioni nazionali dell’epoca, più convenzionali e conformistiche. Apprezzata e caratteristica la colonna sonora composta da Barry Gray. Visto il notevole budget ad essi dedicato, la produzione degli effetti speciali fu considerata d’avanguardia per l’epoca.

Intercettore Sky One in UFO serie Tv

Produzione di UFO serie Tv

Era intenzione di Gerry Anderson realizzare una serie dove i personaggi contassero più dell’azione. L’uso di marionette per le serie precedenti era un mezzo per ottenere budget per una produzione futura con attori veri.

Nonostante il successo europeo, non ultimo quello italiano, la serie negli Stati Uniti non ebbe accoglienza calorosa, tantomeno di successo di share, che sono state addebitate ora alla concorrenza della serie Star Trek, ora alla diffidenza della distribuzione per delle tematiche complesse che sarebbero state in contrasto con il gusto medio americano. La diffusione avveniva in orario spesso scomodo. L’esito condizionò le scelte future della produzione, dipendente da capitale statunitense.

Dopo il completamento dei 26 episodi fu messo in cantiere il progetto per un sequel che originariamente avrebbe dovuto chiamarsi UFO: 1999, ambientato su una base lunare più grande nel 1999, preceduto da un episodio pilota intitolato Kill Straker! (UFO: Uccidete Straker!), dove il comandante negozia per maggiori fondi governativi per costruire una base lunare più grande entro dieci anni. Un attacco alieno in vasta scala distrugge parte del nostro satellite naturale proiettando la base lunare negli spazi esterni.

Il progetto però non piacque ai produttori americani e pertanto UFO: 1999 fu abbandonato finché gli Anderson non ripresero l’idea un paio d’anni più tardi ipotizzando un allontanamento irreversibile della Luna dall’orbita terrestre causato da un’esplosione nucleare: si trattava del canovaccio di Spazio 1999, una serie TV completamente nuova co-prodotta con la RAI nel 1974.

UFO serie tv il comandante Straker
UFO serie tv – Il comandante Straker

Anticipazioni tecnologiche e di costume 

Nella serie sono presenti alcune innovazioni tecnologiche che nel 1969 non erano ancora diffuse o conosciute. Alcune sono state effettivamente realizzate, altre esistevano ma avevano una diffusione molto ristretta e solo in seguito sono state commercializzate su vasta scala:

  • Telefono per auto
  • Aria condizionata per auto
  • Cercapersone
  • Telefono cordless
  • Porte ad ali di gabbiano (anche se esistevano già dagli anni cinquanta, ad esempio sulla Mercedes 300SL)
UFO serie tv – abbigliamento molto sexi per l’epoca
  • Mezzo spaziale lanciato da un aereo anche se sperimentale.
  • Uso massiccio del computer nella ricerca scientifica e nelle applicazioni mediche e militari.
  • Identificazione vocale
  • Satelliti-spia.

Coerentemente con le condizioni dell’informatica nel 1969-1970 nella serie vengono mostrati solo grandi mainframes e non s’ipotizzano PC o portatili. Nell’episodio Traditore per forza Straker viene mostrato mentre usa un regolo calcolatore per eseguire dei calcoli astronomici.

Quando la serie fu scritta e girata esisteva solo ARPANET. Tuttavia in molti episodi vengono mostrate reti telematiche, anche interfacciate tra loro (nell’episodio Il posto delle decisioni l’identificazione vocale della spia industriale Fraser viene resa possibile grazie a una rete delle forze di polizia civile).

UFO serie tv base luna
UFO serie Tv – Base Luna

Solo in minima parte si è avverata la previsione di uno sviluppo di velivoli da trasporto supersonici civili, sebbene il Concorde e l’omologo sovietico Tupolev Tu-144 compissero allora i primi voli di prova. Nella serie si parla di velocità di gran lunga superiori al Mach 2. Lo stesso può dirsi degli aerei a decollo verticale come il convertiplano presentato nella serie (L’incubo). Tuttavia il modello americano Bell V-22 Osprey, dopo aver superato una lunga fase sperimentale agli inizi del XXI secolo, è attualmente in servizio.

L’eliminazione della spazzatura spaziale (Bonifica spaziale) è ormai d’attualità. Nell’episodio Distruzione nell’Atlantico si accenna all’affondamento di una nave carica di gas nervino: più che un’anticipazione del tema dei rifiuti speciali si tratta di una reminiscenza degli episodi analoghi avvenuti nel 1967-1968.

Gli abiti civili disegnati da Sylvia Anderson, mai andati in voga, conservano nella loro bellezza un carattere futuribile anche a decenni di distanza dalla produzione della serie.

Nei veri anni ottanta era ormai normale la presenza nelle organizzazioni militari di personale in posizione di comando gerarchico senza discriminazioni di sesso e di razza.

UFO serie tv – L’auto di Straker  

L’automobile di Straker, che assomiglia vagamente a una Citroën DS, è in realtà una Ford Zephyr sovrastata da una struttura in plexiglas colorato.

La guida delle auto è a sinistra perché la produzione ha riciclato le vetture di scena dal film Doppia immagine dallo spazio (Doppelganger), anch’esso interpretato da Bishop e ambientato in Portogallo. Com’è avvenuto in Svezia alla fine degli anni sessanta si prevedeva un adeguamento delle norme di circolazione britanniche a quelle dell’Europa continentale.

La Ford Mark IV Zephir su cui è stata montata la struttura della macchina di Straker

Bishop avrebbe commentato in seguito che, proprio perché il disegno di alcune parti, come il volante, era improntato a criteri scenici più che funzionali, l’autovettura era di fatto inguidabile (e infatti le riprese venivano eseguite con le auto che marciavano a bassa velocità, con interventi acceleratori durante il montaggio). Inoltre, le porte ad ala di gabbiano non erano motorizzate e un operaio di scena fuori campo le apriva quando Straker o altri personaggi dovevano entrare o uscire. Nell’episodio Corte Marziale si vede il blooper dell’operaio riflesso sui vetri dell’automobile.

Auto simili vengono impiegate quali auto di proprietà di altri personaggi, tra i quali gli ufficiali Freeman, Lake e Foster. A0255

Testo tratto e modificato: http://it.wikipedia.org/wiki/UFO_(serie_televisiva)

web
free counters

Chiunque vanti titoli sulle foto di questo articolo mi contatti subito per la loro immediata rimozione

Per contattare l’amministratore di questo sito invia una mail a: francoberte1963@virgilio.it

oppure mi invii un messaggio sulla pagina Facebook

Il testo è disponibile secondo la licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo

Una risposta a “UFO Serie Tv – (1970/1971)”

  1. Una delle pochissime serie con un contenuto veramente fantascientifico. Bella ancxhe la trovata degli alieni come entità memetiche parassite che vivono dentro corpi umanoidi rubati e condizionati (vedi ep. L’occhio del gatto). Imperdibile!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.