Crea sito

PICCOLA KATY / PENSIERO – Pooh (1968/1971)

PICCOLA KATY

piccola katy pooh

Piccola Katy – Il Disco

Piccola Katy è un 45 giri dei Pooh pubblicato nel 1968; fu il loro primo singolo ad entrare nelle prime 15 posizioni della Hit-Parade.

Piccola Katy – Clicca Sopra SOPRA

Pensiero – 1971 Video – Clicca SOPRA

piccola katy pooh copertina

Il singolo fu concepito nel 1967 ma uscì il 2 febbraio del 1968. Sebbene Piccola Katy fosse il pezzo del Lato B del disco, questa canzone ebbe più successo della facciata A (In silenzio).

I brani furono presto inseriti nell’Lp Contrasto, ritirato dal commercio dopo appena una settimana. La prima esibizione live del disco fu al programma Rai “Settevoci”, condotto da Pippo Baudo al quale però vennero invitati solo Riccardo e Roby a cantare Piccola Katy in playback.

Il brano, che non aveva creato particolare entusiasmo presso la casa discografica, risultò essere tra i più richiesti sia in radio che nei primi concerti del gruppo. La facciata A, In silenzio fu dalla sua parte piuttosto apprezzata anche grazie alla passionale interpretazione di Riccardo Fogli.

  • Questa risulterà l’ultima incisione del gruppo prima dell’avvento di Dodi Battaglia, che subentra a Mario Goretti nella tarda estate del 1968. Il brano è una fotografia attualissima degli anni sessanta, condita dalla voce inconfondibile dell’allora frontman del gruppo, Riccardo Fogli. Lei, Katy, una giovane di sedici anni che tenta la fuga (notturna) da casa dopo le prime esperienze d’amore, torna sui suoi passi, e rientra a casa ( … Piccola Katy, la porta è socchiusa, non devi nemmeno inventare una scusa … ) senza che alcuno della sua famiglia se ne sia accorto. Tra la seconda e la terza strofa è inclusa una parte parlata, eseguita dallo stesso Fogli, con un accento che tende a quello di un inglese che cerca di parlare in italiano. La versione dal vivo dei Pooh, e anche quella ri-registrata nel 1990 ha soppresso la parte parlata sostituendola con un intermezzo strumentale.

pooh_anni_60_70

  • Particolare e curiosa la Genesi della canzone. Gli stessi Pooh hanno spesso narrato il curioso aneddoto che ha portato alla nascita di questa loro famosissima hit: pare infatti che nel 1967, il paroliere Valerio Negrini scrisse questo testo e lo lasciò a Roby Facchinetti che però non riuscì a ricamarci sopra una melodia adatta. Il tempo passa e dopo una serata nella quale sia Facchinetti che Negrini si prendono una potentissima sbronza, i due più alcuni amici si trovano a cantare a squarciagola in un furgoncino una melodia che diventerà poi l’inciso della canzone, aggiungendo gli “oh oh” dovuti più alla sbornia che alla fantasia creativa. L’indomani, ripresosi dalla sbronza, Facchinetti si mette al pianoforte e memore delle “note ubriache” scrive quella che sarebbe diventata con gli anni una delle sue più famose e controverse composizioni.

 Pensiero

Pensiero  è un 45 giri dei Pooh pubblicato nel 1971; fu il secondo singolo inciso per la CBS.

pooh pensiero copertina 45 giri

La canzone è scritta da Valerio Negrini per quel che riguarda i testi e da Roby Facchinetti per le musiche; gli arrangiamenti sono curati da Gianfranco Monaldi Il brano è contenuto nell’album Opera prima, pubblicato in contemporanea con questo 45 giri. Il singolo uscì anche in castigliano (Pensamiento/A un minuto del amor).

Pensiero narra la vicenda di un carcerato, in realtà innocente, che può raggiungere la donna che ama soltanto con il pensiero; è uno dei pezzi più applauditi e più cantati dal pubblico nei tour del gruppo:

« … non restare chiuso qui, pensiero! riempiti di sole e vai nel cielo … »

       Formazione  

  • Valerio Negrini: batteria, cori
  • Roby Facchinetti: tastiere, cori
  • Dodi Battaglia: chitarra, voce solista in “A un minuto dall’amore”, cori
  • Riccardo Fogli: voce solista in “Pensiero”, basso, cori

Con i Pooh, l’orchestra di Gianfranco Monaldi. A0070

pooh foto 1974 componenti
I Pooh in una foto del 1974
 
web
free counters

Chiunque vanti titoli sulle foto di questo articolo mi contatti subito per la loro immediata rimozione

Per contattare l’amministratore di questo sito invia una mail a: francoberte1963@virgilio.it

oppure mi invii un messaggio sulla pagina Facebook

Il testo è disponibile secondo la licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo