Crea sito

CHARLIE’S ANGELS – (1976/1981)

Charlie’s Angels

charlie's_angels_serie_tv_sigla-

Charlie’s Angels è un telefilm prodotto da Aaron Spelling, andato in onda in televisione la prima volta dal 1976 al 1981 sul canale statunitense ABC. Ne sono stati trasmessi 115 episodi.

Una Sigla italiana – Clicca Sopra

AIUTO GRATIS AL SITO CURIOSANDO

Finalmente puoi contribuire in modo TOTALMENTE GRATUITO al sostentamento del SITO e delle PAGINE FACEBOOK acquistando su AMAZON entrando sul vostro profilo CLICCANDO sul banner sotto. Un GRAZIE di CUORE !

In Italia la serie venne trasmessa per la prima volta sulla televisione locale (Antenna Nord) nel settembre 1979. Nel 1982, la neonata Retequattro trasmise per la prima volta la quarta stagione della serie. In seguito, la serie fu replicata da Italia 1 e dalle reti locali legate al consorzio Euro Tv,nel 1990 in versione ridotta su Canale 5 e su Telemontecarlo nel 1996, per poi tornare ancora una volta su Italia 1 (2004) e Retequattro (2005), dove a tutto il 2008 la serie è stata trasmessa. Nel 2009, per la prima volta, il telefilm arriva su Sky e precisamente sul canale tematico Fox Retro (dal lunedì al venerdì alle 19.30).

I Charlie’s Angels

Charlie's angels originali

Gli episodi sono centrati sull’attività di un’agenzia di investigazioni private – la Charlie Townsend Investigations – per cui lavorano tre giovani donne aiutate da un assistente. Il capo, Charlie, non compare mai in volto – in alcuni episodi se ne intravedono da dietro la testa e le braccia – e contatta gli “angeli” solo per telefono attraverso un altoparlante posto nell’ufficio. Nell’edizione originale la voce di Charlie è di John Forsythe.

Charlie_s_Angels_TV_Series-

I tre “angeli” della prima serie sono Sabrina Duncan (interpretata da Kate Jackson), Jill Munroe (Farrah Fawcett, allora era anche Fawcett-Majors, essendo sposata con l’attore Lee Majors) e Kelly Garrett (Jaclyn Smith). Nelle stagioni successive, con l’abbandono di Farrah Fawcett alla fine della prima stagione e di Kate Jackson alla fine della terza serie, i loro personaggi verranno sostituiti da Kris Munroe (la sorella di Jill, interpretata da Cheryl Ladd), e Tiffany Welles (Shelley Hack), che sarà presente fino alla fine della quarta serie, e poi sostituita da Julie Rogers (Tanya Roberts) presente solo nell’ultima serie.

Jaclyn Smith è stata l’unica attrice a recitare in tutte le stagioni del telefilm insieme a David Doyle, interprete del personaggio di John Bosley, assistente e tramite tra gli “angeli” e Charlie.

charlie' angels

 

 

Impatto su media e cultura popolare

La prima stagione di Charlie’s Angels causò una sorta di isterismo nei fans e una copertura sui media mai vista prima in quegli anni. Il grande successo di pubblico del telefilm fu confermato dalla copertina di Time, in cui venne analizzato l’impatto che la serie stava avendo sulla cultura popolare. Inoltre, un censimento americano dell’epoca mise in evidenza come il nome Charlie fosse più diffuso che negli anni precedenti la messa in onda del telefilm.

Le Guest Star

Durante le 5 stagioni, molte celebrità accettarono di partecipare alla serie. Alcune di loro erano delle vere e proprie star di Hollywood, altre lo sarebbero diventate presto. Fra queste, solo due interpretarono se stesse: Don Ho (Angeli in paradiso) e Sammy Davis Jr. (Il rapimento di Sammy Davis Jr.).

charlie's angels tributo
Charlie’s Angels

 Curiosità

  • Charlie’s Angels è stata una delle prime serie della cosiddetta jiggle tv, in quanto gli Angeli erano spesso poco vestite o vestite in modo provocatorio. Farrah Fawcett disse in un’intervista: “Quando la serie era al n. 3, era per la nostra recitazione. Quando era al n. 1, era perché nessuna di noi indossava il reggiseno”.
  • L’idea originale prevedeva una serie con 3 donne esperte in arti marziali.
  • Il primo titolo che fu dato alla serie era The Alley Cats. Charlie’s Angels nacque da un’idea di Kate Jackson.
  • Nell’Episodio pilota, oltre agli Angeli e a Bosley, c’era un altro personaggio che lavorava con loro, Scott Woodville, che fu poi eliminato dalla serie vera e propria.
  • Al suo esordio, Charlie’s Angels fu l’unico nuovo show della stagione ad entrare nella top 5 dei ratings Nielsen.

  • Charlie’s Angels è stato uno dei telefilm più costosi degli anni ’70. Nella prima stagione, ogni episodio costava 310.000 dollari, di cui 10.000 solo per i costumi. Nel 1981, la cifra ammontava a 650.000 dollari.
  • L’aumento di pubblico con la seconda stagione fu dovuto in gran parte al cambiamento di orario: dalle 22.00 alle 21.00.
  • La quinta stagione ebbe diversi orari di programmazione: dalle 20.00 del mercoledì alle 20.00 delle domenica (in concomitanza con CHiPs) fino alle 20.00 del sabato, insieme ad altri due telefilm di Aaron Spelling, Love Boat e Fantasilandia.

  • Nel 1988, Aaron Spelling mise in cantiere una nuova serie, chiaramente ispirata a Charlie’s Angels. Il titolo era Angels ’88 (poi diventato Angels ’89, a causa dei ritardi nella produzione). Gli Angeli erano quattro: Connie Bates, Pam Ryan, Trisha Lawrence e Bernie Colter (rispettivamente interpretate da Claire Yarlett, Sandra Canning, Karen Kopins e Téa Leoni). La serie non è mai stata realizzata. A0451

web
free counters

Chiunque vanti titoli sulle foto di questo articolo mi contatti subito per la loro immediata rimozione

Per contattare l’amministratore di questo sito invia una mail a: francoberte1963@virgilio.it

oppure mi invii un messaggio sulla pagina Facebook

Il testo è disponibile secondo la licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.