Crea sito

GIOCO DELLE PULCI (X-BUGS) – (Dal 1890)

Gioco delle pulci

GIOCO DELLE PULCI

————————————————————————————————————————- 

Il gioco delle pulci è un gioco per due o più giocatori, nato in Inghilterra all’inizio del XIX secolo e diffusosi prima negli Stati Uniti (primi del Novecento) e poi nel resto del mondo (soprattutto negli anni cinquanta). Nel mondo anglosassone è noto soprattutto come tiddlywinks (che è il nome della variante ufficiale, di cui si fanno anche tornei internazionali) in altri paesi si chiama in modo analogo all’italiano (per esempio, è lo jeu de puces in Francia).

Descrizione del gioco  

Attrezzatura

GIOCO DELLE PULCI GADGET MULINO BIANCO

L’attrezzatura necessaria per il gioco consiste in un certo numero di serie di gettoni colorati (una per ogni giocatore). I gettoni, generalmente in plastica, sono rotondi, del diametro di qualche centimetro, e hanno i bordi smussati. Possono essere fatti “saltare” premendoli con decisione (e un’opportuna scelta dell’angolazione) usando una piccola “paletta” (o un gettone di dimensioni maggiori); da qui il nome italiano di “pulci”.

Regole 

In modo analogo a quanto avviene per il gioco delle biglie, l’espressione “gioco delle pulci” definisce principalmente il tipo di attrezzatura; quali siano le regole del gioco tali pezzi vengono usati è un fatto molto variabile.

La versione classica del gioco era probabilmente quella in cui i giocatori dovevano cercare di far saltare i propri gettoni all’interno di una scodellina. La principale variante introduce l’atto del “mangiare”, ovvero catturare un gettone avversario facendo in modo da ricoprirlo, in parte o del tutto, con uno dei propri. A questo filone appartengono anche le regole ufficiali internazionali.

Gioco delle Pulci – Storia

GIOCO DELLE PULCI DISNEY ANNI 70

Il gioco fu inventato da Joseph Assheton Fincher nel 1889, e commercializzato a partire dall’anno successivo dalla casa editrice di gioco John Jaques & Son di Londra(il sito ufficiale di Jaques of London indica invece John Jaques II come inventore). Il nome originale era Tiddledy-Winks. Il gioco ebbe un enorme successo negli anni 1890, diffondendosi rapidamente in Inghilterra e negli Stati Uniti. Inizialmente brevettato da Fincher, oggi il gioco è di pubblico dominio.

Le regole ufficiali del gioco, e il nome abbreviato tiddlywinks, furono introdotti nel 1955 da due studenti di Cambridge, Bill Steen e Rick Martin. Le regole furono impiegate per la prima volta per un match fra Cambridge e Oxford.

Varianti e giochi derivati  

Un gioco da tavolo italiano che ha avuto un discreto successo negli ultimi anni, X-Bugs (edito da Nexus), è un derivato delle pulci con l’aggiunta di elementi di strategia; le “pulci” rappresentano “insetti alieni”, ciascuno con diverse caratteristiche, e sono commercializzate in confezioni contenenti diversi insiemi di pezzi, come i giochi di carte collezionabili. Il gioco giapponese Ohajiki è un ibrido fra il gioco delle pulci e quello delle biglie. A1333

X BUGS

web
free counters

Chiunque vanti titoli sulle foto di questo articolo mi contatti subito per la loro immediata rimozione

Per contattare l’amministratore di questo sito invia una mail a: francoberte1963@virgilio.it

oppure mi invii un messaggio sulla pagina Facebook

Il testo è disponibile secondo la licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.