Crea sito

AMARO CORA – Amarevolissimevolmente – Carosello – (Anni 70)

Amaro Cora 

amaro cora bottiglia vintage anni 70

Carosello fine anni 60 con Gaia Germani e Giulio Bosetti – Clicca Sopra

VIDEO 2  Il Carosello del 1971 con Barbara Bach “Amarevole sei tu” – Clicca

VIDEO 3 – Il Carosello del 1974 con Silvia Dionisio – Clicca  

———————————————————————————————————————————–

L’ Amaro Cora è un amaro italiano prodotto dalla ditta Bosca di Canelli.

Amaro Cora – Caratteristiche

L’amaro Cora è ottenuto sia dall’infusione che dalla distillazione di diversi tipi di erbe aromatiche. Si presenta di colore verdognolo con gradazione alcolica del 26%.

Altro

Negli anni trenta sono celebri i cartelloni pubblicitari disegnati da Mario Gros evidenziati dalla famosa spirale rossa. L’amaro Cora comparve in alcuni spot di Carosello. Gli attori Gaia Germani e Giulio Bosetti impersonavano due coniugi che alla fine di ogni litigio facevano pace bevendo l’amaro Cora. 

Storia

La Cora era una delle più antiche e nobili ditte piemontesi. Sul finire del Settecento, Giovanni Rovere, erborista e liquorista con negozio a Torino, preparava dei vini speciali aromatizzati, chiamati “Vermouth”, di cui esistono ancora oggi le formule originali. Fra questi, uno era riservato alla Casa Reale e descritto nel suo ricettario come “Vino che faccio per S.M. Carlo Alberto”.
A quel tempo la vendita del vermouth era limitata e circoscritta alla città di Torino. Solo più tardi, anche per merito della Cora, doveva varcare i confini d’Italia per diventare in pochi lustri l’aperitivo più consumato del mondo.

Amaro Cora
Testimonial Amaro Cora – Silvia Dionisio

Il 30 maggio 1835 i fratelli Giuseppe e Luigi Cora rilevarono il negozio di Giovanni Rovere e costituirono con atto pubblico dinanzi al Regio Luogotenente Vicario di Torino la Società G.&L.Fratelli Cora.
Iniziava così l’espansione di una Casa che nel 1838 esportava, prima fra tutte, il Vermouth di Torino nelle lontane Americhe.
Il commercio dei fratelli Cora, andò acquistando uno sviluppo tale che Giuseppe e Luigi decisero di stabilirsi a Torino, sotto i portici di Piazza San Carlo trasformando la loro industria in una delle più importanti del settore.

Amaro Cora pubblicita anni 40 Nel 1854 i Cora aprirono, sempre a Torino, in piazza della Legna, poi piazza Venezia, il Caffè Monviso. Sorto sulle rovine del Caffè Catlin, un antico e malfamato locale frequentato dalla teppa e dalla “mala”, il Monviso divenne luogo storico di incontri sociali e politici dell’epoca risorgimentale con Luigi Cora consigliere municipale a Torino e membro influente di associazioni politiche liberali.
Nel 1859, la Cora acquistò, a Costigliole d’Asti, nella piana chiamata Boglietto, uno stabilimento che la nobile famiglia dei Roero di Cortanze aveva sino ad allora utilizzato come conceria.

Amaro Cora Poster anni 40Scomparsi i due fratelli, le redini dell’industria passarono nelle mani di Enrico (1847-1915), figlio di Luigi, e di suo figlio Mario (1878-1944) che riuscì a portarla in testa alle aziende congeneri ed a realizzare una notevole espansione nei mercati europei ed extra-europei. Fu per suo volere che venne iniziata e potenziata una campagna pubblicitaria che fece dell’Amaro Cora un successo mondiale.

amaro_cora_barbara_bach_carosello
Altra grande attrice testimonial Amaro Cora – Barbara Bach

 Ciò nonostante e malgrado la grande espansione dell’azienda nell’ultimo dopoguerra, alla metà degli anni settanta anche la Cora fu colpita dalla crisi degli aperitivi.
Il suo acquisto da parte della Bosca nel 1984, fu un affare non scevro dal sentimento del dovere: non sarebbe stato onorevole che un marchio così antico e famoso scomparisse o passasse in mani straniere. La Cora, una volta ceduta la Canei spa, permise con le sue strutture la continuazione di una gloriosa tradizione delle produzioni del vermouth e dello spumante. A1283

 
web
free counters

Chiunque vanti titoli sulle foto di questo articolo mi contatti subito per la loro immediata rimozione

Per contattare l’amministratore di questo sito invia una mail a: francoberte1963@virgilio.it

oppure mi invii un messaggio sulla pagina Facebook

Il testo è disponibile secondo la licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo

Una risposta a “AMARO CORA – Amarevolissimevolmente – Carosello – (Anni 70)”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.