Crea sito

GROOVEJET / MURDER ON THE DANCEFLOOR – Sophie Ellis Bextor – (2000/2001)

sophie ellis bextor

Il video ufficiale di “Groovejet”  Clicca sopra 

Il video di “Murder on the Dancefloor” – Clicca Qui

————————————————————————————————————————–

Sophie Michelle Ellis-Bextor (Londra, 10 aprile 1979) è una cantante britannica.

Dopo aver debuttato nella seconda metà degli anni novanta con il gruppo indie theaudience, con i quali ha pubblicato un album e quattro singoli dal discreto successo in Regno Unito, ha collaborato con il DJ italiano Spiller per la canzone Groovejet (If This Ain’t Love) (2000), che ha permesso alla cantante di essere conosciuta a livello mondiale. L’anno successivo ha firmato un contratto con l’etichetta Polydor, per la quale ha pubblicato l’album Read My Lips, accompagnato dal successo dei singoli Murder on the Dancefloor e Get Over You. Il secondo album, Shoot from the Hip, è stato pubblicato dalla stessa etichetta del 2003 e ha ottenuto inferiore successo rispetto al precedente mentre il terzo, Trip the Light Fantastic, ha ottenuto maggiori consensi insieme al singolo Catch You. Il suo quarto album, Make a Scene, verrà pubblicato a giugno 2011.

Gli esordi con i theaudience

La cantante ha iniziato la sua carriera musicale nel 1997 come componente del gruppo musicale indie theaudience, di cui era la cantante. Insieme al gruppo pubblicò un album, l’eponimo Theaudience, che arrivò ventiduesimo nella classifica britannica degli album. Dall’album vennero estratti anche quattro singoli, I Got the WherewithalIf You Can’t Do It When You’re Young; When Can You Do It?A Pessimist Is Never Disappointed e I Know Enough (I Don’t Get Enough), che entrarono nella classifica dei singoli del Regno Unito. Nel 1998 ha collaborato con i Manic Street Preachers per la canzone Black Hole for the Young, b-side del singolo del gruppo The Everlasting.

Immediatamente dopo la promozione del primo disco, tuttavia, il gruppo di origine della cantante si sciolse dando origine alla carriera solista della ragazza.

Ha collaborato, nel 2000, con il DJ italiano Spiller come vocalist per la canzone Groovejet (If This Ain’t Love), singolo entrato nelle classifiche di diversi stati e che ha raggiunto la prima posizione delle classifiche di Regno Unito, Australia, Irlanda e Nuova Zelanda. La collaborazione, che ha previsto anche un video musicale girato a Bangkok ha permesso alla cantante di essere conosciuta in campo internazionale e di poter avviare una carriera da solista.

sophie ellis bexter groovejet 2000 copertina

Read My Lips, il primo album

L’anno seguente, dopo aver firmato un contratto con l’etichetta discografica Polydor, è stato pubblicato il suo primo singolo da solista, una cover del singolo del 1979 di Cher Take Me Home, che ha raggiunto la seconda posizione della classifica britannica e che ha anticipato la pubblicazione del suo album di debutto, Read My Lips, pubblicato nell’agosto del 2001, che ha raggiunto una buona seconda posizione inRegno Unito.

L’album è stato ripubblicato in tutta Europa, raggiungendo buone posizioni nelle classifiche di diversi stati, l’anno successivo, trainato dal singolo Murder on the Dancefloor, di gran successo di vendite in tutta Europa e che ha portato la cantante per l’ennesima volta alla seconda posizione della classifica britannica. Successivamente è stato pubblicato come singolo la doppia a-side Get Over You/Move This Mountain, altro successo commerciale, e Music Gets the Best of Me, che ha ottenuto meno consensi dei precedenti.

Il successo dei singoli hanno promosso con successo l’album, diventato disco multi-platino in Gran Bretagna, platino in Australia, e disco d’oro in Germania, Francia e Brasile, vendendo in totale oltre un milione di copie.

Al disco hanno collaborato produttori come Gregg Alexander, Steve Osborne e Matt Rowe, che si sono occupati anche, insieme alla cantante, dei testi, ed è stato seguito dal DVD musicale Watch My Lips. Durante la promozione di questo disco, la cantante ha partecipato alla composizione della colonna sonora del film Il guru (2002) incidendo una cover del noto brano dei Blondie One Way or Another, del1979. ( 2feb15 )

Discografia

         Album

  • 2001 – Read My Lips
  • 2003 – Shoot from the Hip
  • 2007 – Trip the Light Fantastic
  • 2011 – Make a Scene

 
web
free counters

Chiunque vanti titoli sulle foto di questo articolo mi contatti subito per la loro immediata rimozione

Per contattare l’amministratore di questo sito invia una mail a: francoberte1963@virgilio.it

oppure mi invii un messaggio sulla pagina Facebook

Il testo è disponibile secondo la licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.