Crea sito

YOU SHOULD BE DANCING / TOO MUCH HEAVEN – Bee Gees – (1976)

 

YOU SHOULD BE DANCING BEE GEES

I Bee Gees sono una band musicale britannica, formatasi in Australia. Sono da considerare tra i gruppi di maggior successo nella storia della musica. Il nome del gruppo deriva da Brothers Gibb (fratelli Gibb): le due lettere, pronunciate nell’alfabeto inglese, possono essere riscritte nell’omofona espressione Bee Gee(s).

   

John Travolta sulle note di You Should be Dancing – Clicca Sopra

VIDEO 2  –  You Should be dancing con il Karaoke – Clicca

Too Much Heaven VIDEO – Clicca Sopra

I fratelli Gibb sono:

  • Barry (Douglas, 1º settembre 1946): voce, basso,chitarra
  • Robin (Douglas, 22 dicembre 1949 – Londra 20 maggio 2012) (gemello eterozigote di Maurice): voce
  • Maurice (Douglas, 22 dicembre 1949 – Miami Beach, 12 gennaio 2003) (gemello eterozigote di Robin): voce, basso, tastiera, chitarra
  • Andy Gibb (Manchester, 5 marzo 1958 – Oxford, 10 marzo 1988) che però, pur invitato più volte, non entrò mai a far parte dei Bee Gees, preferendo una carriera da solista, anche se molto “affiancata” al gruppo.

Famosi per i loro impasti vocali e, dalla seconda metà degli anni settanta, per la cantata in falsetto, i tre fratelli collaboravano spalla a spalla nella stesura delle loro canzoni, nonché alla scrittura dei testi di alcuni successi interpretati da altri artisti.

Anni Settanta – You Should be Dancing

Verso la fine del 1970 Robin si riunisce ai fratelli tornando al successo con “Lonely Days“, inclusa nell’album “Two years on “.

Il 1971 si apre con il trionfo del singolo “How Can You Mend A Broken Heart“, il primo a scalare le classifiche americane e piazzarsi in vetta. Ciò nonostante la popolarità dei Bee Gees cala notevolmente per il resto dell’anno, in particolare nei paesi anglosassoni;

in Italia, al contrario il gruppo gode il massimo successo. Ne sono dimostrazione canzoni come “Run To Me“(n.2) e “My World“(n.1),cosi come gli album “Trafalgar” del 1971, e “To whom it may concern” del 1972.

Il momento negativo continua anche nel 1973,con l’album “life a tin can“,e il 1974, anno in cui firmano l’album “Mr. Natural“, per cui si avvalgono della collaborazione di Arif Mardin, famoso produttore turco-americano, il quale apporta alla band un sound nettamente più “black”, in sintonia col nascente fenomeno della disco music. Sarà proprio Mardin a convincere i fratelli a cambiare indirizzo musicale, e a Barry di usare il famoso falsetto che li renderà celebri proprio a partire da questo periodo in poi.

Arif riesce a rilanciare il gruppo nel 1975 con “Main course“. L’album conosce un successo che i Bee Gees mancava da tre anni: al suo interno sono incise “Jive Talkin’“, il cui singolo raggiunge la vetta negli Stati Uniti, e altre canzoni di successo come “Nights On Broadway” (la prima in falsetto) e “Fanny (Be Tender With My Love)“.

Nel 1976 i Bee Gees pubblicano l’album “Children of the world” in cui si trova una delle canzoni più popolari della band britannica, “You should be dancing“; nello stesso album anche la ballata “Love so right” e “Boogie child “.

Nel 1977 nuove vicende segnano la vertiginosa scalata al successo mondiale, che faranno dei Bee Gees il gruppo vocale piu’ venduto assieme ai Beatles.A maggio esce il doppio album dal vivo “Here…at last…Bee Gees live “,che riscuote un buon successo commerciale,mentre il manager Stigwood, rinfrancato dalla ritrovata notorietà dei fratelli Gibb, propone a loro di comporre la colonna sonora del film La febbre del sabato sera con John Travolta.

La pellicola riscuote un successo straordinario, mentre la colonna sonora diventa il disco più venduto di tutti i tempi, con oltre 30 milioni di copie vendute (24 settimane consecutive in testa nelle classifiche americane). Solo Michael Jackson con Thriller riuscirà a superare le vendite di” Saturday Night Fever”.

Sulla scia dell’enorme fama di cui godono ora i Bee Gees, non sorprende il successo di altri due singoli scritti e prodotti dai fratelli Gibb, “Emotion” di Samantha Sang e “Grease” di Frankie Valli.

Nel frattempo I tre Gibb patrocinano anche il lancio della carriera del fratello minore Andy Gibb (nato a Manchester il 5 marzo 1958 e morto a Thame, Oxfordshire il 10 marzo 1988), il quale pubblicherà tre album di seguito tra il ’77 e l’80 conoscendo un ottimo successo di pubblico grazie a tre canzoni che si piazzano consecutivamente al numero uno nelle classifiche americane come “I just want to be your everything” “Love is Thicker Than Water”, e “Shadow Dancing”.

Alla fine del 1978 i Bee Gees pubblicano il singolo Too Much Heaven” che conquista la vetta delle classifiche di mezzo mondo. In questo periodo sono indiscutibilmente il gruppo più famoso (e invidiato) del mondo.

Nel 1979 pubblicano l’album “Spirits Having Flown” (15 milioni di copie vendute ) e collezionano altri due singoli scala classifiche Tragedy rimane primo in Italia per otto settimane, “Love You Inside Out” per sei ( entrambi i due singoli Usa number one). Grazie a questo ultimo singolo i Bee Gees registrano un nuovo record. Sono i primi (e finora unici ) artisti ad avere avuto 6 singoli consecutivi al numero uno nelle classifiche americane.

 YOU SHOULD BE DANCING COPERTINA

Scioglimento e riunione

Nel 2001 – anno in cui vengono inseriti nella Vocal Group Hall of Fame – esce il loro ultimo album come gruppo, “This Is Where I Came In“.

Maurice, che nel frattempo è diventato il direttore musicale del gruppo, muore improvvisamente il 12 gennaio 2003, per complicazioni dovute a un blocco intestinale. Inizialmente Robin e Barry pensavano di continuare a perpetuarne la memoria mantenendo unito il gruppo, poi hanno deciso di ritirare il nome Bee Gees, in memoria del loro fratello, affinché esso ricordasse il trio musicale. Riunitisi dopo il 2003 soprattutto a fini di beneficenza, il 12 settembre del 2009 hanno dichiarato che torneranno ad esibirsi utilizzando il nome “Bee Gees”. La morte di Robin Gibb avvenuta il 20 maggio 2012, chiude definitivamente la storia di questo leggendario gruppo, anche se la fervente attività di Barry tende ad onorarne continuamente la memoria. A1132

ber gees you should be dancingTesto tratto e modificato: http://it.wikipedia.org/wiki/Bee_Gees

web
free counters

Chiunque vanti titoli sulle foto di questo articolo mi contatti subito per la loro immediata rimozione

Per contattare l’amministratore di questo sito invia una mail a: francoberte1963@virgilio.it

oppure mi invii un messaggio sulla pagina Facebook

Il testo è disponibile secondo la licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.