Crea sito

YAMAHA RD 500 LC – (1984/1987)

Yamaha rd 500 lc
Yamaha RD 500 LC

Yamaha RD 500 LC – Clicca Sopra

VIDEO 2 – Una prova di forza – Clicca

——————————————————————————————————————————-

Con la sigla RD la casa motociclistica giapponese Yamaha ha contrassegnato vari tipi di motocicletta in produzione dal 1973 al 1988.

I vari modelli, di connotazione sportiva, sono stati resi disponibili in cilindrate da 125, 200, 250, 350, 400 e 500 cm³, con propulsori a due tempi sia dotati di raffreddamento ad aria che di raffreddamento a liquido (questi ultimi riconoscibili dalla sigla terminale LC). Per quanto riguarda l’aspetto estetico, originariamente si trattava di moto naked ma, per quanto riguarda le cilindrate 350 e 500, sono state presentate anche versioni dotate di carenatura.

Yamaha RD 500 LC

Yamaha_500_RD_LC_raduno

La Yamaha RD 500 LC è una motocicletta prodotta dall’azienda giapponese Yamaha Motor dal 1984 al 1987.

Il Contesto  

Al salone di Tokio del 1983 la Yamaha presentò il modello “RZV 500R”, nel quale l’architettura del motore a V e del telaio in alluminio ricordava il modello da Gran Premio “YZR500 – OW61”, portato al debutto nel Motomondiale da Kenny Roberts.

La strumentazione della Yamaha RD 500 LC
La strumentazione della Yamaha RD 500 LC

Anche se molto diversi nella sostanza, l’apparente similitudine tecnica tra i modelli conferiva alla “RVZ” un’aura di moto direttamente derivata dalle competizioni, contribuendo ad incentivare la sua appetibilità sul mercato internazionale.

Prima ancora di porre il nuovo modello in vendita, venne realizzata la versione “RD 500 LC”, destinata al mercato europeo che, al fine di ridurre i costi, era dotata di telaio in acciaio e forcella anteriore senza regolazione di precarico. La “RD 500 LC” fu consegnata ai concessionari in Europa nella seconda metà del 1984, mentre per la “RZV 500R”, destinata al solo mercato giapponese, le vendite iniziarono nel 1985.

Descrizione

yamaha rd 500 lc motore

La moto riprende il modello da motomondiale, con l’uso delle valvole allo scarico YPVS (Yamaha Power Valve System) che consentivano di ottimizzare la curva di erogazione del motore a tutti i regimi, garantendo prestazioni paragonabili a quelle dei modelli da 750 cm³ con motore a quattro tempi; caratteristiche le quattro espansioni, due di esse si portavano sotto la carenatura, ai lati della sella, mentre le altre due spuntavano dalla parte inferiore sino a raggiungere la coda.

Assieme alla Suzuki RG 500 Gamma ed alla Honda NS 400 R ha rappresentato il più alto livello della produzione sportiva a due tempi, tipologia di motori che, per strategie di mercato, hanno ceduto il passo a quelli a quattro tempi.

Caratteristiche tecniche 

yamaha rd 500 lc retro
Yamaha RD 500 LC – Vista posteriore
Yamaha RD 500 LC
Yamaha RD 500 LC

Articolo in collaborazione con: http://www.autoemotodepoca.altervista.org

Testo tratto e modificato:  http://it.wikipedia.org/wiki/Yamaha_RD_500

web
free counters

Chiunque vanti titoli sulle foto di questo articolo mi contatti subito per la loro immediata rimozione

Per contattare l’amministratore di questo sito invia una mail a: francoberte1963@virgilio.it

oppure mi invii un messaggio sulla pagina Facebook

Il testo è disponibile secondo la licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo

Una risposta a “YAMAHA RD 500 LC – (1984/1987)”

  1. ne ho avute 3 nel corso degli anni, adesso mi è rimasta solo la rd 350 f colorazione bianca e azzurra. ho 60 anni ma non mai detta l’ ultima parola…… secondo me è la moto più bella del mondo, anche ai giorni di oggi, è intramontabile!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.