Crea sito

Tributo a JOE COCKER – (1944/2014)

Joe_cocker-nato-1944-morto
Joe Cocker negli anni fine anni ’60

Joe Cocker a Woodstock – Clicca Sopra

La canzone che l’ha rilanciato negli ’80 LIve – Clicca Sopra

—————————————————————————————————————————

Joe Cocker, all’anagrafe John Robert Cocker (Sheffield, 20 maggio 1944 – Crawford, 22 dicembre 2014), è stato un cantante britannico. 

Inizia la sua carriera musicale nella sua città natale, all’età di 15 anni; la sua prima band è gli Avengers (con il nome di Vance Arnold), seguita dai Big Blues (1963), e infine The Grease Band (1966). Il suo primo singolo è la cover dei BeatlesI’ll Cry Instead, dall’album A Hard Day’s Night.

joe_cocker-giovane

Dopo un qualche successo in Gran Bretagna con il singolo Marjorine, la sua fama scoppia con la sua versione di With a Little Help from My Friends, un’altra cover beatlesiana stavolta dall’album Sgt. Pepper’s Lonely Hearts Club Band. Questa versione, con Jimmy Page alla chitarra solista, diviene prima nelle classifiche inglesi per una settimana nel novembre 1968.

Nel 1969 canta a Woodstock, e la sua interpretazione del brano di Leon Russell Delta Lady è un nuovo successo.

joe_cocker_woodstock
Joe Cocker a Woodstock nel 1969

All’inizio degli anni settanta la sua carriera si blocca per una serie di problemi soprattutto legati all’abuso di alcol; Cocker ritorna però prepotentemente a scalare le classifiche nella seconda metà degli anni ottanta, con la sua versione di You Can Leave Your Hat On, scritta da Randy Newman, dal film 9 settimane e ½.

È di inizio decennio però il duetto Up Where We Belong, (brano scritto da Buffy Sainte-Mariee Will Jennings) e cantato con Jennifer Warnes dal film Ufficiale e gentiluomo; Oscar per la miglior canzone); più in là nel tempo arriveranno Unchain My HeartWhen the Night ComesN’oubliez jamais e un duetto con Eros Ramazzotti realizzato nel 1998, That’s All I Need to Know, inserito nell’album live Eros live di Eros.

Cocker ha inciso un nuovo album Hard Knocks in uscita il 5 ottobre 2010. Il disco, il primo di inediti dopo otto anni, è prodotto da Matt Serletic, già al lavoro con Carlos Santana e Matchbox Twenty.

Muore il 22 dicembre 2014 nel suo ranch a Crawford, in Colorado (USA) dopo una lunga battaglia contro un cancro ai polmoni. ( 3NOV17 )

Joe-Cocker-tribuyo

Testo tratto e modificato: http://it.wikipedia.org/wiki/Joe_Cocker

web
free counters

Chiunque vanti titoli sulle foto di questo articolo mi contatti subito per la loro immediata rimozione

Per contattare l’amministratore di questo sito invia una mail a: francoberte1963@virgilio.it

oppure mi invii un messaggio sulla pagina Facebook

Il testo è disponibile secondo la licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.