Crea sito

TGM – Moto d’epoca – (1973/1985)

TGM

EMOZIONI_TGM_MOTO_EPOCA

Uno splendido 125 del 1981 – Clicca Sopra

———————————————————————————————————————————–

La TGM è stata una Casa motociclistica italiana attiva dal 1973 al 1985.

Le origini della TGM vanno ricercate nella passione per il fuoristrada di due liceali parmensi, Claudio Marchesini e Gabriele Giovanardi, che nel 1971 costruirono una 50 cm³ da Cross battezzata MA.GI. (dalle loro iniziali) e motorizzata Franco Morini.

Nel 1973 ai due amici si aggiunse Giammarco Terzi, un rappresentante di macchine utensili, con il quale costruirono la prima TGM (il nome deriva sempre dalle iniziali dei cognomi), una 50 da Cross, cui si affiancò una 125 motorizzata Sachs. La ottavo di litro vinse, al suo esordio, il campionato regionale emiliano Cross Cadetti, suscitando un certo interesse e facendo partire una produzione in piccola serie, presentata al Salone di Milano di quell’anno.

TGM 125 del 1973
TGM 125 del 1973

Il 1974 vide la costituzione effettiva della società TGM, con sede a Martorano (frazione di Parma), ma anche l’abbandono di Giovanardi. In quell’anno le moto emiliane si dimostrarono molto competitive, vincendo i campionati Cadetti Cross di Emilia (con Michele Rinaldi) e Piemonte, i Giochi della Gioventù e la Coppa Italia. I successi furono ancora maggiori l’anno successivo, con la vittoria della Coppa Italia a squadre e dei campionati regionali di Piemonte-Liguria-Valle d’Aosta, Triveneto, Lazio-Campania.

L’annata 1976 vide l’introduzione nella gamma TGM, sinora limitata a modelli da Cross, anche di moto da Regolarità, nelle cilindrate 50 e 125. In quell’anno il motore Sachs 125 venne rimpiazzato dall’italiano Hiro. Il 1977, anno in cui Rinaldi vinse l’italiano Juniores della 125 e Fabrizio Pirovano l’italiano Cadetti della 50, vide il debutto, al Salone di Milano, della nuova 50 da Cross (con motore Franco Morini dotato di termica T G M) e di una 250 da Cross e Regolarità (motorizzata Hiro).

TGM 125 cc del 1980 raffreddamento ad acqua
TGM 125 cc del 1980 raffreddamento ad acqua

Dopo un 1978 in cui si rinnovò l’estetica e la ciclistica dei modelli già a catalogo, il 1979 vide l’entrata in produzione di una 125 da Cross con motore raffreddato a liquido. L’anno successivo fu quello della consacrazione internazionale della marca, con Michele Rinaldi secondo nel Mondiale Cross 125, dietro alla Suzuki di Harry Everts.

Trasferitasi in una nuova sede nel 1981, presentò in quell’anno una 400 cm³ destinata a un uso non specialistico e un nuovo modello da Cross e Regolarità da 80 cm³ motorizzato Minarelli. Il 1981 segnò però anche un calo nelle vendite, dovuto a una crisi generale del settore fuoristrada.Nel 1982 fece in tempo a vincere con Pier Angelo Tedeschi un altro titolo italiano,125 junior. Si cercò di porre rimedio con un accordo di collaborazione con la Cagiva, per la quale vennero assemblati diversi modelli a partire dal 1983. La collaborazione durò sino al 1985, quando Terzi e Marchesini decisero di chiudere la TGM per aprire una nuova società, la Sanbarnaba, attiva nel settore della progettazione, design e sviluppo di motocicli. ( 3ott16 )

Di seguito alcune splendide “creazioni” TGM

TGM 50 cc. del 1974
TGM 50 cc. del 1974

Schermata 2014-06-10 alle 1.19.36 AM

TGM 125 cc. prototipo del 1978
TGM 125 cc. prototipo del 1978
TGM TT
TGM TT

tgm50c80zf61

8003119710_2e9ed3fcc8_h

n.1

27zyz6aSchermata 2014-06-10 alle 1.22.12 AM.

web
free counters

Chiunque vanti titoli sulle foto di questo articolo mi contatti subito per la loro immediata rimozione

Per contattare l’amministratore di questo sito invia una mail a: francoberte1963@virgilio.it

oppure mi invii un messaggio sulla pagina Facebook

Il testo è disponibile secondo la licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.