Crea sito

TELE + – Nasce la prima TV a pagamento – (1990)

Bumper di Tele + (1997) – Clicca Sopra

——————————————————————————————

Telepiù S.p.A. (inizialmente S.r.l.) è stata un’azienda italiana attiva nel settore televisivo dal 1990 al 2003. In 13 anni d’attività ha offerto, per il mercato italiano, una serie di piattaforme televisive a pagamento per latelevisione analogica terrestre e digitale satellitare.

Storia 

Telepiù è stata la prima azienda a portare la pay TV in Italia, anche se 20 anni dopo le prime offerte di pay TV (negli Stati Uniti). È stata però la prima in Europa a offrire una piattaforma televisiva a pagamento per la televisione digitale satellitare, soltanto un anno e mezzo dopo la prima in assoluto a offrire una piattaforma televisiva a pagamento per la televisione digitale satellitare, la statunitense DirecTV.

Ha trasmesso sulle frequenze precedentemente occupate da Telecapodistria. Il primo programma trasmesso in criptato è stato il film Blade Runner di Ridley Scott, trasmesso allo scadere della mezzanotte del 1° giugno 1991. Inizialmente i canali di telepiù erano tre, TELE+1 dedicato al cinema, TELE+2 dedicato allo sport, TELE+3 dedicato alla cultura e all’intrattenimento. Non esistendo in commercio televisori che implementano al proprio interno lo standard utilizzato per crittografare il segnale tv, per poter fruire del servizio a pagamento era necessario un set-top box.  

      Il primo storico logo

D+ parte il 1º settembre 1997 ereditando tutti gli abbonati (circa 1,3 milioni) di Telepiù Satellite e quasi tutti i suoi canali televisivi e radiofonici. TELE+1, TELE+2 e TELE+3 venivano sostituiti con TELE+NERO“, “TELE+BIANCO” e “TELE+GRIGIO“, sui quali venivano trasmessi esclusivamente più di 100 film al mese in anteprima assoluta, oltre al grande sport con il football NFL, il basketNBA e NCAA, il grande automobilismo con la Formula 1, il Rally, i Kart e il Ferrari Challenge.

Il tutto iniziò a essere trasmesso anche nel formato panoramico 16:9 con il nuovo canale “TELE+ 16:9“.

Uno dei canali più importanti dell’offerta era +CALCIO dove venivano trasmesse in diretta le partite di Serie A (Juventus, Inter, Milan, Atalanta, Bari, Bologna, Brescia, Perugia, Reggina, Verona e Vicenza), di Serie B (Genoa, Torino, Cagliari, Chievo, Empoli, Ternana, Treviso, Salernitana, Cosenza, Pescara, Piacenza, Pistoiese, Ravenna e Monza), di Serie C (Catania, Livorno e Messina) e tante altre gare dei migliori campionati esteri (Premier League, Liga Spagnola e il Campionato francese). Era il canale più costoso dell’intero bouquet dal momento che per fruirlo era necessario pagare 30,99 euro al mese, abbonandosi il pacchetto Gold.

Nell’agosto 2001 D+ cessa di esistere sostituita dalla nuova piattaforma satellitare di Telepiù, TELE+ DIGITALE la quale eredita tutti gli abbonati e la maggior parte dei servizi televisivi di D+.

Piattaforme televisive offerte  

Per la TV terrestre:

  • TELE+ (dal 20 ottobre 1990 al 30 luglio 2003)

Per la TV satellitare:

  • DStv (fino al gennaio 1997)
  • Telepiù Satellite (dal gennaio al 1º settembre 1997)
  • D+ (dal 1º settembre 1997 all’agosto 2001)
  • TELE+ DIGITALE (dall’agosto 2001 al 30 luglio 2003)

Azionariato 

Telepiù nasce nell’ottobre 1990 come società formata da Silvio Berlusconi (che però dovrà lasciare a causa della proprietà di altre reti tv), Vittorio Cecchi Gori,Leo Kirch e altri soci minori. Nel 1993 Cecchi Gori è sostituito dal gruppo svizzero-sudafricano Richemont-Nethold.

Nel 1997 Canal+ acquista il 90% della società, mentre il restante 10% resta a Mediaset. L’anno dopo la RAI entra in società con l’1% e Mediaset cede tutto a Canal Plus, controllata a sua volta dalla Vivendi Universal.

Nel maggio 2002 il tracollo finanziario della Vivendi porta alla vendità della società a Rupert Murdoch, il quale la fonde con Stream TV dando vita a Sky Italia.

I Canali 

Tele+ offriva 40 canali agli abbonati.

I canali principali erano i canali Premium, Tele+ bianco, Tele+ nero, Tele+ grigio e i successivi Tele+ 16/9 e Tele+ 30. I Premium trasmettevano tutte le grandi anteprime cinematografiche e il grande calcio in diretta.

Palco era la pay per view del gruppo: con 16 canali era la prima Pay Tv italiana.

Disney channel e Discovery channel erano le grandi pietre focali dei canali tematici, che completavano l’offerta con altri 20 canali, comprese alcune partecipazioni Rai.

Nazione bandiera Italia
Tipologia Società per azioni
Fondazione 20 ottobre 1990
Fondata da Silvio Berlusconi, Vittorio Cecchi Gori, Leo Kirch e altri
Chiusura 30 luglio 2003
Settore media
Prodotti pay TV ( 2ott14 )
 

web
free counters

Chiunque vanti titoli sulle foto di questo articolo mi contatti subito per la loro immediata rimozione

Per contattare l’amministratore di questo sito invia una mail a: francoberte1963@virgilio.it

oppure mi invii un messaggio sulla pagina Facebook

Il testo è disponibile secondo la licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.