Crea sito

Storia dell’auto: SUBARU IMPREZA – (Prima generazione)

Subaru Impreza

subaru_impreza_1992_

Una WRX turbo del 1994 – Clicca Sopra

VIDEO 2 – Tributo alla 555 – Clicca  

VIDEO 3 – Una bellissima sequenza di filmati di una WRC98 – Clicca  

VIDEO 4 – Tributo al magico Colin McRae –

“Il 15 settembre 2007 McRae ha perso la vita, insieme al figlio Johnny e ad altri due suoi amici (di cui un bambino), in un tragico incidente aereo vicino alla sua residenza di Lanark. L’elicottero, pilotato dallo stesso McRae, è precipitato per aver urtato le cime di alcuni alberi ed è stato subito divorato dalle fiamme che si sono sviluppate dopo la collisione col suolo.”….. Addio campione !!!

————————————————————————————————————————————

Berlina compatta prodotta dalla casa giapponese, la Impreza uscì dalle catene di montaggio per la prima volta nel 1992 ed ha raggiunto oggi la sua terza generazione.

Subaru Impreza – Contesto

Subaru_Impreza_2.0_GL_AWD_prima generazione retro

Nel 1992 l’Impreza fu chiamata a sostituire la ormai obsoleta Subaru Leone, la quale aveva pur mantenuto la presenza sul mercato internazionale per oltre 20 anni. Allo stesso modo fu progettata con un occhio di riguardo al mondo delle competizioni rallistiche, nelle quali avrebbe invece dovuto sostituire la più grande e pesante Subaru Legacy.

Subaru_Impreza_2.0_GL_AWD prima generazione

Dalla Legacy, l’Impreza ha subito ereditato la nuova gamma di motori denominata EJ, la quale ha sostituito i vecchi motori EA. L’architettura meccanica di base è la solita di casa Subaru: motore boxer longitudinale e trazione integrale (o anteriore su alcuni modelli base), sospensioni anteriori MacPherson e posteriori a quadrilatero deformabile. Questa soluzione permette all’Impreza di avere una disposizione simmetrica degli organi meccanici ed un baricentro molto basso. Questo significa minor rollio, minor “torque steering”, minore vibrazioni da parte del motore (il quale non necessita di un contralbero di bilanciamento).

Subaru Impreza prima generazione

La prima Impreza era declinata in tre varianti di carrozzeria: berlina 3 volumi 4 porte, station wagon (commercialmente denominata Sport Wagon) e coupé (non importata in Italia).

La gamma motori all’inizio era ristretta al semplice motore di 1.800 cc da 101 CV, ma a questo ben presto si aggiunsero un 1.600 cc e un 2.000 cc aspirati più il 2,0l turbo da 211 CV che equipaggiava la versione WRX.

Il primo restyling esterno è datato 1997 e quello sugli interni 1998. In questa occasione venne introdotto anche un motore di cilindrata maggiorata a 2500 cc.

Motorizzazioni

I motori EJ erano contraddistinti da una distribuzione a singolo albero a camme in testa (eccezion fatta per il 2,0l, il quale invece era a doppioalbero a camme in testa), a 2 o 4 valvole per cilindro e spaziavano dagli 1,5l ai 2,0l di cilindrata. L’Impreza, al debutto, ne ereditava ben tre aspirati nelle diverse cilindrate di 1,6l, 1,8l e 2,0l. La potenza specifica di quei motori era relativamente contenuta (anche in raffronto alle vetture dell’epoca), ma permetteva di avere una buona coppia ai bassi regimi, esprimendo un carattere che rispettava appieno la filosofia di auto polivalente incarnata dall’Impreza già alla nascita.

Subaru_impreza salto

Motorizzazioni anno 1992

Modello Motore Cilindrata Potenza Coppia Rapporto di
compressione
0-100 km/h, s Velocità max
(Km/h)
Consumo
medio (Km/l)
1.6 GL 16v EJ16 1.597 Cm³ 66 kW (90 CV)
@5.600 RPM
137 N·m (14,0 kgm)
@4.000 RPM
9,7:1 12,7 175 11,8
1.8 GL 8v EJ18 1.820 Cm³ 76 kW (103 CV)
@5.600 RPM
147 N·m (15,0 kgm)
@4.400 RPM
9,5:1 11,8 174
2.0 GL
16v man.
EJ20 1.994 Cm³ 84 kW (115 CV)
@5.600 RPM
172 N·m (17,5 kgm)
@4.000 RPM
9,7:1 9,7 190 10,8
2.0 GL
16v aut.
EJ20 1.994 Cm³ 84 kW (115 CV)
@5.600 RPM
172 N·m (17,5 kgm)
@4.000 RPM
9,7:1 11,1 180 10,3

Nel 1997, in concomitanza con il primo dei più importanti restyling del mezzo, la gamma dei motori si rinnova completamente: esce di scena il 1.800 cc (l’unico rimasto con 2 valvole per cilindro) e vengono aggiornati sia il 1600 cc che il 2.000 cc, i quali guadagnano in coppia e potenza, pur nel rispetto delle nuove norme antinquinamento Euro 2.

subaru_impreza_3845140_2_orig

Motorizzazioni anno 1997

Modello Motore Cilindrata Potenza Coppia Rapporto di
compressione
0-100 km/h, s Velocità max
(Km/h)
Consumo
medio (Km/l)
1.6 TS 16v EJ16 1.597 Cm³ 70 kW (95 CV)
@5.200 RPM
143 N·m (14,6 kgm)
@3.600 RPM
10,0:1 12,8 171 12,2
2.0 GL
16v man.
EJ20 1.994 Cm³ 92 kW (125 CV)
@5.600 RPM
184 N·m (18,8 kgm)
@3.600 RPM
10,0:1 10,2 191 11,2
2.0 GL
16v aut.
EJ20 1.994 Cm³ 92 kW (125 CV)
@5.600 RPM
184 N·m (18,8 kgm)
@3.600 RPM
10,0:1 12,7 183 11,6

subaru impreza 555 1995

L’ingresso nelle competizioni e i successi nel WRC

La Subaru Impreza fu presto chiamata a sostituire la Legacy RS nel campionato RCA (meglio conosciuto come il Gruppo A), categoria che al tempo rappresentava la serie “regina” del rally mondiale. L’Impreza 555 (così chiamata in omaggio alla sponsorizzazione del marchio di sigaretteState Express 555 appartenente al gruppo British American Tobacco) rappresentava un enorme salto di qualità, rispetto alla Legacy, già a partire dalla scheda tecnica: questa infatti vantava circa 20 CV in più dell’antenata, aveva uno dei primi motori in alluminio, migliore tenuta di strada, nuove sospensioni, un miglior bilanciamento dei pesi, una scocca più leggera e dimensioni ridotte.

La 555 debuttò nel 1993 nel rally di Finlandia “1000 Laghi” con alla guida i campioni di casa Ari Vatanen e Markku Alén. Conquistò la prima vittoria nel 1994 al rally di Corsica con alla guida Carlos Sainz. Nel 1995 permise a Subaru di conquistare sia il titolo piloti (peraltro l’unico vinto dal pur celeberrimo Colin McRae) che il titolo costruttori; bis che non riuscì l’anno successivo, quando Subaru dovette accontentarsi del titolo costruttori.

No Events Bandiera di Monaco Bandiera della Svezia Bandiera del Portogallo Bandiera della Francia Bandiera della Nuova Zelanda Bandiera dell'Australia Bandiera della Spagna Bandiera del Regno Unito Total
1 Subaru 46 60 39 48 29 64 64 350
2 Mitsubishi 36 64 32 36 31 56 33 19 307
3 Ford 47 28 26 42 26 15 21 18 223
DQ Toyota 25 46 50 42 54 43 260
Nota: – Scuderia Toyota squalificata per infrazione delle norme concernenti il propulsore.

Il ritiro del modello avvenne dal 1997 causa nuovi regolamenti della World Rally Car. La sua sostituta, l’Impreza WRC97, fu un’altra ottima auto che vinse alla prima gara del campionato e conquistò il titolo costruttori in quello stesso anno.

Classifica costruttori 1997

No Costruttore/Scuderia Bandiera di Monaco Bandiera della Svezia Bandiera del Kenya Bandiera del Portogallo Bandiera della Spagna Bandiera della Francia Bandiera dell'Argentina Bandiera della Grecia Bandiera della Nuova Zelanda Bandiera della Finlandia Bandiera dell'Indonesia Bandiera dell'Italia Bandiera dell'Australia Bandiera del Regno Unito Total
1 Subaru 10 13 10 9 12 10 10 4 16 12 10 114
2 Ford 9 7 3 4 6 16 10 6 16 4 9 90
3 Mitsubishi 6 4 6 10 10 7 7 3 10 3 4 9 4 86

subaru impreza 22B 1998_

Nel 1997, a causa dei mutati regolamenti interni al WRC, l’Impreza 555 abbandona le scene in favore della diretta sostituta, denominata, semplicemente, Impreza WRC97 (nome in codice 22B). In verità il modello di base è sempre lo stesso (l’Impreza GC, ovvero la prima generazione), ma grazie ai nuovi regolamenti, che richiedono un target più basso in quanto a numero di esemplari stradali venduti per poter far partecipare la vettura al campionato, Subaru decide di impiegare una versione coupé (costruita a tiratura limitata).

L’auto colpisce immediatamente per il “timbro” del motore completamente diverso da quello al quale gli appassionati Subaru erano stati abituati: il sound sembra adesso molto più ovattato e sembra essere scomparso quel qualcosa di atipico che aveva contraddistinto il boxer Subaru.

subaru impreza 1993

Al di là di questo, la WRC97 si presenta subito come estremamente competitiva e non tarda a conquistare il terzo titolo costruttori consecutivo; un successo, però, che sembra essere reso possibile principalmente dal mancato impegno dei grandi costruttori, i quali torneranno nel circuito solo l’anno successivo, ponendo di fatto fine al periodo di predominio Subaru.

Nei due anni successivi, infatti, l’Impreza finisce per partecipare al WRC un po’ in sordina, senza mai sembrare veramente in lotta per il titolo mondiale. La 22B torna ad essere competitiva solo nel 2000 quando esordisce un’evoluzione della stessa denominata P2000. Questa si presenta rinnovata per l’80% dei componenti rispetto alla precedente WRC97 ed è realizzata considerando già gli sviluppi che caratterizzeranno la futura 44S del 2001. Il tecnico responsabile della vettura è il belga Christian Loriaux, che in seguito diverrà la mente dietro ai successi della Ford nel WRC. Malgrado la P2000 non conquisti il titolo, può essere facilmente considerata la miglior auto da Rally mai costruita da Subaru, ma d’altronde la competizione spietata che caratterizza il campionato del 2000 non può essere neanche paragonata a quella che aveva contraddistinto gli anni di conquista Subaru. Per chi oggi vuol distinguere una P2000 dalle precedenti versioni, può facilmente individuare per i due grossi sfoghi d’aria situati sul cofano anteriore, assenti precedentemente. ( 3gen16 )

web
free counters

Chiunque vanti titoli sulle foto di questo articolo mi contatti subito per la loro immediata rimozione

Per contattare l’amministratore di questo sito invia una mail a: francoberte1963@virgilio.it

oppure mi invii un messaggio sulla pagina Facebook

Il testo è disponibile secondo la licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.