Crea sito

Storia dell’auto: FIAT RITMO ABARTH 105 / 125 / 130 TC – (1981/1988)

Fiat Ritmo Abarth     Fiat Ritmo Abarth 125 Tc

La Fiat Ritmo è un modello di autovettura prodotta dalla casa automobilistica italiana Fiat tra il 1978 e il 1988 negli stabilimenti Fiat di Cassino (FR).

Un bellissimo motore di una Fiat Ritmo 130 Abarth – Clicca Sopra

 VIDEO 2  – Compilation di Fiat Ritmo Abarth 130 – Clicca  

 VIDEO 3 – Tributo alla Fiat Ritmo Abarth – Clicca

fiat_ritmo_138

L’auto è stata prodotta dal 1978 in due diverse serie, di cui la seconda realizzata nel 1982, per essere sostituita nel segmento C, fascia di mercato che copriva nel listino della Fiat, dalla Tipo.

Il progetto 138, destinato allo sviluppo di un’erede per la 128, venne avviato nel 1972.  Debuttò al Salone dell’Automobile di Torino del 1978.

Nel 1981 debuttarono anche la versione sportiva Ritmo 105 TC e la Ritmo Cabrio.

La prima, solo con carrozzeria 3 porte, era caratterizzata esternamente soprattutto dallo specifico paraurti anteriore di colore nero con spoiler e fendinebbia integrati, codolini neri, filetti neri lungo le fiancate e ruote da 14″ della Super con copriruota neri (a richiesta cerchi in lega specifici neri).

Il look grintoso era giustificato dai 105cv erogati dal motore bialbero di 1585cc a carburatore che la spingeva fino a 180 km/h con un’accelerazione da 0 a 100 in circa 10 secondi. All’interno sedili avvolgenti, volante sportivo a tre razze e numerosi altri particolari in tono. L’assetto era adeguato con ammortizzatori più frenati ed una barra stabilizzatrice anteriore che coadiuvava i puntoni di reazione. La Ritmo Cabrio, realizzata da Bertone, era realizzata sulla scocca della 3 porte ma ereditava meccanica ed allestimento della 85 Super, e riscosse un immediato e duraturo successo. Caratteristico il vistoso roll bar centrale con montanti in tinta vettura.

Fiat Ritmo Abarth pubblicità

Nonostante la prima serie fosse sul mercato ormai da 4 anni e si avviasse a fine produzione, nel 1982 la Fiat introdusse comunque una ulteriore versione: la 125 TC Abarth. Mossa da un bialbero a carburatore doppio corpo di 1995cc da 125cv a 6000 giri, la versione curata dalla Abarth aveva una carrozzeria (solo 3 porte) molto sportiva basata sulla 105 TC, con in più cerchi in lega specifici di produzione Pirelli con gomme P6 da 185/60-R14, strip adesiva laterale Abarth 2000, alettone posteriore in gomma alla base del lunotto, terminale marmitta cromato, sedili sportivi e volante racing.

Fiat Ritmo Abarth

Immancabili ovviamente le targhette con il marchio dello scorpione. Inoltre la ruota di scorta, troppo larga per restare nel vano motore, fu spostata nel bagagliaio ed “imbustata” in un’apposita custodia in finta pelle. Oltre al potente motore, questa versione era dotata di un robusto cambio sportivo prodotto dalla tedesca ZF, freni anteriori a dischi autoventilanti con servofreno maggiorato, e tutta una serie di modifiche all’assetto che includevano diversi fuselli anteriori marcati Abarth che conferivano una diversa geometria all’avantreno.

La Ritmo 125 Abarth, con i suoi 190 km/h e uno 0-100 in meno di 9 secondi, destò molto interesse presso la stampa italiana ed estera: famoso all’epoca un servizio pubblicato su Gente Motori in cui il pilota di rally Attilio Bettega si cimentava in un’improbabile gara di accelerazione contro un caccia Fiat G-91 delle Frecce Tricolori.

La gamma della Ritmo 2 venne completata nel 1983 con l’introduzione delle versioni Energy Saving e Abarth 130 TC. La prima, mossa dal 1116cc da 55cv con dispositivo “cut-off”, grazie anche ad un abbassamento di 4 punti (da 0.42 a 0.38) del coefficiente di penetrazione aerodinamica ottenuto attraverso l’adozione di un piccolo spoiler posteriore alla fine del tetto, dalle cornici anti turbolenza ai finestrini e ai copriruota lisci, consentiva significative economie di carburante.

Fiat ritmo abarth interni strumentazione
Strumentazione di una Fiat Ritmo Abarth 130 TC

Decisamente profonde le modifiche apportate alla Abarth: il motore guadagnava l’accensione elettronica digitale Marelli Digiplex e l’alimentazione mediante due carburatori doppio corpo orizzontali da 40. Il risultato erano 130 cv a 5800 giri (200 in meno della precedente 125 TC), che abbinati al peso minore e al cambio con il finale leggermente allungato la rendevano capace di uno spettacolare (per l’epoca) tempo di 8 secondi netti da 0 a 100 km/h. La Ritmo 130 ebbe un successo strepitoso presso gli appassionati grazie alle prestazioni (e alla “cattiveria” con cui erano espresse), ulteriormente alimentato dai successi sportivi che la vettura colse nelle gare in pista e su strada, dominando per anni i principali campionati europei di Gr. N.

In generale la “cura Abarth” includeva molti particolari mirati ad una facile preparazione agonistica della vettura: ad esempio la stessa adozione, apparentemente anacronistica, dei doppi carburatori (la Golf GTI aveva da sempre l’iniezione), serviva in realtà ad avere già omologato un collettore di aspirazione a quattro farfalle da accoppiare all’iniezione meccanica Kugelfischer (un must delle competizioni di quell’epoca). La 105 TC, ormai spiazzata dalla Abarth, venne rimpiazzata dalla 100 S a 5 porte dotata di una nuova versione del bialbero con testa ruotata di 180 gradi (motore poi montato anche sulla Lancia Prisma seconda serie) e potenza ridotta a 100 cv per migliorare elasticità e consumi: questa versione ebbe poco riscontro in Italia, ma fu maggiormente apprezzata all’estero. La 130 TC Abarth ricevette nuovi cerchi in lega dal disegno simile a quelli della Uno Turbo.

Nel 1988 la Ritmo venne sostituita dalla Tipo.

Fiat RITMO Abarth 105 TC

Fiat Ritmo 105 TC 1983–1985

Nel maggio 1981 nasce la prima versione sportiva della “Ritmo”, è la 105 TC: 105 è la potenza massima del motore espressa in CV: Motore, che è appunto un Twin Cam, cioè un bilabero: deriva dal 1600 cc già montato sulle 131 e 132. Queste le principali caratteristiche: motore, tipo 138 AR 000; cilindrata 1585 cc; rapporto di compressione 9,3:1; alberi a camme mossi da cinghia; accensione elettronica; un carburatore Weber 34 DAT 11/251; potenza massima 105 CV DIN a 6100 g/m. Frizione maggiorata; variati anche gli assetti delle sospensioni, aggiunta all’avantreno di una barra antirollio; freni potenziati; nuove ruote con pneumatici 165/65 SR 14 . Corpo vettura, solo tre porte, con allestimenti sportivi dentro e fuori.Velocità massima 175 km/h. Prezzo giugno 1981 Lire 9.316.000.

Motore TC della Ritmo

Fiat RITMO Abarth 125 TC

Dopo la 105 TC al Salone di Francoforte del 1981, viene esposta una seconda e più potente versione sportiva della Ritmo: è l’Abarth 125 TC, dove il solito TC è sinonimo di bilabero. Motore 2 litri da 125 C; cambio ZF a cinque velocità; sospensioni rivedute (e direttamente derivate da quelle della Ritmo Abarth gruppo 2); freni poteziati e pneumatici Pirelli P6 sono i principali ingredienti della sua meccanica. Strumentazione arricchita nella dotazione. Anche la carrozzeria, sempre berlina 3 porte, subisce un trattamento sportivo più sensibile di quello della 105 TC. La produzione viene avviata a fine anno. Velocità massima 190 km/h. Prezzo Lire12.962.000=

Fiat RITMO Abarth 130 TC

Ai primi di giugno del 1983 anche la versione di punta della Ritmo , la Abarth, viene ristilizzata e la sua potenza incrementata. La nuova denominazione è 130 TC .Maggiori le modifiche estetiche: la nuova mascherina con il logo a barre inclinate e 4 fari; i deflttori antiturbo, i fanali posteriori e i paraurti di nuovo disegno. Le innovazioni meccaniche: due carburatori doppio corpo e accensione Digiplex; frizione più robusta, rapporto della riduzione finale leggermente più lungo e freni più potenti. Più leggera della precedente versione, ha migliori prestazioni e consumi più contenuti. Solo per l’esportazione in alcuni paesi, la Ritmo Abarth con la nuova carrozzeria è venduta con il motore della precedente versione, che disponeva di un solo carburatore ed erogava 125 Cv. Velocità massima oltre 190 km/h . Prezzo Lire 15.552.000. a0668

Fiat Ritmo Abarth 130 TC 1985
Fiat Ritmo Abarth 130 TC del 1985
Motore di una Abarth 130 TC
Motore di una Abarth 130 TC
Fiat Ritmo abarth 125 tc 1981
Fiat Ritmo Abarth 125 TC del 1981

Testo tratto e modificato: http://it.wikipedia.org/wiki/Fiat_Ritmo

web
free counters

Chiunque vanti titoli sulle foto di questo articolo mi contatti subito per la loro immediata rimozione

Per contattare l’amministratore di questo sito invia una mail a: francoberte1963@virgilio.it

oppure mi invii un messaggio sulla pagina Facebook

Il testo è disponibile secondo la licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo

Una risposta a “Storia dell’auto: FIAT RITMO ABARTH 105 / 125 / 130 TC – (1981/1988)”

  1. Salve avrei bisogno di alcune informazioni di gente esperta riguadanti la Fiat ritmo
    Ho una ritmo 60CL dell’anno 1978 (OTTOBRE) in perfetto ordine sia di meccanica che di carrozzeria e interni con 19mila km tutti documentati unico proprietario libretto originale potrei sapere il valore?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.