Crea sito

L’UOMO TIGRE – (1982)

Uomo Tigre

UOMO TIGRE SIGLA

L’Uomo Tigre, talvolta chiamato anche Tigerman, è un manga realizzato da Ikki Kajiwara (sceneggiatore) e Naoki Tsuji (character designer) e pubblicato nel 1969 dalla casa editrice Kodansha.

Sigla completa I° serie – Clicca Sopra

VIDEO 2 – L’uomo Tigre scena madre  -Clicca  

VIDEO 3 – l’Uomo Tigre combatte contro Mister (Fallo) No – Clicca

Dal 2 ottobre 1969 al 30 settembre 1971 è stata mandata in onda in Giappone la relativa serie anime di 105 episodi realizzata dalla Toei Animation, trasmessa in Italia da varie emittenti nel 1982.

Entrambe le edizioni dell’opera, su carta e per il piccolo schermo, hanno riscosso un grande successo.

La popolarità del personaggio in Giappone è stata talmente grande da spingere diverse federazioni di wrestling a creare delle gimmick di Tiger Mask ispirate al personaggio del fumetto. Naoto Date, un giovane orfano dopo la Seconda guerra mondiale, scappa durante una visita allo zoo con l’orfanotrofio per diventare forte “come una tigre” ed avere la forza, da grande, di combattere le ingiustizie causate dalla sua condizione sociale.

Entra quindi nelle spire dell’organizzazione criminale “Tana delle Tigri” dove, assieme ad altri orfanelli, viene allenato in modo disumano perché diventi un abile quanto spietato wrestler da mandare sui ring di tutto il mondo; per ogni incontro disputato, la Tana dovrà ricevere la metà del compenso del wrestler. Ma Naoto Date/Tiger Mask, tornato dopo dieci anni al suo orfanotrofio in Giappone, si ribellerà a tale obbligo: dopo aver deciso di aiutare tutti gli orfani come lui con il denaro da destinare ai suoi ex-capi, inizia la carriera da lottatore onesto. Comincia così un’interminabile serie di incontri mortali contro i sicari di Tana delle Tigri che cercheranno in tutti i modi di punire il suo tradimento.

Analisi

La trama della prima serie, lineare, non si limita semplicemente a giustificare i numerosi scontri del protagonista, ma sviluppa uno dei temi tipici dei manga: la lotta del singolo, intrapresa per la crescita personale, contro molteplici avversità che lo sottopongono a continue prove. Tiger Mask non è un essere superiore: è pur sempre un uomo ed il suo coraggio e la sua determinazione sono sempre accompagnati da dubbi, ripensamenti, paure; ciò lo rende credibile agli occhi del lettore, che più volte assiste ad un Naoto non solo provato e sofferente (fisicamente e spiritualmente) ma anche ad un Naoto che cade e sembra non dover più rialzarsi, che sembra definitivamente sopraffatto da forze che prima di arrivare dal mondo esterno provengono dal suo animo.

Uomo-Tigre-anime-manga

La strada intrapresa da Naoto diviene così una grande lotta per sé, per gli altri e per la giustizia. Ma seguire tale strada implica abnegazione e sacrificio e questo vuol dire una faticosa lotta in solitudine. La tragicità della vita di questo eroe risiede proprio in questo: pur con sostenitori, compagni e amici, Naoto Date è fondamentalmente un uomo solo. La fede nei suoi ideali è l’unico appoggio che gli permette di andare avanti e sopportare (ma anche infliggersi) infinite sofferenze con un atteggiamento al limite del masochismo.

l uomo tigre EPISODI giant baba

Quest’opera offre anche un’analisi sociologica. Tiger Mask rappresenta i giapponesi dell’intero dopoguerra, una generazione di orfani chiamata a risollevare le sorti di un Paese sconvolto dal dramma della bomba atomica e che deve fare i conti con il falso benessere che prometteva la crescita economica di quei decenni; un conto da saldare col sangue, il sudore e le lacrime che Naoto Date, orfano come tante persone reali di quel periodo, riversa in ogni match.

Dal punto di vista tecnico il fumetto si distingue principalmente per l’essenzialità della grafica. Il disegno, come frequentemente accadeva nei manga di allora, è tondeggiante, con un tratto quasi infantile che riprende lo stile di Osamu Tezuka e senza soluzioni grafiche particolarmente ardite. Le tavole hanno un’impostazione semplice e tradizionale.

In Italia

uomo tigre tiger mask anime tv

Negli anni ottanta la serie animata arrivò in Italia grazie alla Play World Film col nome di L’Uomo Tigre, il campione (titolo originale: Tiger Mask); in un primo tempo, venne distribuita dalla ITB (Italian TV Broadcasting), ma in seguito il distributore esclusivo per l’Italia divenne la Doro TV Merchandising.

La seconda serie venne presentata in Italia con il nome L’Uomo Tigre II (Tiger Mask Nisei). Il successo fu immediato e duraturo, tant’è che le serie vennero trasmesse più o meno regolarmente per i successivi vent’anni. La sigla televisiva “L’uomo tigre” è cantata da i I Cavalieri del Re.

uomo tigre

Il fumetto è stato pubblicato dal 2001 al 2007 per opera della SaldaPress. Il 15º e ultimo volume è uscito a giugno 2007. Nonostante il nome originale del protagonista sia Tiger Mask, nell’edizione italiana è Uomo Tigre in quanto questo appellativo è più famoso presso il pubblico italiano. Nel gennaio 2008 è anche iniziata la pubblicazione della prima serie dell’Uomo Tigre in DVD dalla De Agostini in collaborazione con la Yamato Video. Era già stata pubblicata anni prima dalla Mondo entertainment ma era difficilmente reperibile a causa delle pochissime copie distribuite. A0947

L’Uomo Tigre e tutti i nomi, le immagini e i marchi registrati sono copyright © 1969 Toei Animation – Play World Film – ITB – Italian TV Broadcasting e degli aventi diritto e vengono qui utilizzati a scopi conoscitivi e divulgativi.

Testo tratto e modificato: http://it.wikipedia.org/wiki/L%27Uomo_Tigre

web
free counters

Chiunque vanti titoli sulle foto di questo articolo mi contatti subito per la loro immediata rimozione

Per contattare l’amministratore di questo sito invia una mail a: francoberte1963@virgilio.it

oppure mi invii un messaggio sulla pagina Facebook

Il testo è disponibile secondo la licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.