Crea sito

MAGICA EMI – (In Italia 1986)

Magica Emimagica emi

Magica magica Emi è una serie televisiva animata prodotta in Giappone nel 1985 e adattata successivamente in un manga composto da 3 tankōbon. In Italia la serie è stata trasmessa per la prima volta nell’agosto del 1986 su Italia 1.
 

 La bellissima Sigla  – Clicca Sopra

 VIDEO 2 – VIDEO 3 – L’ultimo commovente episodio – Clicca  

Temi della serie di Magica Emi

magica emi

Terza maghetta dello Studio Pierrot, Magical Emi è stata dopo L’incantevole Creamy quella di maggior successo, in Italia, negli anni ottanta. Anche per questa serie è stata usata la tecnica del parallelismo temporale. L’edizione originale giapponese è stata trasmessa infatti in 8 mesi esattamente come la durata dell’intreccio;

il debutto di Emi avviene in giugno e l’ultimo episodio è stato trasmesso il 28 febbraio, proprio la data dell’ultimo spettacolo dei Magical-Art. Inoltre anche qui molti episodi intermedi furono trasmessi in Giappone seguendo il calendario come per la serie di Creamy. La serie è composta di 38 episodi, trasmessi con cadenza settimanale.

magica emi episodi

La serie della Magical Emi, pur avvicinandosi apparentemente molto ai temi affrontati in Creamy Mami, con il mondo dello spettacolo, canzoni e doppia vita della protagonista, si allontana di parecchio dalla struttura ideologica dell’ “angelo della magia”, proprio a partire da quella costante atmosfera malinconica e più realistica che permea tutti gli episodi, fino alla diversa concezione di fondo della storia: se infatti in Creamy è l’aspetto sentimentale e magico a prevalere, in Emi la vicenda si basa tutta sulla realizzazione di un sogno che, da quello della protagonista, si estenderà a tutti i personaggi.

Magica_emi2

Qui l’elemento “magia” viene ad essere solo il pretesto o il mezzo, per arrivare alla consapevolezza di doversi mettere in discussione e rischiare in prima persona per realizzare i propri sogni. Non è un caso che in tale serie sia assente la classica perdita e riacquisizione dei poteri magici, ormai semplificati al massimo anche nell’oggettistica e usati esclusivamente per diventare una proiezione onirica di se stessi.

In definitiva il valore più grande della serie sta nell’inedito finale, indubbiamente pessimistico, in cui i destini dei protagonisti appaiono molto meno rosei e scontati delle precedenti colleghe. Forse anche per questo, in patria, Magical Emi è rimasta la maghetta dello Studio Pierrot più popolare.

specchio-emi-gioco

Anime

L’adattamento italiano è stato curato dalla Merak film e la direzione del doppiaggio è di Guido Rutta. I nomi dei personaggi sono stati cambiati quasi tutti, mantenendo solo quello della protagonista Mai, che però nei titoli di coda fu scritto May. Anche il nome di Akira (Gennaro) nei titoli di coda e nell’OAV diventa Germano. Si può dire che da questa serie in poi, ebbe inizio un processo di italianizzazione molto forte negli adattamenti delle serie animate nipponiche a seguire.  A1153

emi episodi

MAGICA EMI è Copyright © NTV Nippon Television Network – Studio Pierrot – Kitty Film

Testo tratto e modificato:   http://it.wikipedia.org/wiki/Magica_Magica_Emi

web
free counters

Chiunque vanti titoli sulle foto di questo articolo mi contatti subito per la loro immediata rimozione

Per contattare l’amministratore di questo sito invia una mail a: francoberte1963@virgilio.it

oppure mi invii un messaggio sulla pagina Facebook

Il testo è disponibile secondo la licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.