Crea sito

GETTER ROBOT – (In Italia 1980 SPACE ROBOT)

Getter robot

Getter ROBOT e space robot

Getter Robot

Getter Robot è un anime televisivo di 51 episodi, realizzato nel 1974 dalla Toei Animation su soggetto di Go Nagai, che nello stesso anno, con la collaborazione di Ken Ishikawa, ne trasse anche un manga. La serie animata è stata trasmessa in Italia con il titolo di Space Robot.

Sigla italiana di Space Robot – Clicca Sopra

La sigla giapponese Getter Robot- Clicca Sopra

VIDEO 3 – La trasformazione della seconda serie – Clicca 

getter robot

Generalità  

Getter Robot è il capostipite dei robot trasformabili, con più piloti che guidano più veicoli in grado di combinarsi in un unico robot (infatti il nome del robot ricorda, nella sua pronuncia, la parola giapponese che indica la “combinazione”, ovvero “gattai”). Il successo della serie è stato tale da generare numerosi seguiti (Getter Robot G, Getter Robot Go,Shin Getter Robot) e remake (Getter Robot – The Last Day, Neo Getter Robot, Getter Robot re:model ecc.) e ha fornito lo spunto per molte altre serie su robot componibili.

Getter Robot – Breve Trama

getter robot

Mentre sta studiando le peculiarità dei misteriosi Raggi Getter per usarli come fonte di energia, il Professor Saotome si rende conto che la Terra è in gravissimo pericolo. Il popolo-rettile del Regno dei Dinosauri, rimasto in ibernazione sin dal Mesozoico, si sta risvegliando e si prepara e riconquistare il pianeta che un tempo comandava col pugno di ferro. Saotome quindi costruisce un robot alto circa 37 metri, il Getter Robot, e si mette alla ricerca di tre piloti in grado di utilizzarne a pieno le 3 diverse configurazioni. Alla fine sono scelti Ryo(ma) Nagare, Hayato Jin e Musashi Tomoe e, con loro alla guida, il Getter Robot darà molto filo da torcere al Regno dei Dinosauri ed ai suoi terribili dinosauri-robot, i Mecha Saurus.

Il Manga  

Dell’anime esistono anche vari adattamenti a fumetti, tra cui il più famoso (e probabilmente il più importante) è anche il primo, quello ad opera di Go Nagai alla sceneggiatura e Ken Ishikawa ai disegni. Questo manga è in larga parte differente dalla serie televisiva, benché ne mantega inalterati i presupposti. Innanzitutto è decisamente più violento, ai limiti dello splatter, e poi è caratterizzato in modo più “adulto”, ben lontano da alcune ingenuità della serie TV, come accaduto per altre produzioni cartacee di Nagai, Devilman in primis.

Per esempio, Ryoma Nagare e Hayato Jin, piloti rispettivamente del Getter 1 e 2, sono dei veri e propri antieroi (Ryoma è un teppista ultraviolento, Hayato un terrorista) e vengono scelti da Saotome dopo averli selezionati in maniera quantomeno atipica (Ryoma, per esempio, deve affrontare dei killer per dimostrarsi all’altezza). Anche il finale della serie è differente, ed i nemici della serie successiva, Getter Robot G, vengono introdotti poco prima che Gool, l’Imperatore del Regno dei Dinosauri, venga ucciso.
In Italia il fumetto è stato prima pubblicato dalla Dynamic Italia nella collana Getter Saga, che si proponeva di rendere disponibile al pubblico italiano tutto quanto era stato pubblicato in Giappone a proposito di Getter Robot ed a cui aveva collaborato Ishikawa. Dato il fallimento della casa editrice, il progetto è stato “ereditato” dalla d/visual.

I Robot 

getter robot sigla

La prima configurazione è quella dalla forma più umana capace di volare grazie ad un “mantello” metallico munito di piccoli propulsori, che diventa anche i piedi della seconda configurazione. È dotata di: Scure cosmica, lanciabile come un boomerang (scure boomerang), del raggio getta e di lame negli avambracci. Utilizza anche delle mosse simili al karate, come un possente calcio volante chiamato calcio getta (nel manga era anche dotato di due mitragliatrici lanciamissili).

 

getter

La seconda configurazione ha una forma meno umana, dato che sulle braccia sono installate un’enorme trivella e una grande pinza. È il robot più veloce ed è anche più variamente armato di getta 1, è dotato (oltre al trapano e alla tenaglia) di: Cono perforante (la trivella sparata come un missile), tornado getta, raggio perforante (raggio che fuoriesce dalla pinza ma più che un raggio getta sembrerebbe un comune raggio laser), getta visione (un’apparente moltiplicazione del robot). La terza sembrerebbe una fusione tra un robot dalle sembianze umanoidi e un mezzo cingolato. È il robot fisicamente più forte dei tre è dotato oltre alle prese e mosse di judo di una coppia di lanciamissili alloggiati sulle spalle.

Getter robot 2

Come abbiamo descritto in precedenza, la possibilità di poter cambiare configurazione è la caratteristica più interessante riscontrabile nel robot. Il Getter 1, con Ryo a capo formazione, rappresenta la forma più equilibrata e potente, in grado di volare e dotato del potentissimo raggio Getter come arma finale. Più agile e in grado di affrontare i combattimenti nel sottosuolo è invece il Getter 2, al cui comando Hayato è in grado di scagliare attacchi di diverso tipo e piuttosto originali, anche per l’aspetto stesso del robot che perde in parte l’aspetto “umano” utilizzando un trapano ed una tenaglia al posto dei pugni.

Infine troviamo il mezzo che viene adoperato nei combattimenti sottomarini, il Getter 3 di Musashi, dotato di enorme forza, possenti cingoli e due missili di elevata potenza. Insieme, queste tre configurazioni consentono ai piloti di poter affrontare ogni genere d’insidia ed anche se più volte nel corso della storia non mancheranno i momenti di contrasto tra i membri della squadra Getter, l’amicizia alla fine prevarrà sempre trasmettendo quel messaggio di unione e collaborazione che spesso compare negli anime di Go Nagai

getter robot 4

Dal punto di vista qualitativo siamo di fronte ad un vero e proprio classico dell’animazione giapponese. La storia, per quanto non contraddistinta da particolari elementi narrativi se non dalla classica lotta tra il bene ed il male, si arricchisce grazie ad un ottimo mix di personalità, per via dell’ottima caratterizzazione dei personaggi, a cui è facile affezionarsi fin dai primi episodi. Molto valido anche il mecha design, ma merita particolare attenzione la colonna sonora, composta da alcuni temi divenuti ormai famosi, che sottolineano egregiamente i diversi momenti all’interno dell’episodio. ( 4apr17 )

Getter roboto e space robot

Getter Robot è copyright © Toei Animation Tutti i diritti riservati.

web
free counters

Chiunque vanti titoli sulle foto di questo articolo mi contatti subito per la loro immediata rimozione

Per contattare l’amministratore di questo sito invia una mail a: francoberte1963@virgilio.it

oppure mi invii un messaggio sulla pagina Facebook

Il testo è disponibile secondo la licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.