Crea sito

JOHN & SOLFAMI – (1983) – Cartoni (Dal 1954)

Solfami

La prima sigla con Cristina D’Avena VIDEO – Clicca Sopra 

 VIDEO 2 – La seconda sigla – Clicca

—————————————————————————-

John & Solfami

John & Solfamì sono noti in Italia come personaggi occasionali della serie di cartoni animati de I Puffi, ma anche come protagonisti di una serie televisiva di cartoni animati che prende il loro nome trasmessa da Italia 1 a partire dal 1983.

La loro prima apparizione sugli schermi italiani risale al lungometraggio Il flauto a sei Puffi, dove appunto incrociano iPuffi per la prima volta. In realtà la storia della relazione tra Puffi e i due personaggi umani è inversa: il loro creatore,Pierre Culliford, meglio noto come Peyo, introdusse i Puffi nell’avventura del 23 ottobre 1958 della striscia di fumettidedicata a John e Solfami (nome originale francese: Johan et Pirlouit) che teneva su Le journal de Spirou, proprio nella storia che ispirò il lungometraggio Il flauto a sei Puffi, in cui un mago evoca i Puffi per aiutare i due personaggi nella ricerca di un flauto magico.

Fumetti

La serie a fumetti portò sempre il nome dei protagonisti stessi; inizialmente si chiamava semplicemente Johan. Peyo creò il personaggio di Johan per il quotidiano La Derniere Heure nel 1947, per poi passare al quotidiano Le Soir nel 1950. Il passaggio all’editore Dupuis avvenne nel 1952; solo in un secondo momento a Johan venne affiancato Pirlouit, nel 1954; aggiunta per niente affatto secondaria, tanto che il fumetto venne ribattezzato: Johan et PirlouitJohn & Solfami (Johan & Pirlouit)

I personaggi di Johan & Pirlouit vennero editi per la prima volta in Italia con i nomi tradotti rispettivamente, come Rolando e Pirulì, a cura delle Edizioni Dardo (di proprietà di Gino Casarotti). Anche I Puffi vennero pubblicati, con il nome di: Strunfi.

corriere dei piccoli puffi solfami

Rolando e Pirulì apparirono su molte riviste, all’epoca, fra cui il quindicinale Tipitì, e poi all’interno del Corriere dei Piccoli, e negli Albi Sprint. Il nome Strunfi venne poi corretto in Puffi nelle edizioni del corriere.

Cartoni Animati

Gli episodi a cartoni animati sono stati prodotti negli USA nel 1981 da Hanna-Barbera col nome di Johan and Peewit all’interno della seconda e della terza serie dei Puffi, con 18 episodi di 24 minuti ciascuno. Nelle stagioni successive Solfami appare sporadicamente e da solo. Il doppiaggio in Italia è a cura del Gruppo Trenta: la voce di John, originalmente di Michael Bell, è di Mauro Gravina; quella di Solfami, originalmente di Frank Welker, è di Marco Guadagno.

La prima sigla italiana del 1983, dallo stesso nome, è di Henri Seroka, Jacques Zegers e Alessandra Valeri Manera ed è cantata da Cristina D’Avena; mentre la seconda del 1984 dal titolo “Due giovani eroi, John e Solfami” è interpretata dal “Coro e orchestra di Augusto Martelli“. Nelle sigle non appare mai il titolo “John e Solfami”, ma sempre e comunque “I Puffi”, nonostante gli episodi siano stati reclamizzati come serie a sé stante e siano accreditati dai giornali e dalle pubblicità, col nome dei due amici umani.

Inoltre il nome di John è tale solo nelle canzoni, mentre nel doppiaggio italiano viene riproposto fedelmente l’originale “Johan”. In ogni caso nella memoria collettiva e, di recente, nella riedizione a fumetti de “Il flauto a sei puffi” ad opera della Planeta DeAgostini, nonché sui siti specializzati e sul libro di Davide G.G. Caci e Fabrizio Mazzotta “I Puffi – Storia e successo degli strani ometti blu”, edito da Tunuè, il giovane scudiero viene sempre indicato come John. Altro piccolo errore dovuto a traduzioni errate, o discordanti dal doppiaggio, è il titolo dell’episodio 17 dove Mangiatutto non è altri che il gigante Bue Grasso. ( 3set17 )

web
free counters

Chiunque vanti titoli sulle foto di questo articolo mi contatti subito per la loro immediata rimozione

Per contattare l’amministratore di questo sito invia una mail a: francoberte1963@virgilio.it

oppure mi invii un messaggio sulla pagina Facebook

Il testo è disponibile secondo la licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.