Crea sito

SHANG-CHI – Marvel / Editoriale Corno – (1973)

Shang chi

Shang Chi

Shang-Chi

Shang-Chi è un personaggio dei fumetti creato da Steve Englehart (testi) e da Jim Starlin (disegni), pubblicato dalla Marvel Comics.

È spesso chiamato Maestro del Kung-Fu (Master of Kung-Fu). Non ha superpoteri ma è versato nelle arti marziali, in particolare nel Wushu. Usa anche molte armi tipiche dei ninja.

Shang Chi – Il personaggio

Shang Chi

Shang Chi è il figlio di un boss del crimine che venne cresciuto nella Provincia di Hunan, in Cina. Un giorno il padre (Fu Manchu) lo mandò a uccidere un vecchio nemico. Credeva che il padre fosse un uomo onesto e che l’altro fosse un uomo malvagio, dopo averlo ucciso Shang-Chi scoprì che si trattava solo di un prova e che il padre era un criminale.

Così fuggì ed entrò a far parte dei servizi segreti britannici nella speranza di fermare il padre. Shang-Chi entrò in conflitto tra il suo spirito pacifista e il suo desiderio di fare giustizia. In un’occasione capì che certe volte bisogna usare la forza, quando un pazzo minacciò di usare un’arma che avrebbe perforato lo strato d’ozono.

Shang Chi

Un giorno, scoprì che il padre con degli ordigni nucleari voleva far uscire la Luna dalla sua orbita distruggendo così il pianeta. Quando riuscì ad entrare nella base segreta del padre dovette sparargli per impedirgli di far esplodere gli ordigni. Ferito a morte Fu Manchu scappò su una navicella nelle profondità dello spazio. Tempo fa Kingpin era entrato in possesso dell’elisir della vita, ma c’erano altri che lo volevano come gli X-Men per curare i mutanti dal virus Legacy e Shang-Chi decise di aiutarli a prendersi l’elisir. La missione ebbe esiti catastrofici e Tempesta, accidentalmente, distrusse la fiala che conteneva l’elisir.

shang-chi

Poteri e abilità

È un maestro delle arti marziali, molto abile nell’usare armi come i sai e gli shuriken.

        Curiosità

  • Shang-Chi addestrò l’Uomo Ragno dopo che perse il suo senso di ragno, affinché affinasse i sensi e percepisse piccoli pericoli anche senza utilizzare il suo sesto senso ragnesco.
  • come la perdita della licenza delle opere di Sax Rohmer, Fu Manchu è ora chiamato Zheng Zhu e Fah Lo Suee, Bao Zheng Yu.

Storia editoriale

Shang Chi

Nell’era Bruce Lee e quando al cinema e alla TV si trasmettevano film, pellicole e Serie a tematica arti marziali, debuttava su Marvel Special Edition N° 15 (dicembre 1973) il primo degli eroi uattà della Marvel. Shang-Chi non ha alcun potere, ma è maestro non solo di Kung-Fu, come recita il suo titolo sui biglietti da visita, ma anche dell’arte marziale del Wushu e un po’ pure di vita.

Shang Chi
Il numero 54 … ultimo

La cosa incredibile è che Steve Englehart e Jim Starlin tirano fuori il personaggio combinando i diritti acquisiti dalla Marvel sia per il classico cattivone dei romanzacci pulp, Fu Manchu, sia per la serie televisiva Kung Fu con David Carradine. Dal frullatore di Englehart viene fuori così questo figlio di Fu Manchu votato al bene, con giusto qualche rimando al telefilm nel look di alcuni co-protagonisti. Chiaramente si tratta del personaggio giusto al momento giusto: la collana viene ribattezzata prontamente The Hands of Shang-Chi: Master of Kung-Fu, e vende tantissimo. Ché c’era grande domanda di violenza esplosiva, nei lettori di comics di metà anni settanta. La serie va avanti per anni, arrivando a collezionare la bellezza di 125 numeri (l’ultimo dei quali è del giugno ’83). Memorabili quelli disegnati da Paul Gulacy su testi di Doug Moench. In Italia fu la mai dimenticata Editoriale Corno ad accaparrarsi le uscite …. ma all’epoca chi poteva farlo se non loro ? ( 2feb16 )

Di seguito alcuni dei rari Gadgets allegati agli Albi Corno

Shang Chi
Il Manifesto del numero 1

SHANG_chi_adesivi_corno Shang Chi Shang ChiSHANG-CHI-GIGANTE-49

 
web
free counters

Chiunque vanti titoli sulle foto di questo articolo mi contatti subito per la loro immediata rimozione

Per contattare l’amministratore di questo sito invia una mail a: francoberte1963@virgilio.it

oppure mi invii un messaggio sulla pagina Facebook

Il testo è disponibile secondo la licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.