Crea sito

SCOMMETTIAMO ? – Mike Bongiorno – (1976/1978)

scommettiamo ? 1977
       Scommettiamo ? – Puntata del 1977

Scommettiamo? era un gioco a quiz di successo trasmesso ogni giovedì sera dalla prima rete Rai dal 23 dicembre 1976 al 21 dicembre 1978, condotto da Mike Bongiorno con la valletta Paola Manfrin, che raccoglieva la pesantissima eredità della più famosa Sabina Ciuffini: infatti non incontrò i favori del pubblico e fu sostituita, a partire dalla seconda edizione, dalla più spigliata Patrizia Garganese.

Sigla con  il Cavallino Michele – Clicca Sopra

scommettiamo

Alla prima puntata del 23 dicembre 1976 i concorrenti furono Sergio Trabalza di Trento, Maria Luisa Bergna di Como e Carmine Di Bello di Milano. Alla fine vinse Di Bello con 2 milioni e 370 000 lire. L’audience fu record italiano del tempo con 20.000.000 di telespettatori.

 

Il meccanismo del gioco a quiz è del tipo «a scommesse», sul modello dell’ippica. In questo gioco si distinse, in particolare, il campione Giuliano Canevacci, che fu l’unico, nella storia di tutti i quiz, a lasciare il gioco imbattuto: infatti, egli si ritirò dopo aver vinto per otto puntate consecutive in quanto stanco di studiare decine e decine di materie (ne dichiarò ben 64!) per prepararsi alle risposte (si ricorda che non ne abbia mai sbagliata una), e naturalmente vinse anche la finalissima.

scommettiamo

Altri campioni che raggiunsero una certa popolarità furono Maria Teresa Lattanzi, Alberto Pozzolini, Alfredo Maria Rossi, Ugo Berardi (che rispondeva a domande su Giuseppe Verdi) e Paolo Paolicchi (astrofisico, che rispondeva a domande su Franz Kafka).

Si ricorda anche un concorso per gli abbonati alla neonata televisione a colori.

Una delle due sigle del programma della prima edizione fu Sogno, scritta ed interpretata da Mino Reitano. Mentre ottenne un discreto successo la sigla Scommettiamo?, interpretata dal complesso “Le Piccole Ore”.  VIDEO  – Clicca per sentire la famosa Sigla –                     

SCOMMETTIAMO ? SOGLA le piccole ore mike bongiorno  «Handicap o cavallino?”             

È la fatidica domanda posta da Mike ai telespettatori in occasione delle «corse handicap» (nella prima stagione la quarta e l’ottava, poi solo la quinta con la riduzione a otto corse e prima della quarta corsa nella seconda e nella terza stagione), in quanto la valletta sta per girare, azionandola con una leva, una ruota sporgente dalla costola, sulla quale si alternano la scritta «handicap» e il cavallino Michele, storica mascotte del programma con le sembianze del suo conduttore. Se la ruota si ferma sul cavallino, il gioco prosegue regolarmente, ma se si ferma sull’«handicap» il concorrente in testa riparte dal montepremi del secondo classificato, il quale riparte dal montepremi del concorrente in coda.

scommettiamo

Quest’ultimo non subisce nulla. Il momento dell’handicap, come ammesso dallo stesso Mike durante l’ultima puntata della seconda edizione, non incontrò il favore del pubblico, in quanto penalizzava fortemente moltissimi concorrenti che persero parecchi milioni di lire; per venire incontro alle critiche, durante la terza stagione, in caso di «handicap», si poneva al concorrente in testa e a quello mediano una domanda multipla del tutto analoga a quella finale (senza cuffia e con la cabina aperta): rispondendo esattamente, non si subivano gli effetti dell’«handicap».

mike_bongiorno_patriia_garganese_scommettiamo_lollobrigida

Scommettiamo ? – La domanda finale

I concorrenti sono isolati con una cuffia e chiusi nei loro picchetti attraverso la chiusura di una teca di plexiglas da parte della valletta. Ciascun concorrente, a turno e in ordine crescente di montepremi, deve rispondere ad una serie di domande sulla materia di competenza nel tempo massimo di un minuto. Se il concorrente risponde esattamente a tutte le domande, il montepremi è confermato (non raddoppiato come al Rischiatutto!), mentre se sbaglia anche una sola delle domande va a quota zero e il montepremi accumulato è destinato al concorso riservato ai telespettatori.  Al termine della domanda finale, il concorrente col maggior montepremi è proclamato campione e torna la settimana successiva.

Scommettimao Cavallino Michele 17.02.77

Curiosità

  • Il programma era registrato nello studio 2 della Fiera di Milano. Nello studio 1 registrava Pippo Baudo con Chi?(programma abbinato alla Lotteria Italia), al 3 invece registrava e sproloquiava con se stesso Roberto Benigni nella sua famosa Televacca.
  • Come al Rischiatutto, il moderno meccanismo del gioco impediva che il programma venisse mandato in onda in diretta. Infatti, dopo la scelta della domanda da parte dei concorrenti, la registrazione si doveva interrompere per montarne il corrispondente filmato, in quanto in regia non si conosceva a priori l’esatto ordine delle domande, quindi dei filmati da mandare in onda. Tale difficoltà sarà superata nel successivo Flash, dove i concorrenti non potranno più scegliere le domande cui rispondere, in quanto queste ultime saranno poste in ordine prestabilito, noto alla regia prima dell’inizio del programma, rendendone possibile la diretta.

sorrisi_canzoni_scommettiamo

  • La seconda edizione, come da annuncio della stampa, sarebbe dovuta andare in onda a colori sin dalla prima puntata del 1 dicembre 1977, ma a causa di ritardi nel dotare lo studio Fiera 2 delle attrezzature necessarie le prime puntate (1, 8, 15, 22 e 29 dicembre 1977) erano ancora in bianco e nero. Infatti, la prima puntata trasmessa a colori fu quella del 12 gennaio 1978. Portobello, realizzato come accennato nel medesimo studio, non poté così essere inaugurato come il primo programma a colori di Rai Due (1977) come previsto. Durante la prima puntata a colori del quiz, non si accennò minimamente alla novità.

scommettiamo

  • La storica mascotte della trasmissione, il cavallino Michele con tanto di somiglianza e occhiali di Mike, compariva nella sigla di testa ed era regalato ai concorrenti sotto forma di giocattolo, che andò a ruba nei negozi. Inoltre, nel 1977 il cavallino Michele diventò sul Corriere dei Piccoli un fumetto, scritto da Tiziano Sclavi, ideatore di Dylan Dog e disegnato da Umberto Manfrin.
  • La terza e ultima edizione del programma (in realtà ridotta al grande torneo dei campioni delle prime due edizioni) fu interrotta bruscamente nel dicembre 1978, perché la Rai stabilì che nel 1979 ci sarebbe stato il remake di Lascia o raddoppia?, del quale Mike non sapeva nulla, rimanendone sbalordito e anche molto scettico. ( 4apr17 )
Cavallino Michele mascotte di Scommettiamo ?

Testo tratto e modificato: http://it.wikipedia.org/wiki/Scommettiamo%3F

web
free counters

Chiunque vanti titoli sulle foto di questo articolo mi contatti subito per la loro immediata rimozione

Per contattare l’amministratore di questo sito invia una mail a: francoberte1963@virgilio.it

oppure mi invii un messaggio sulla pagina Facebook

Il testo è disponibile secondo la licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.