Crea sito

MILLELUCI – Trasmissione RAI – (1974)

Milleluci
milleluci raffaella carrà mina

Milleluci

Milleluci è lo show in otto puntate condotto da Mina e Raffaella Carrà nel 1974 e diretto da Antonello Falqui.  Milleluci rappresentava lo “show degli show“, una trasmissione nata per celebrare tutte le varie anime del mondo dello spettacolo.

 Raffaella Carrà sigla a Milleluci – Clicca Sopra

VIDEO 2 – La sigla finale interpretata da Mina – Clicca  

1974 rai raffaella carrà e mina milleluci

Ognuna delle otto puntate infatti veniva dedicata ad un diverso genere di intrattenimento, dal Cabarèt al Cafè Chantan, dalla Rivista all’Avanspettacolo, passando per il genere Televisivo, il Musical e l’Operetta e  con la partecipazione, di volta in volta, di diversi famosi ospiti, fra cui, ad esempio, Alberto Rabagliati, legemelle Kessler, Macario, Gorni Kramer, Gino Bramieri, Aldo Fabrizi, Nino Taranto,Nilla Pizzi.

                              

milleluci

La genesi dello show

È considerato uno dei migliori spettacoli della storia televisiva italiana, sia per la formula che per l’idea, piuttosto ardita per l’epoca, di far condurre la trasmissione a due primedonne dello spettacolo italiano. Inoltre ebbe un enorme share di pubblico e ascolti infatti essi   furono stratosferici, toccando punte di 24 milioni di telespettatori. Antonello Falqui, regista di questa come di tante altre trasmissioni, ha definito Milleluci la sua produzione piu riuscita.

milleluci

Sebbene in quel momento Mina avesse una fama ampiamente maggiore della Carrà, in una intervista di pochi anni fa ad Antonello Falqui, si svelò che fu proprio Mina a voler avere Raffaella come partner nello show. Infatti nel progetto iniziale il programma avrebbe dovuto essere condotto anche da Alberto Rabagliati, che però morì improvvisamente per infarto, tra la prima e la seconda puntata lasciando Mina, affiancata dalla sola Carrà. Fu così che Mina, propose ad Antonello Falqui di dare maggior spazio anche a Raffaella. 

Mina_Carrà_milleluci

Per Mina fu anche l’ultimo spettacolo televisivo; dopo Milleluci la cantante si limitò a un paio di ospitate prima del definitivo ritiro dalle scene nel 1978. Autore assieme a Falqui, il commediografo Roberto Lerici. Il direttore d’orchestra e compositore delle musiche originali è Gianni Ferrio; il coreografo è Gino Landi; lo scenografo è Cesarini da Senigallia; il costumista, Corrado Colabucci; il direttore della fotografia, Corrado Bartoloni. Mina e Raffaella Carrà si dividevano la scena in modo esemplare, la prima impegnata principalmente sul versante musicale e la seconda sui balletti, le due showgirl diedero vita ad una infinita quantità di sketch e medley, anche grazie ai piu importanti personaggi dello spettacolo dell’epoca. Franca Valeri, con le sue scenette comiche, era una presenza fissa del programma.

Le sigle

milleluci sigla mina raffaella carrà 45 giri copertina

  • La sigla di apertura, cantata e ballata dalla Carrà, era Din don dan;
  • La sigla di chiusura, interpretata da una Mina “fatale” accompagnata dall’armonica a bocca di Toots Thielemans, era la famosa Non gioco più. ( 1mar18 )

milleluci raffaella carràTesto tratto e modificato:  http://it.wikipedia.org/wiki/Milleluci_(programma_televisivo)

web
free counters

Chiunque vanti titoli sulle foto di questo articolo mi contatti subito per la loro immediata rimozione

Per contattare l’amministratore di questo sito invia una mail a: francoberte1963@virgilio.it

oppure mi invii un messaggio sulla pagina Facebook

Il testo è disponibile secondo la licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo

2 Risposte a “MILLELUCI – Trasmissione RAI – (1974)”

  1. Solo una precisazione a questa comunque interessante recensione: Franca Valeri non fu affatto una presenza fissa in trasmissione, ma presente in una sola puntata, quella dedicata alla radio

  2. Raffaella e’ sempre Raffaella. La Raffa nazionale ha fatto la storia della televisione italiana. Nessuna ha lavorato quanto lei. Accoppiata vincente. Mina e’ inutile dirlo e’ la Voce del mondo, poiche’ nessuna le puo’stare vicina. Davvero generosa con la Carra’ che in questa trasmissione si e’ cimentata con un’abnegazione tale da uscire alla pari, se non superare Mina addirittura nella popolarita’ . Certo dopo la mitica Carra’ ha varcato i confini di tutto il mondo e nessuno l’ha piu’ fermata. Rimarra’ sempre come la donna di spettacolo piu’ amata, piu’ seguita, piu’ imitata. Irripetibile Raffaella Carra’ . Vergogna Rai dopo tutti quei S sera in cui Raffa soltanto ha sbaragliato la concorrenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.