Crea sito

Ma che fine ha fatto MARISA ALLASIO e perché rinunciò ad una fulgida carriera ?

MARISA ALLASIO

marisa allasio

—————————————————————————————————————————

Marisa Allasio, nome d’arte di Maria Luisa Lucia Allasio (Torino, 14 luglio 1936), è una ex attrice italiana.

Marisa Allasio – Biografia e Carriera

È figlia di Federico Allasio, noto giocatore di calcio che militò nel Genoa e nel Torino dei tempi d’oro e fu attivo anche come allenatore, e di Lucia Rocchietti.

marisa allasio

Dal 1952 al 1956 gira otto film, ma il personaggio che l’ha portata alla celebrità è quello di Giovanna in Poveri ma belli (1956) e Belle ma povere (1957) di Dino Risi, ed è anche quello che le verrà imposto durante tutta la sua breve carriera cinematografica: la ragazza bella, tutta curve, che attira gli sguardi maschili, ma che possiede saldi principi morali e una insospettabile dose di ingenuità nei rapporti con gli uomini. Insomma, una specie di versione italiana di Brigitte Bardot, ma priva della malizia che caratterizza invece la diva francese e riducibile negli schemi del perbenismo piccolo-borghese dell’epoca.

marisa allasio

Il ruolo viene ripetuto con scarse varianti in tutta una serie di film, che ripropongono la formula della commedia popolare: Susanna tutta panna (1957) di Steno, Arrivederci Roma di Roy Rowland e Camping di Franco Zeffirelli del 1958.

Nel 1957 ha presentato, con Nunzio Filogamo e Fiorella Mari, il Festival di Sanremo. Nel 1958 gira il suo ultimo film con la regia di Dino Risi, Venezia, la luna e tu.

marisa allasio
Marisa Allasio nella pubblicità delle saponette Lux

Il matrimonio

Lascia quindi il cinema per sposare il conte Pier Francesco Calvi di Bergolo, figlio della principessa Iolanda Margherita di Savoia, primogenita di Vittorio Emanuele III e di Elena del Montenegro, con il quale va ad abitare nel Castello di Pomaro Monferrato, in Piemonte. Proprio qui negli anni sessanta viene eletta consigliere comunale nelle liste del partito liberale e diventa per breve tempo assessore alle finanze del Comune. Dal matrimonio con il conte Calvi ha due figli, Carlo Giorgio Dmitri Drago Maria Laetitia, e Anda Federica Angelica Maria.

marisa allasio

Negli anni settanta si trasferisce a Roma e va ad abitare nel Casale delle Cavalle Madri nel Parco di Villa Ada, un tempo residenza dei Savoia. Vi resterà fino al 31 gennaio 2000, quando viene sfrattata dal Comune di Roma che, dopo una lunga vicenda giudiziaria, entra così in possesso dell’area che la Allasio, insieme al marito, aveva ricevuto in comodato d’uso gratuito dalla famiglia Savoia e che aveva conservato anche dopo la separazione avvenuta nel 1996. Secondo quanto da lei affermato in una intervista del 1985, il suo matrimonio era già terminato da molti anni e l’unico suo rimpianto sarebbe stato non aver accettato il ruolo propostole da Luchino Visconti nel film Il Gattopardo, andato poi a Claudia Cardinale.

Filmografia

marisa allasio

  • Perdonami!, regia di Mario Costa (1953)
  • Gli eroi della domenica, regia di Mario Camerini (1953)
  • Ballata tragica, regia di Luigi Capuano (1954)
  • Cuore di mamma, regia di Luigi Capuano (1954)
  • Le diciottenni, regia di Mario Mattoli (1955)
  • Ragazze d’oggi, regia di Luigi Zampa (1955)
  • Guerra e pace (War and Peace), regia di King Vidor (1956)
  • Maruzzella, regia di Luigi Capuano (1956)
  • Poveri ma belli, regia di Dino Risi (1956)
Marisa Allasio con Alessandra Panaro e Lorella De Luca sul set del film Poveri ma belli a Roma 1956
Marisa Allasio, Alessandra Panaro e Lorella De Luca set del film Poveri ma belli a Roma 1956
  • Belle ma povere, regia di Dino Risi (1957)
  • Camping, regia di Franco Zeffirelli (1957)
  • Le schiave di Cartagine, regia di Guido Brignone (1957)
  • Marisa la civetta, regia di Mauro Bolognini (1957)
  • Susanna tutta panna, regia di Steno (1957)
  • Arrivederci Roma, regia di Roy Rowland (1958)
  • Carmela è una bambola, regia di Gianni Puccini (1958)
  • Nudi come Dio li creò, regia di Hans Schott-Schöbinger (1958)
  • Venezia, la luna e tu, regia di Dino Risi (1958) A0844

Ecco Come era la bellissima Marisa Allasio – Video

marisa allasio

marisa allasio

marisa allasio

Ecco alcune delle ultime immagini scovate fine anni ’80

Marisa Allasio nel 1985 – Getty Images

Marisa Allasio nel 1986 – Marcellino Radogna Foto

Testo tratto e modificato: https://it.wikipedia.org/wiki/Marisa_Allasio

web
free counters

Chiunque vanti titoli sulle foto di questo articolo mi contatti subito per la loro immediata rimozione

Per contattare l’amministratore di questo sito invia una mail a: francoberte1963@virgilio.it

oppure mi invii un messaggio sulla pagina Facebook

Il testo è disponibile secondo la licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo

Una risposta a “Ma che fine ha fatto MARISA ALLASIO e perché rinunciò ad una fulgida carriera ?”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.