Crea sito

MALAGUTI – (1930/2010) – Italia

Malaguti_moto_anni_70_brochureIl logo della Malaguti

—————————————————————————————————————————–

La Malaguti era una casa motociclistica italiana presente sul mercato dal 1930 e che, sin dalla fondazione, mantenne il carattere di un’azienda a carattere familiare. Ancora nel 2010 era gestita dai nipoti del fondatore. Aveva sede a San Lazzaro di Savena e con stabilimento a Castel San Pietro Terme, entrambe località della provincia di Bologna. Il 31 ottobre 2011 l’azienda ha definitivamente chiuso, dopo aver sospeso la produzione in aprile. 

Storia della Malaguti

Malaguti, nata nel 1930 a Bologna come negozio di biciclette e poi come costruttore delle stesse, al contrario della Ducati non è mai stata particolarmente danneggiata dai bombardamenti della seconda guerra mondiale, per questo la società nel tardo 1950 ha deciso di espandere il proprio commercio e ha iniziato ad assemblare i veicoli nuovi. Malaguti diversificò la propria produzione in lavatrici e altri prodotti manufatturieri che portavano il suo nome.

La produzione di due ruote motorizzate è iniziata con la presentazione del primo ciclomotore economico con telaio e linea da bicicletta e dotato di un motore a due tempi Mosquito Garelli.

Nei decenni successivi videro la luce altri modelli dal buon successo commerciale come il Fifty del 1974, uno dei tuboni di maggior successo, prima di specializzarsi soprattutto nella produzione di scooter. Nel 1994 venne presentato quello di maggior successo, il Phantom, la cui vendita continuò per tredici anni, concludendosi a fine 2007 sostituito dalla nuova versione “R”. Per molti anni ha avuto uno stretto rapporto di collaborazione con l’azienda motoristica Tedesca Sachs e ha stretto rapporti di collaborazione anche con la Yamaha per la fornitura dei motori destinati agli scooter di maggior cilindrata. I ciclomotori della produzione attuale montano invece propulsori di produzione Minarelli e Keeway Motors.

La sinergia presente ormai da molti anni tra Ducati e Malaguti è testimoniata dal fatto che questa azienda spesso produca modelli e repliche griffate Ducati Corse. Tra gli ultimi modelli in produzione si registra il ritorno alla produzione di motociclette stradali di concezione “classica” come il Drakon.

L’azienda, da tempo in difficoltà, ha annunciato il 10 ottobre 2011 la chiusura dell’attività entro novembre dello stesso anno.

Malaguti – Anni 50 

Antonino Malaguti è il fondatore della Malaguti S.p.A., industria meccanica nata nel 1930, costruiva biciclette, applicava ingegnosi brevetti come le famose “pipe”, congiunzioni senza saldatura ottenute d tubo direttamente per estrusione. Nella sua fase “pionieristica”, la fabbrica di Malaguti, una piccola officina con una decina di dipendenti e senza il riscaldamento, procede attenta alle sue opere. Negli anni del 2° dopoguerra l’Italia si motorizza, in Emilia poi che altrove la piccola industria meccanica avvia nuove soluzioni e sperimentazioni . Alla Malaguti si costruiscono i primi telai per l’epico motore “mosquito” con trasmissione a rullo e si avviano i primi tentativi di ciclomotore con trasmissione a catena adottando un motore tedesco.
Malaguti Mosquito 38
Malaguti Mosquito
TIPO: ciclomotore
ANNO DI COSTRUZIONE: 1949
MOTORE: Garelli Mosquito monocilindrico orizzontale a 2 tempo con testa in lega leggera e corpo in ghisa. Alesaggio mm 35,0 – corsa mm 40,0 Cilindrata 38,4 cc – travasi a correnti tangenziali
ACCENSIONE: con magnete all’interno del rullo di aderenza e ruttore coassiale all’albero
motore
CARBURATORE: Dell’Orto TI F9 A
LUBRIFICAZIONE: a miscela olio/benzina  7%
TRASMISSIONE PRIM.: Ad ingranaggi
FRIZIONE: assente
CAMBIO: assente
TRASMISSIONE FINALE: con rullo di aderenza
TELAIO: rigido in lamiera stampata con trave centrale in funzione di serbatoio, triangolo posteriore in tubi
SOSPENSIONE ANT.: Con forcella PGR a parallelogramma
SOSPENSIONE POST.: assente
RUOTE: con cerchi in acciaio e pneumatici 26” x 1 ½” x 1 5/8”
FRENI: a pattino sui cerchi
IMPIANTO ELETTRICO: con dinamo a rullo e fanale Lince
VELOCITÀ MAX: 35 km/h
Malaguti Express
TIPO: ciclomotore
ANNO DI COSTRUZIONE: 1958
MOTORE: Expresswerke A.G. 49cc – 2 tempi
CAMBIO: a due velocità
TELAIO: lamiera stampata
SOSPENSIONE ANT.: forcella telescopica biconica ovale con boccole sulle slitte
SOSPENSIONE POST.: doppio ammortizzatore
RUOTE: anteriore e posteriore 1 3/4 x 20

Malaguti – Anni 60 

In questi anni Malaguti consolida la propria esperienza nelle due ruote a motore e la scelta produttiva si trasferisce definitivamente sui ciclomotori 50cc che in breve tempo diventano il mezzo di locomozione insostituibile perché economico e veloce nel traffico cittadino.

Malaguti scooter 48
O: ciclomotore Scooter 48
ANNO DI COSTRUZIONE: 1961
MOTORE: Morini Franco 48cc – 2 tempi – 1,5 HP
CAMBIO: 3 marce
TRASMISSIONE: ad ingranaggi elicoidali
TELAIO: portante in lamiera stampata
SOSPENSIONE ANT.: forcella telescopica biconica ovale con boccole sulle slitte
SOSPENSIONE POST.: in lamiera stampata con molleggio regolato da un paio di efficienti
ammortizzatori
RUOTE: con cerchi rinforzati e pneumatici Pirelli 2 x 19 (23 x 2,00)
Malaguti EUROPINO TT-
Malguti Europino TT
TIPO: ciclomotore Europino TT
ANNO DI COSTRUZIONE: 1968
MOTORE: monocilindrico 2 tempi, 48cc
  monomarcia – equipaggiabile anche con motore a 3 marce comando al manubrio
FRIZIONE: innesto centrifugo automatico in bagno d’olio
AVVIAMENTO: a pedali
TELAIO: tubi acciaio normalizzato
SOSPENSIONE ANT.: forcella telescopica con anelli raschiapolvere
SERBATOIO: avvolgente la parte posteriore – capacità 3 litri
RUOTE: 16″

Malaguti – Anni 70

Alla Malaguti si inaugura una fitta produzione di ciclomotori. La ricerca in campo di innovazione tecnologica continua a svilupparsi.
L’attività produttiva si focalizza quindi sulla realizzazione di ciclomotori da 50cc e nel 1970 nasce il Dribbling. Nel 1975 arriva il grande Fifty, il mitico “tubone” chiamato così perchè il tubo fa da telaio e serbatoio, modello che accompagnerà Malaguti fino agli anni 90  e venderà ben 250.000 esemplari.

malaguti dribbling special 1971
Malaguti Dribbling special
TIPO: ciclomotore Dribbling special mod. Gyromatt
ANNO DI COSTRUZIONE: 1971
MOTORE: monocilindrico orizzontale, 49cc – 2 tempi
FRIZIONE: innesto centrifugo automatico in bagno d’olio
AVVIAMENTO: a pedali
TELAIO: tubi acciaio normalizzato di forma trapezoidale a doppia culla
SOSPENSIONE ANT.: forcella telescopica con anelli raschiapolvere
SERBATOIO: avvolgente la parte posteriore – capacità 3 litri
RUOTE: 16″
PNEUMATICI: di grossa sezione 2 1/4 x 16 scolpiti
Malaguti Hombre
TIPO: ciclomotore Hombre 1972
ANNO DI COSTRUZIONE: 1972
MOTORE: con testa radiale 50cc
CAMBIO: 4 marce
TRASMISSIONE: primaria ad ingranaggi – secondaria a catena
TELAIO: doppia culla chiusa
SOSPENSIONI: telescopiche
RUOTE: anteriore 2.50-17″ – posteriore 3.00-17″
Malaguti Fifty Radial 4M 1974

TIPO: ciclomotore Fifty Radial 4M.
ANNO DI COSTRUZIONE: 1974
MOTORE: monocilidrico 50cc – 2 tempi – cilindro in alluminio
CAMBIO: 4 marce con comando a pedale
TRASMISSIONE: primaria a ingranaggi – secondaria a catena
TELAIO: monotrave in tubo d’acciaio con serbatoio incorporato
SOSPENSIONE ANT.: forcella telescopica a steli cromati
SOSPENSIONE POST.: ammortizzatori telescopici
PNEUMATICI: anteriore 2.50 x 17″ – posteriore 3.25 x 16″
PESO A VUOTO: 60 kg
Motorik
TIPO: ciclomotore Motorik 1974
ANNO DI COSTRUZIONE: 1976
MOTORE: monocilindrico a 2 tempi di 49cc
CAMBIO: 1 o  2 marce automatiche – a richiesta monomarcia anche con kick starter
TRASMISSIONE: primaria ad ingranaggi, secondaria a catena
TELAIO: monotrave in tubo di acciaio
SOSPENSIONE ANT.: forcella telescopica
SOSPENSIONE POST.: telescopiche
RUOTE: in lega leggera 3.00×10″
 

Malaguti – Anni 80

Con 170 dipendenti, una produzione di oltre 200 veicoli al giorno, 12 miliardi di lire di fatturato e 1500 punti vendita e assistenza in tutta Italia Malaguti nel 1980 è una realtà solida, tra i primi posti sul mercato nazionale con una buona propensione ad affacciarsi sui mercati europei e oltre Oceano ai quali è ormai dedicata il 40% della produzione. Il Fifty è il prodotto di punta, venduto in migliaia di esemplari e traghetta la Malaguti fino all’era degli scooter.
Malaguti Custom
TIPO: ciclomotore
ANNO DI COSTRUZIONE: 1982
MOTORE: monocilindrico orizzontale, 49cc – 2 tempi – 4 marce
FRIZIONE: a dischi multipli a bagno d’olio
AVVIAMENTO: leva messa in moto snodata rientrante
TELAIO: tubi acciaio a doppia culla chiusa
SOSPENSIONE ANT.: forcella telescopica a perno avanzato
FRENO ANT.: a disco
RUOTE: 17″
PNEUMATICI: anteriore 2.75 x 17″ – 3.50 x 17″
Malaguti Runner
TIPO: motociclo 125 Runner
ANNO DI COSTRUZIONE: 1985
MOTORE: monocilidrico a due tempi in lega leggera 125cc
RAFFREDDAMENTO: a liquido con circolazione forzata
CAMBIO: 6 rapporti con innesti frontali. Possibilità di avviamento con marcia inserita
TRASMISSIONE: primaria a ingranaggi elicoidali con parastrappi incorporato – secondaria a catena
TELAIO: monoculla sdoppiato
SOSPENSIONE ANT.: forcella telescopica a perno avanzato con scorrimento su boccole
SOSPENSIONE POST.: monoammortizzatore Monocross a regolazione continua
PNEUMATICI: anteriore 3.00×21″ – posteriore 4.60×17″
SERBATOIO: 11,5 litri
Malaguti Firebird
TIPO: ciclomotore Firebird
ANNO DI COSTRUZIONE: 1982
MOTORE: monocilidrico 50cc – 2 tempi – cilindro in alluminio
CAMBIO: 4 marce con comando a pedale – disponibile anche monomarcia
TRASMISSIONE: primaria a ingranaggi – secondaria a catena
TELAIO: monotrave in tubo d’acciaio di grossa sezione con serbatoio incorporato
SOSPENSIONE ANT.: forcella telescopica a steli cromati
SOSPENSIONE POST.: ammortizzatori idraulici
PNEUMATICI: 2 1/2 x 16″
PESO A VUOTO: 47 kg (4 marce) – 45 kg (monomarcia)

Malaguti – Anni 90

l Fifty, mitico “tubone” accompagna la Malaguti dagli anni ’70 fino ai primi anni ’90. Nel 1992 nasce F10 Malaguti: il primo scooter di nuova generazione. La fotografia degli anni ’90 è significativa…Le novità si susseguono incessanti, l’utilizzo dei sistemi CAD-CAM permette a tecnica ed estro di fondersi nello studio di nuovi progetti. Scooter come Centro – Phantom – Firefox – Yesterday invadono le strade.
Malaguti Firefox
TIPO: ciclomotore Firefox f15
ANNO DI COSTRUZIONE: 1996
MOTORE: monocilindrico a 49,3 cc – 2 tempi
RAFFREDDAMENTO ad aria forzata
ACCENSIONE: elettronica
FRIZIONE: automatica a secco ad espansione centrifuga
CAMBIO: a variatore automatico continuo
LUBRIFICAZIONE: separata con miscelatore automatico
TELAIO: tubo acciaio a sezione differenziata
SOSPENSIONE ANT.: forcella telescopica idraulica
SOSPENSIONE POST.: motore oscillante con ammortizzatore idraulico a molla elicoidale regolabile
SISTEMA FRENANTE: disco anteriore diam. 190mm con trasmissione idraulica – posteriore a tamburo
SERBATOIO: capacità lt. 7
Malaguti Centro 50 SL

 

TIPO: ciclomotore Centro
ANNO DI COSTRUZIONE: 1995
MOTORE: monocilindrico a 49,2 cc – 2 tempi
RAFFREDDAMENTO ad aria forzata
ACCENSIONE: elettronica
FRIZIONE: automatica ad espansione centrifuga a secco
CAMBIO: automatico con variatore
LUBRIFICAZIONE: separata con miscelatore automatico
TELAIO: tubo acciaio a sezione differenziata
SOSPENSIONE ANT.: forcella telescopica idraulica diam. 26
SOSPENSIONE POST.: motore oscillante con ammortizzatore idraulico a molla elicoidale a passo differenziato
SISTEMA FRENANTE: disco anteriore diam. 200mm con trasmissione idraulica – posteriore a tamburo
SERBATOIO: capacità lt. 5
Malaguti Yesterday
TIPO: ciclomotore Yesterday 50 cc
ANNO DI COSTRUZIONE: 1995
MOTORE: monocilindrico a 49,2 cc – 2 tempi
RAFFREDDAMENTO ad aria forzata
ACCENSIONE: elettronica
FRIZIONE: automatica ad espansione centrifuga a secco
CAMBIO: automatico con variatore
LUBRIFICAZIONE: separata con miscelatore automatico
TELAIO: tubo acciaio a sezione differenziata
SOSPENSIONE ANT.: forcella telescopica idraulica diam. 26
SOSPENSIONE POST.: motore oscillante con ammortizzatore idraulico a molla elicoidale a passo differenziato
SISTEMA FRENANTE: disco anteriore diam. 200mm con trasmissione idraulica – posteriore a tamburo
SERBATOIO: capacità lt. 5 ( 3mag18 )
malaguti drakon ducati
Uno degli ultimi modelli Malaguti ante chiusura. Drakon Ducati Corse.

Malaguti_ciclomotori_anni_70_pubblicita

Testo tratto e modificato: http://www.malaguti.com/it-IT/Home.aspx

web
free counters

Chiunque vanti titoli sulle foto di questo articolo mi contatti subito per la loro immediata rimozione

Per contattare l’amministratore di questo sito invia una mail a: francoberte1963@virgilio.it

oppure mi invii un messaggio sulla pagina Facebook

Il testo è disponibile secondo la licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo

3 Risposte a “MALAGUTI – (1930/2010) – Italia”

  1. buona sera, volevo cortesemente sapere, se lo sapete, dove posso trovare il numero di telaio dello scooter ciclomotore Malaguti 48 de 1961,perchè ho questo modello ma non trovo dove sia il numero di telaio,
    grazie mille.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.