Crea sito

LE TIGRI DI MOMPRACEM – Emilio Salgari – (1883/1884)

Le Tigri di Mompracem

le tigri di mompracen emilio salgari

Le tigri di Mompracem è un romanzo di Emilio Salgari, apparso per la prima volta a puntate sulla rivista La Nuova Arena, fra il 1883 e il 1884, con il titolo La tigre della Malesia, per essere poi pubblicato in volume nel 1900, con il titolo definitivo.

Estratto dallo sceneggiato TV del 1976 VIDEO – Clicca Qui

Le tigri di Mompracem

È una delle opere facenti parte del “ciclo indo-malese” di Salgari, con protagonista Sandokan, il pirata soprannominato “La Tigre”.

Breve Trama

Salgari_mompracem

Sandokan è in attesa di incontrare il suo amico portoghese, Yanez De Gomera, che considera come un fratello. Durante l’incontro parla di lady Marianna Guillonk, la figlia di un lord inglese e madre italiana, chiamata “la Perla di Labuan”, visto il candido colore della sua pelle. Sandokan è incuriosito da lei e la vuole conoscere. Avrà occasione di conoscerla meglio quando, caduto a mare e ferito, viene salvato da lord Guillonk e curato in casa sua.

 Edizione del 1947

Il pirata finge di essere un principe del Borneo, e diventa amico di James Guillonk e conquista l’amore di Marianna. Durante una caccia per prendere una tigre, il baronetto Rosenthal riconosce la vera identità di Sandokan. È costretto a fuggire ma più tardi il pirata organizza una spedizione a Labuan per prendere con sé la donna che ama. Dopo una lotta contro gli uomini di lord Guillonk, fugge di nuovo ma utilizza il suo amico Yanez come spia e riesce questa volta a liberare Marianna.

Altra Edizione Carroccio

Appena ritornano a Mompracem, scoprono che il luogo è stato attaccato e per poco sono riusciti a respingere il nemico. Dopo essersi sposato con la sua amata affrontano un’altra battaglia, vengono sconfitti e Sandokan con Marianna catturati. Grazie, ancora una volta al suo spirito piratesco, riesce a liberare se stesso e Marianna.

Il libro termina con un’invocazione di Sandokan rivolta a Marianna: “la Tigre è morta, e per sempre!”

Personaggi  

Protagonisti

le tigri di mompracem edizione 1906
Edizione del 1906

SANDOKAN:…è di statura alta, slanciata, dalla muscolatura potente, dai lineamenti energici, maschi, fieri e d’una bellezza strana. Lunghi capelli gli cadono sugli omeri: una barba nerissima gli incornicia il volto leggermente abbronzato. Ha la fronte ampia, ombreggiata da due stupende sopracciglia dall’ardita arcata, una piccola bocca mostra dei denti acuminati come quelli delle fiere e scintillanti come perle; due occhi nerissimi, d’un fulgore che affascina, che brucia, che fa chinare qualsiasi sguardo…

 I Grandi Classici

LADY MARIANNA GUILLONK Era nata sotto il bel cielo d’Italia sulle rive dello splendido golfo di Napoli, da madre italiana e da padre inglese […]colla sua intrepidezza e la sua bontà e per la sua bellezza si era meritata il soprannome di Perla di Labuan.

LORD JAMES GUILLONK, capitano di vascello e zio di Marianna. “Di statura piuttosto alta e di corporatura complessa, aveva il viso incorniciato da una barba rossiccia, ma che cominciava a incanutire, due occhi azzurri, profondi, e nell’insieme si comprendeva che era un uomo abituato a comandare.”

Le Tigri di Mompracen – Edizione Malipiero del 1974 –

YANEZ DE GOMERA. Il fratello elettivo di Sandokan ha circa trentatrè anni, è portoghese di nascita, taciturno e leale, nobile e coraggioso. Si arriccia spesso i lunghi baffi “per fare più bella figura”, pasteggia a champagne, ama suonare la mandola e accendere in un giorno cento sigarette speciali, ma le sue labbra beffarde e sottili i suoi occhi grigi e astuti sono l’indizio d’una ferrea volontà.

Alla televisione  

Dal romanzo di Salgari è stato realizzato lo sceneggiato televisivo Sandokan nel 1976, diretto da Sergio Sollima e con Kabir Bedi, Carole André e Philippe Leroy. ( 2feb18 )

web
free counters

Chiunque vanti titoli sulle foto di questo articolo mi contatti subito per la loro immediata rimozione

Per contattare l’amministratore di questo sito invia una mail a: francoberte1963@virgilio.it

oppure mi invii un messaggio sulla pagina Facebook

Il testo è disponibile secondo la licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.