Crea sito

LA TATA – Serie TV – (1995)

La Tata

La Tata (The Nanny)

La tata (titolo originale The Nanny), è una sit-com statunitense che fu mandata in onda per la prima volta nel paese d’origine nel 1993 dalla rete televisiva CBS. La serie si compone di sei stagioni (1993-1999), per un totale di 146 episodi. La serie ha ricevuto negli USA 11 nomination agli Emmy Awards, ma ne ha vinto solo uno nel 1995 come miglior design dei costumi.   

Sigla iniziale – Clicca Sopra

VIDEO 2  Alcuni spezzoni e belle immagini – Clicca

In Italia è stata trasmessa dal 1995 su Canale 5, poi dal 1998 su Italia 1. L’adattamento in italiano ha dato origini ed abitudini italiane alla protagonista e alla sua famiglia.

La Tata – I Personaggi

la tata fran drescher the nanny

Francesca Cacace  (Fran Fine) – La tata

È la protagonista assoluta della serie. Francesca è una simpatica trentacinquenne (avrà spesso problemi nel confessare la sua vera età) di origini ebree (ciociare nell’edizione italiana), che si trova catapultata dal Queens in una villa dell’alta borghesia di Manhattan. Con la sua verve riuscirà a conquistare tutta la famiglia Sheffield. È molto legata agli “anni d’oro del liceo”, quando tutti i ragazzi le cadevano ai piedi.

la tata

Caratteristica principale di Francesca è l’abbigliamento stravagante: tacchi a spillo, minigonna o pantaloni attillati, calze e vestiti coloratissimi, tutto completato da rossetto rosso acceso e capelli sempre cotonati ai limiti della forza di gravità. Nonostante sia filiforme, Francesca adora mangiare specialmente dolci e gelati e ha una vera e propria venerazione per Barbra Streisand al punto da cercare sempre di convincere il signor Sheffield ad ingaggiarla per poterla incontrare.

la tata

Per farsi una ragione dell’apparente indifferenza di Maxwell nei suoi confronti inizierà un ciclo di sedute di psicoterapia. Nella quinta serie, finalmente, si sposerà con Maxwell e nell’ultima puntata della sesta serie darà alla luce due gemelli, che chiamerà Rocco Settimio e Eve Catherine.

  • Maxwell Sheffield, il padrone di casa

Noto impresario di Broadway e produttore, ha origini inglesi ed è ancora molto legato al ricordo della defunta moglie, ma grazie a Francesca riuscirà a scrollarsi di dosso la tristezza e ad innamorarsi di nuovo. Vive nel perenne confronto con Andrew Lloyd Webber perché all’inizio della sua carriera rifiutò di produrre Cats, spianando così la strada ai successi del rivale che lui persiste a considerare un “dilettante”.

la-tata-The-Nanny-

  • Niles, il maggiordomo

Il maggiordomo, come da copione, è sempre ficcanaso. Fin dall’inizio alleato di Francesca, cercherà sempre di spingere lei e Maxwell a confessare reciprocamente i propri sentimenti. Esilaranti le sue gag pungenti ai danni della signorina Babcock, di cui però, col passare del tempo, si scoprirà innamorato e la sposerà proprio mentre Francesca partorisce.

la tata

  • Margaret “Maggie” Sheffield, la figlia maggiore

È la figlia maggiore e ovviamente Francesca diventerà la sua migliore amica; grazie a quest’ultima vincerà le proprie insicurezze e i propri timori, sviluppando così la propria femminilità. Anche lei alla fine si innamorerà e sposerà un italiano (ebreo nell’edizione originale), il modello Mario, fatto che renderà felice Francesca e lo seguirà a Parigi insieme a Brighton.

  • Brighton Sheffield, l’unico figlio maschio

Brighton è l’unico figlio maschio: dapprima pungente e dispettoso, troverà in Francesca un degno “avversario”. Francesca lo aiuterà anche a capire l’universo femminile. Dopo il liceo, decide di non andare all’Università e nell’ultima puntata partirà con Maggie per Parigi.

  • Grace “Gracie” Sheffield, la più piccola

Per la piccola e dolce Grace, Francesca sarà una nuova mamma e un modello a cui ispirarsi. All’inizio della serie è una bimba molto introversa (e dotata di grande acutezza) che ha molto sofferto la perdita della madre, tanto che è costretta a seguire una cura psicoanalitica. Prende spesso parte agli spettacoli prodotti dal padre. Sarà l’unica figlia di Maxwell a trasferirsi a Beverly Hills con lui, Francesca e i gemelli.

la tata

  • Assunta Cacace (Sylvia Fine), zia di Francesca

Zia Assunta (nell’edizione originale non è la zia, ma la madre di Fran) è perennemente affamata ed è veramente stravagante, tanto da tenere il suo divano in salotto ancora coperto con la plastica dell’imballaggio per non farlo rovinare dalla pipì del cane. Spinge in modo ossessivo Francesca a trovarsi un marito benestante.

Sigla

La sigla de La tata è costituita dal tema originale The Nanny named Fran interpretata da Ann Hampton Callaw.

Episodi

La tata

La serie è composta da un totale di 146 episodi, raggruppati in sei stagioni andate in onda originariamente negli Stati Uniti tra il 1993 e il 1999.

Stagione Episodi Prima TV originale Prima TV Italia
Prima stagione 22 1993-1994 1995
Seconda stagione 26 1994-1995 1996
Terza stagione 27 1995-1996 1997
Quarta stagione 26 1996-1997 1998
Quinta stagione 23 1997-1998 1999
Sesta stagione 22 1998-1999 2000

la tata

Versione italiana

La versione italiana della sitcom risulta essere, rispetto all’originale, una delle serie più stravolte di sempre. Ad esempio Fran Fine e la sua famiglia sono in realtà di origine ebraica, mentre nell’edizione italiana sono stati cambiati sia i nomi sia le loro origini, facendoli diventare italiani. Inoltre nella versione originale zia Assunta e Yetta non sono le zie di Francesca, bensì rispettivamente Sylvia la madre e Yetta la nonna. Infine, vari dialoghi inesistenti nell’originale sono stati aggiunti nell’edizione italiana, creando discorsi e frasi del tutto nuovi.

In molti altri paesi sono state elaborate versioni locali, in Russia si è perfino chiesto ad alcuni autori americani di scrivere nuovi copioni con i personaggi russi. A1512 

franc drescher la tata the nanny young

Il testo è disponibile secondo la licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo

web
free counters

Chiunque vanti titoli sulle foto di questo articolo mi contatti subito per la loro immediata rimozione

Per contattare l’amministratore di questo sito invia una mail a: francoberte1963@virgilio.it

oppure mi invii un messaggio sulla pagina Facebook

Il testo è disponibile secondo la licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.