Crea sito

LA FEBBRE DEL SABATO SERA – John Badham – (1977)

La febbre del sabato sera

La Febbre del sabato sera

Il VIDEO del Trailer originale – Clicca sopra 

VIDEO 2 – Uno spezzone del film – Clicca 

Alla fine del post TUTTI  i magnifici pezzi della FANTASTICA COLONNA SONORA.

——————————————————————————————————————–

La Febbre del Sabato Sera

La febbre del sabato sera (Saturday Night Fever) è un film musicale del 1977 diretto dal regista John Badham, con John Travolt e Karen Lynn Gorney.

Si sono avute versioni del film in teatro a Londra, Sydney e Broadway. Inoltre nel 1983 è stato prodotto un sequel, dal titolo Staying Alive, diretto da Sylvester Stallone e con John Travolta ma senza la Gorney.

Le riprese in discoteca furono effettute in un vero club di New York, il 2001 Odyssey, tra luglio e agosto 1977.
Il film uscì nelle sale americane, venerdì 16 dicembre 1977, una settimana dopo la colonna sonora, balzò subito al primo posto delle classifiche.

Trama

la febbre del sabato sera

La febbre del sabato sera è il film che più rappresenta lo spirito che aleggiava negli anni settanta. In questo film viene raccontata la vita dei giovani dell’epoca dal punto di vista di Tony Manero (interpretato da John Travolta), un ragazzo di origini italiane che vive in un sobborgo di New York lavorando come commesso in un negozio di vernici. La sua vita è basata sul ballo e sul sabato sera, quando si scatena in pista; nelle discoteche da lui frequentate Tony è il re: tutte le ragazze impazziscono solo a vederlo, e gode del rispetto di tutti. Durante le visite in discoteca conosce Stephanie, che al contrario di lui è una ragazza istruita e di alto ceto sociale: una persona che sa ciò che vuole. Nonostante le differenze, i due si avvicinano e iniziano una preparazione più o meno regolare per la partecipazione al concorso di danza della discoteca.

Saturday-Night-Fever_John-Travolta_

Con qualche difficoltà, e grazie alle simpatie del pubblico, riusciranno a vincere la gara (pur non avendolo davvero meritato, visto che secondo Tony la coppia portoricana meritava la vittoria). Celebre rimane il ballo tra Stephanie e Tony, quest’ultimo vestito con pantaloni “a zampa” bianchi, giacca bianca, gilet bianco e camicia scura, sulle note di “More than a woman” dei Bee Gees.

Lo stile di vita del gruppo di amici, caratterizzato dal machismo e da un forte spirito di concorrenza, porterà fatalmente alla morte di uno di loro, il giovanissimo Bobby C., apparentemente il più equilibrato di tutti ma emarginato a causa della giovane età e delle sue origini portoricane, oltre che per l’invidia generata dal suo benessere economico (è infatti l’unico ad avere una macchina).

Le esperienze di vita porteranno il protagonista a rivedere l’atteggiamento superficiale adottato in passato.
Tony infatti vince il premio ma si rifiuta di ritirarlo e preferisce consegnarlo alla coppia portoricana.              

La febbre del sabato sera locandina

Commento

Sono consegnate alla storia del cinema le sequenze di ballo (arricchite da canzoni famose degli anni settanta, tra cui spiccano quelle scritte e interpretate dai Bee Gees – Stain’ Alive, Night Fever, You should be dancing, More than a woman, How deep is your love –  VIDEO  – ). Di un certo effetto sono alcune scene girate presso il ponte di Verrazzano.
La trama tratta tematiche serie, affrontando problemi giovanili tuttora attuali, come l’emigrazione, l’uso di stupefacenti nelle discoteche e la violenza tra bande.

Distribuzione in Italia

la febbre del sabato sera

L’ Italia è stato il secondo Paese europeo a vedere il film, preceduto solo dalla presentazione a Londra nel febbraio 1978.
Il film è stato distribuito nelle sale il 13 marzo dello stesso anno. La pellicola ha subito una serie di tagli, necessari per il passaggio in televisione, a causa di contenuti, per l’epoca, volgari. Per fare un esempio, nella scena in cui Tony e Annette sono in macchina, e lui si rifiuta di avere un rapporto sessuale con lei senza protezione, Tony le dice (nella versione originale) “Fammi solo un pompino”; nella versione italiana dice semplicemente “Lascia stare”. Sempre in Italia, il film è stato trasmesso in Tv in pieno pomeriggio nonostante il divieto ai minori di 14, in quell’occasione il film era però lievemente tagliato. Nella versione in DVD, il film è stato interamente ridoppiato.

Riconoscimenti

Nel 2010 è stato scelto per essere conservato nel National Film Registry della Biblioteca del Congresso degli Stati Uniti.

La Bellissima Colonna Sonora

colonna sonora di la febbre del sabato sera

  1. VIDEO  – “Stayin’ Alive”, Bee Gees, durata 4’45”

  2. VIDEO  – “How Deep Is Your Love”, Bee Gees, 4’05”

  3. VIDEO  – “Night Fever”, Bee Gees, 3’33”

  4. VIDEO  – “More Than a Woman”, Bee Gees, 3’17”

  5. – “If I Can’t Have You”, Yvonne Elliman, 3’00”

  6. “Symphonie No 5″ (originale di Beethoven), Walter Murphy, 3’03”

  7. VIDEO  – “More Than a Woman”, Tavares, 3’17”

  8. VIDEO  Manhattan Skyline”, David Shire, 4’44”

  9. – “Calypso Breakdown”, Ralph MacDonald, 7’50” (*)

  10.                    – “Night on Disco Mountain”, David Shire, 5’12”

  11. VIDEO  “Open Sesame”, Kool & the Gang, 4’01”

  12.  “Jive Talkin'”, Bee Gees, 3’43” (*)

  13. VIDEO –  “You Should Be Dancing”, Bee Gees, 4’14”

  14. VIDEO – “Boogie Shoes”, KC and the Sunshine Band, 2’17”

  15.                   – “Salsation”, David Shire, 3’50”

  16. VIDEO  – “K-Jee”, MFSB, 4’13”

  17. VIDEO  – “Disco Inferno”, The Trammps, 10’51  A0946

la febbre del sabato sera

web
free counters

Chiunque vanti titoli sulle foto di questo articolo mi contatti subito per la loro immediata rimozione

Per contattare l’amministratore di questo sito invia una mail a: francoberte1963@virgilio.it

oppure mi invii un messaggio sulla pagina Facebook

Il testo è disponibile secondo la licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.