Gli anni d’oro di : CRISTINA D’AVENA

Cristina D’Avena

VIDEO – A 7 anni eccola allo Zecchino D’oro – Clicca Sopra

VIDEO – Love me Licia la sigla di apertura – Clicca  

VIDEO 3 – Medley of Cristina D’Avena – Clicca  

   (Nella griglia finale TUTTE  le sue più famose sigle

—————————————————————————————————————————- 

Cristina D’Avena (Bologna, 6 luglio 1964) è una cantante, attrice e conduttrice televisiva italiana, famosa soprattutto per la sua interpretazione di sigle dei cartoni animati in onda sulle reti del Gruppo Mediaset.

Cristina D’Avena – Biografia

Nasce a Bologna lunedì 6 luglio 1964 da Alfredo, di origine lucana, e da Ornella, di origine marchigiana. All’età di 3 anni e mezzo esordisce cantando Il valzer del moscerino alla decima edizione della rassegna canora per bambini Zecchino d’Oro; il brano si aggiudica il 3º posto. Dopo l’esperienza allo Zecchino d’Oro, rimane all’Antoniano come componente del Piccolo Coro fino al 1976, ma continuerà a frequentarlo per altri 5 anni accompagnando la sorella Clarissa, nata 10 anni dopo di lei e anche lei diventata nel frattempo componente del coro.

Cristina d'avena zecchino zurli

Nel 1981 Cristina è una diciassettenne studentessa di Liceo Classico che vede il canto solo come un hobby. In quel periodo, Alessandra Valeri Manera, l’allora responsabile della tv dei ragazzi della neonata Canale 5, era alla ricerca di una voce femminile che potesse interpretare la sigla della serie animata giapponese Pinocchio: per questo motivo interpellò Augusto Martelli, direttore artistico-musicale della rete nonché figlio del maestro Giordano Bruno Martelli. Fu quest’ultimo a segnalare a Valeri Manera il nome di Cristina D’Avena, avendo egli avuto modo di frequentarla fino a poco tempo prima presso il Piccolo Coro dell’Antoniano. Dopo essere stata sottoposta ad un provino discografico,

Cristina, ancora minorenne, firma un contratto di esclusiva (a cui è legata ancora oggi) con l’etichetta discografica di Canale 5, la Five Record (in seguito RTI Music, oggi inglobata in RTI s.p.a.), e diviene così l’interprete della canzone Bambino Pinocchio composta da Martelli figlio che di lei all’epoca disse: « Diventerà una grande cantante ». Il successo commerciale del relativo 45 giri diede effettivamente inizio alla carriera di Cristina: da allora non ha mai smesso di incidere e, grazie alla quantità di sigle da lei registrate, è l’unico personaggio dello spettacolo la cui voce è presente sulla tv italiana ininterrottamente dai primi anni ’80 almeno una volta al giorno, 7 giorni su 7, 365 giorni l’anno.

Sempre da questo periodo inizia a pubblicare numerosi singoli ed album, che complessivamente venderanno un totale di circa 6 milioni di copie: nel 1983, infatti, Five Record dà vita a Fivelandia, il primo volume di quella che diventerà una longeva collana destinata a contenere le sigle dei cartoni animati in onda sulle reti del biscione; un appuntamento fisso dell’autunno a cadenza annuale, a cui si aggiungerà, a partire dal febbraio 1987, la sua versione primaverile anch’essa a cadenza annuale dal titolo Cristina D’Avena con i tuoi amici in tv. Tra le canzoni di maggior successo dei primi anni, particolare menzione per Canzone dei Puffi del 1982 (grazie alla quale verrà premiata con il suo primo Disco d’Oro per le oltre 50.000 copie vendute) [1] e Kiss me Licia del 1985 (Disco di Platino per le oltre 100.000 copie vendute del relativo album): quest’ultima è la sigla che la cantante dichiarerà più volte essere quella a cui è legata maggiormente.

A partire dal settembre 1986 raggiunge, tuttavia, una popolarità ulteriore a quella già acquisita in 5 anni con la sola interpretazione delle sigle, nonché una notevole visibilità, quando interpreta il ruolo di Licia nella prima di 4 serie di telefilm per ragazzi intitolata Love me Licia: la serie è basata sulla protagonista e sui personaggi del cartone animato giapponese Kiss me Licia (che aveva fatto il suo debutto 12 mesi prima), del quale questa produzione italiana con attori in carne e ossa prosegue idealmente le vicende.

È così che quella che fino a questo momento era quasi soltanto una voce (quel timbro così particolare che milioni di bambini italiani avevano già imparato a riconoscere) diventa di fatto un volto, il volto di una ragazza dall’aspetto più giovane dei suoi 22 anni che l’intero pubblico, anche quello più adulto, ora conosce e apprezza già. A Love me Licia seguiranno Licia dolce Licia nella primavera 1987, Teneramente Licia nell’autunno 1987 e Balliamo e cantiamo con Licia nella primavera 1988; le serie vengono trasmesse il lunedì, il mercoledì e il venerdì alle ore 20:00 su Italia Uno in diretta concorrenza coi telegiornali Rai e raggiungono insperati ascolti record.

Conclusasi la saga di Licia nella primavera 1988, dall’autunno Italia Uno decide di mettere in scena proprio Cristina e la sua realtà quotidiana, costantemente impegnata tra gli studi universitari alla Facoltà di Medicina e il lavoro di cantante.

Tra i suoi concerti più riusciti quelli realizzati nel novembre 1989 e 1990 al PalaTrussardi di Milano, a cui assistettero un totale di circa 20.000 spettatori, e quello del 1992 al FilaForum di Assago (13.000 persone in sala e 3.000 all’esterno) i cui incassi sono stati interamente devoluti alla Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro.

Con alle spalle la stessa autrice-produttrice degli esordi ed una casa discografica che, grazie solamente alle sue canzoni, nel 1991 ottiene un fatturato di oltre 9 miliardi di lire, negli anni ’90 la D’Avena prosegue, regolarmente e senza interruzioni, ad incidere nuove sigle e a pubblicare CD

All’attività musicale e discografica si aggiunge l’attività di conduttrice e co-conduttrice televisiva (nonché radiofonica) iniziata già nel 1989 col varietà del sabato sera di Canale 5 Sabato al circo al fianco di Gerry Scotti, esperienza grazie alla quale Cristina, insieme a tutto il cast del programma, si aggiudicherà il Telegatto nella categoria “Programmi per ragazzi”. Il programma andrà avanti per quattro anni, fino al 1992, quando cambia titolo, rete e giorno di programmazione e diventa Il Grande Circo di Retequattro, in onda per 16 settimane da mercoledì 7 ottobre. Sempre con Gerry Scotti presenta per due anni lo speciale di Capodanno di Canale 5, in onda il 31 dicembre 1989 con il titolo L’allegria fa 90 e il 31 dicembre 1990 con il titolo Evviva l’allegria. Dall’8 novembre 1992 conduce su Italia Uno Cantiamo con Cristina, la versione per bambini del Karaoke di Fiorello che va in onda alle ore 20:00 della domenica.

Nel 1998 debutta anche al cinema, seppur con un cameo: interpreta infatti se stessa in una scena del film Cucciolo di Neri Parenti accanto a Massimo Boldi, con il quale aveva già lavorato ai tempi di Sabato al circo.

Nel dicembre 2002 Cristina festeggia ufficialmente 20 anni di carriera (sebbene l’incisione di Bambino Pinocchio, la sua prima sigla per un cartone animato, risalga al secondo semestre del 1981) con la pubblicazione di un doppio CD dal titolo Cristina D’Avena: Greatest Hits (ma il titolo inizialmente previsto è “Cristina D’Avena: Vent’anni”), che raccoglie i più grandi successi della cantante (il CD 1 è relativo agli anni 1981-1990, il CD 2 agli anni 1991-2002) e include una nuova versione, riarrangiata e reinterpretata per l’occasione, della sua prima sigla.

Sebbene in passato abbia trascorso per motivi lavorativi periodi anche piuttosto lunghi presso le residenze di Milano 2, Cristina vive da sempre a San Lazzaro di Sàvena, alla periferia di Bologna, ed è fidanzata da molti anni con il suo manager.

Televisione

  • 1968
    • 10º Zecchino d’Oro (Programma Nazionale)
  • 1971
    • 13º Zecchino d’Oro (Programma Nazionale)
  • 1986
    • Love me Licia (Italia Uno)
  • 1987
    • Licia dolce Licia (Italia Uno)
    • Teneramente Licia (Italia Uno)
  • 1988
    • Balliamo e cantiamo con Licia (Italia Uno)
    • Arriva Cristina (Italia Uno)
  • 1989
    • Cristina (Italia Uno)
    • Sabato al circo (Canale 5)
    • L’allegria fa 90 (Canale 5)
  • 1990
    • Cri Cri (Italia Uno)
    • Sabato al circo (Canale 5)
    • Evviva l’allegria (Canale 5)
  • 1991
    • Cri Cri (Italia Uno)
    • Luna Party (Canale 5)
    • Cristina, l’Europa siamo noi (Retequattro)
    • Sabato al circo (Canale 5)
  • 1992
    • Il Grande Circo di Retequattro (Retequattro)
    • Cantiamo con Cristina (Italia Uno)
  • 1993/94
    • Buona Domenica (Canale 5)
  • 1994
    • Quelli di “Buona Domenica” in Partita Finale (Canale 5)
  • 1995/96
    • La sai l’ultima? (Canale 5)
  • 1996
    • Game Boat al circo (Retequattro)
    • L’Attesa (Rai Uno)
  • 1997
    • Game Boat (Retequattro)
  • 1998
    • Game Boat (Retequattro)
    • Serenate (Rai Due)
    • 41º Zecchino d’Oro (Rai Uno)
  • 1999
    • Concerto di Primavera (Rai Uno)
    • 42º Zecchino d’Oro (Rai Uno)
    • Buon Natale a tutto il mondo (Rai Uno)
  • 2000
    • 43º Zecchino d’Oro (Rai Uno)
    • Buon Natale a tutto il mondo (Rai Uno)
  • 2010
    • Matricole & Meteore (Italia Uno)

Discografia

Cristina D’Avena ha inciso quasi 700 brani tra sigle (di cartoni animati, telefilm, trasmissioni televisive) e canzoni varie. Ha pubblicato 135 album (dal conteggio sono escluse le ristampe e determinate raccolte) e 73 singoli (di cui uno destinato esclusivamente al mercato francese, due promozionali ed uno rilasciato inizialmente come digital download); tra album e singoli, quindi, vanta oltre 200 pubblicazioni discografiche che hanno venduto un totale di circa 6 milioni di copie.

Elenco canzoni

Le canzoni di Cristina D’Avena comprendono innanzitutto i due brani partecipanti allo Zecchino d’Oro e i brani incisi in coro e da solista durante gli anni trascorsi presso il Piccolo Coro dell’Antoniano (vengono qui elencati solamente quei brani di cui si conosce anno e titolo esatto). Si passa, in seconda fase, a quello che è il fulcro della sua produzione, ovvero le sigle (di cartoni animati, telefilm e trasmissioni tv) e le altre canzoni (compresa buona parte degli inediti) incise a partire dal 1981 per Five Record/RTI Music/RTI (Gruppo Mediaset): un totale di circa 700 brani.

 Le sue Sigle televisive e canzoni varie più famose

  • 1981
    • Bambino Pinocchio (sigla della serie animata Pinocchio)  – VIDEO
  • 1982
    • Laura –
    • Tutti abbiamo un cuore (sigla della serie animata Piccole Donne) –VIDEO
    • Canzone dei Puffi (sigla della serie animata I Puffi)
  • 1983
    • Lucy (sigla della serie animata Lucy-May)
    • New Five Time (con Marco Columbro) (sigla della trasmissione televisiva Five Time)
  • 1984
    • I ragazzi della Senna (Il Tulipano Nero) (sigla della serie animata Il Tulipano Nero)  – VIDEO
    • Pollon, Pollon combinaguai (sigla della serie animata C’era una volta… Pollon) – VIDEO
    • Nanà Supergirl
    • Là sui monti con Annette (sigla della serie animata Sui monti con Annette)
    • Georgie – VIDEO
  • 1985
    • Ciao Ciao (sigla della 1° edizione della trasmissione televisiva omonima) – VIDEO
    • L’incantevole Creamy – VIDEO
    • Evelyn e la magia di un sogno d’amore
    • Occhi di gatto – VIDEO 
    • Kiss me Licia – VIDEO
  • 1986
    • Mila e Shiro due cuori nella pallavolo – VIDEO
    • Magica, magica Emi (sigla della serie animata Magica Magica Emi)
    • Il mago di Oz – 
    • Lovely Sara – 
    • Alla scoperta di Babbo Natale – 
    • Love me Licia (sigla del telefilm omonimo)
    • David Gnomo amico mio – VIDEO
    • Puffa di qua, puffa di là (sigla della serie animata I Puffi) – VIDEO
    • Madre Natura – VIDEO
  • 1987
    • Licia dolce Licia (sigla del telefilm omonimo)
    • Alice nel paese delle meraviglie

  • 1988
    • Balliamo e cantiamo con Licia (sigla del telefilm omonimo)
    • Hilary – VIDEO
    • Denny – VIDEO
    • Una per tutte, tutte per una (sigla della serie animata Una per tutte, tutte per una (Piccole Donne))
    • Viaggiamo con Benjamin
  • 1989
    • È quasi magia, Johnny! (sigla serie animata È quasi magia Johnny) – VIDEO
    • D’Artagnan e i moschettieri del re
    • Siamo fatti così – Esplorando il corpo umano (sigla della serie animata Siamo fatti così) – VIDEO
    • Conte Dacula
    • Ti voglio bene Denver 
    • Piccolo Lord
    • Dolce Candy
  • 1990
    • Alvin rock’n roll – VIDEO
    • Un mondo di magia – VIDEO
    • Niente paura, c’è Alfred! – VIDEO
  • 1991
    • Peter Pan
  • 1992
    • Robin Hood
    • Bentornato Topo Gigio  – VIDEO
    • C.O.P.S. Squadra Anticrimine
  • 1993
    • Una spada per Lady Oscar
    • Tazmania – VIDEO
    • Batman
    • L’ispettore Gadget – VIDEO
    • Principe Valiant –  
    • Il gatto con gli stivali

  • 1994
    • Supercalifragilistic-espiralidoso – 
    • T – Rex
  • 1995
    • Sailor Moon  – VIDEO
    • Zorro – VIDEO
    • Che campioni Holly e Benji!!!
  • 1996
    • Sailor Moon e il cristallo del cuore
    • Calimero – VIDEO
  • 1997
    • Piccoli problemi di cuore – VIDEO
  • 1998
    • Beethoven – VIDEO
    • Ace Ventura – VIDEO
    • ALF 

.    2000

.    Picchiarello  – VIDEO

                      .   Pochaontas

web
free counters

Chiunque vanti titoli sulle foto di questo articolo mi contatti subito per la loro immediata rimozione

Per contattare l’amministratore di questo sito invia una mail a: francoberte1963@virgilio.it

oppure mi invii un messaggio sulla pagina Facebook

Il testo è disponibile secondo la licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo

Precedente RIN TIN TIN - Serie TV - (In Italia Anni 60) Successivo LEE AAKER - Rusty di Rin Tin Tin - Come era e Come è

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.