Crea sito

GLI ANFIBI Dr.Martens per essere sempre alla moda

Anfibi              gli anfibi dr martens

Dr. Martens (noto anche come Doctors, Docs, Doc. Martens o DM’s) è un marchio di calzature, soprattutto anfibi, prodotte dalla R. Griggs & Co. di Wollaston, in Inghilterra, e caratterizzate da una particolare foggia e da una suola con cuscinetto d’aria sviluppata da un medico tedesco, il dottor Klaus Maertens, come scarpa ortopedica in seguito ad un incidente ad un piede, durante la Seconda guerra mondiale.

Dr.Martens Story – Clicca Sopra

VIDEO 2  – Bella presentazione di un 14 buchi

ragazzo punk con anfibi dr martens anni 80 1984

I Dr. Martens sono la calzatura che identifica e accomuna talune sottoculture quali punk, ska, new-waver, skinhead, grunge, psychobilly, mod, metallari, gothic, ecc.

Il nome Dr. Martens viene spesso usato impropriamente anche per chiamare così altri anfibi prodotti da ditte diverse dalla casa inglese R. Griggs & Co.

Gli Anfibi Dr. Martens nella cultura underground

Dr Martens anfibi 1980s

Dr. Martens 1940 e 1420 a 14 buchi indossati nel tipico modo degli skinhead, con i caratteristici blue-jeans arrotolati

Durante gli anni sessanta i mod adottano i Dr. Martens 1460 dopo che Pete Townshend degli Who li elegge a sua calzatura favorita.

Dopo il 1964 i mod cominciano a suddividersi in varie correnti, tra i quali gli hard mod, che iniziano a vestirsi in modo più comodo, utilizzando jeans e anfibi. Da essi, nei tardi anni sessanta, si sviluppano gli skinhead che sono i primi a fare dei Doctors un simbolo e li sdoganano da scarpe per lavoratori a simbolo della loro sottocultura.

dr martens gli anfibi moda punk

I Dr. Martens sono la componente più importante dell’abbigliamento degli skinhead a cui prestano una attenzione quasi ossessiva, tenendoli sempre lucidati e ben curati, scegliendo i Doctors più alti, da 10 buchi in su, spesso con punta d’acciaio, e che talvolta enfatizzano indossando taglie più grandi. Per gli skinhead l’utilizzo dei Dr. Martens rappresenta una rivendicazione della loro appartenenza proletaria, in contrapposizione a quella borghese e benestante che prese la via della psichedelia e del movimento hippy. Tuttavia le violenze e gli scontri di cui si rendono responsabili bande di skinhead inglesi, portano ad identificare i Dr. Martens come l’anfibio degli skins, gettando discredito sulla R. Griggs & Co. In particolare una immagine apparsa su di un quotidiano inglese degli anni settanta ritrae una anziana signora con sovrimpressa l’impronta della suola dei Dr. Martens. ( 4mag16 )

doctors martens gli anfibi 1460

Negli anni settanta, mentre gli skinhead assumono sempre più una connotazione politica destrofila, i giovani di sinistra del Regno Unito fanno proprie le scarpe Dr. Martens 1461 a 3 buchi: fin dagli anni sessanta questo tipo di calzatura ha cominciato infatti ad identificarsi con il sindacato e la cultura progressista, soprattutto grazie al parlamentare socialista Tony Benn. In questo decennio si viene così a verificare il paradosso che le due fazioni politicamente opposte, quanto la polizia inglese che spesso sta tra queste per dividerle, indossano tutte Dr. Martens, seppure in varianti di modello: 1461 per i militanti di sinistra, 1460 per i poliziotti e 1914 o 1940 per gli skins. Nei tardi anni settanta i punk, nonostante inizialmente utilizzino soprattutto sneaker (specialmente Converse All Stars, notoriamente indossate dai componenti dei Ramones), brothel creeper e winklepicker, adottano ben presto i Doctors come calzatura e in breve il binomio punk/Dr. Martens diverrà inscindibile.

Successivamente i Dr. Martens diventano popolari anche tra gli appartenenti alle culture giovanili quali ska, new wave, psychobilly, goth, grunge, brit-pop, ecc. Finendo in pratica per divenire un simbolo di appartenenza alla cultura underground.

Testo tratto e modificato: http://it.wikipedia.org/wiki/Dr._Martens

web
free counters

Chiunque vanti titoli sulle foto di questo articolo mi contatti subito per la loro immediata rimozione

Per contattare l’amministratore di questo sito invia una mail a: francoberte1963@virgilio.it

oppure mi invii un messaggio sulla pagina Facebook

Il testo è disponibile secondo la licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.