FIAT 306 l’Autobus degli italiani – (1956/1982)

Fiat 306
Fiat 306/3 Cansa

VIDEO di un passaggio di un Fiat 306/3 del 1976 – Clicca sopra

———————————————————————————————-

Fiat 306

Il Fiat 306 è un modello di autobus prodotto dalla divisione specifica dell’azienda italiana Fiat Veicoli Industriali. È stato lanciato nel 1956 per rimpiazzare il Fiat 682RN, derivato dall’omonimo autocarro: era la prima volta che un autobus veniva progettato ex novo come tale, e non come allestimento particolare della meccanica di un camion.

Carrozzerie

fiat 306
Fiat 306 Dalla Via

Il Fiat 306 verrà prodotto in 3 serie successive, con una longevità di 26 anni: il 306/2 fu lanciato nel 1960, mentre il 306/3 nel 1962, con una carrozzeria che si evolveva con i tempi. Il Fiat 306 era disponibile nella taglia classica di 11 metri sotto forma di telaio destinato alla Cansa e a carrozzieri esterni alla stessa Fiat, per versioni di linea e gran turismo. In particolare è stato carrozzato da molti carrozzieri quali anche la Carrozzeria Orlandi e le Officine Padane, Garbarini, Barbi, De Simon, Bianchi, Menarini, Dallavia, Viberti.

Esteticamente il Fiat 306/3 Cameri, prodotto dalla Cansa, somigliava molto al Fiat 343 Cameri.

fiat 306 dalla

Motorizzazione

La principale novità è costituita dal nuovo motore a sogliola Fiat, così nominato per la forma molto ribassata che ne consentiva una disposizione centrale, sotto il pianale. Ne vennero prodotte diverse versioni:

  • Fiat 203 a 6 cilindri in linea, con cilindrata di 10676 cm³ ed erogante 140 cv di potenza. Il cambio era a 4 marce con riduttore.
  • Fiat 203H a 6 cilindri in linea, con cilindrata di 10676 cm³ ed erogante 144 cv di potenza. Il cambio era a 4 marce con riduttore.
  • Fiat 203HS a 6 cilindri in linea, con cilindrata di 10676 cm³ e turbocompressore, erogante 175 cv di potenza. Il cambio era a 4 marce con riduttore.
  • Fiat 203H/61 a 6 cilindri in linea, con cilindrata di 11548 cm³ ed erogante 173 cv di potenza. Il cambio era a 4 marce con riduttore.

fiat 306

Diffusione

Il 306 ha avuto una grandissima diffusione in Italia. La produzione del 306 cessa nel 1982, tre anni dopo il Fiat 308 e il Fiat 343. Tutti son stati rimpiazzati dall’ Iveco 370 lanciato nel 1977.

Per oltre due decenni è stato l’autobus per eccellenza in Italia. Inconfondibile come i taxi gialli e le cabine telefoniche a gettoni: era il mitico Fiat 306. Forse non tutti conoscono il suo nome, ma tutti ricordano il suo aspetto. Di color celeste, squadrato, con un parabrezza ampio e luminoso sopra al marchio Fiat. E si trattava del marchio storico, quello con le lettere allungate su sfondo rosso introdotto nel 1931. Una presenza silenziosa e costante sulle strade di tutta Italia, ha trasportato generazioni di italiani in vacanza, in gita o anche solo al lavoro. A0810

fiat 306

Il 306 ha scritto un capitolo importante della storia dei mezzi pubblici italiani. Entrato in produzione nel 1956, ha smesso di essere fabbricato solo nel 1982: un vero record. Merito di chi lo aveva ideato e costruito, ovvero la Fiat Veicoli Industriali, divisione specifica della Fiat che nel corso degli anni ha realizzato anche autocarri e trattori. Il telaio invece era a cura della Cansa, storica società italiana che operava nel settore aeronautico. Largo 2 metri e mezzo e lungo 11 metri, il bus 306/3 vantava una potenza di 129 cavalli e poteva arrivare a una velocità massima di 70 chilometri orari. Pesava poco più di 9 tonnellate a vuoto che arrivavano a 14 in servizio e offriva ben quarantotto posti a sedere.

fiat 306

fiat 306

Fiat 306
Fiat 306 Barbi

Spunti tratti da : https://it.wikipedia.org/wiki/Fiat_306

web
free counters

Chiunque vanti titoli sulle foto di questo articolo mi contatti subito per la loro immediata rimozione

Per contattare l’amministratore di questo sito invia una mail a: francoberte1963@virgilio.it

oppure mi invii un messaggio sulla pagina Facebook

Il testo è disponibile secondo la licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo

Precedente GALYN GORG (Ballerina Fantastico 6) - Come era e Come e' e cosa fa adesso Successivo Misteri e Curiosità dal mondo: Statua Della Libertà - (1886)

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.