Crea sito

EDWIGE FENECH – Icona Sexi Anni 70

Edwige Fenech

Edwige Fenech

Edwige Fenech (Bona, 24 dicembre 1948) è un’attrice, conduttrice televisiva e produttrice cinematografica italiana.

Tributo a Edwige Fenech – Clicca Sopra

VIDEO 2 – Un Trailer di un suo film

Edwige Fenech

Nata nell’Algeria francese da padre maltese e madre siciliana, è nota soprattutto per aver interpretato negli anni settanta e anni ottanta numerosi film appartenenti al genere della commedia erotica all’italiana, che l’hanno consacrata come una vera e propria bomba sexy.

Ha avuto come compagno sentimentale, per circa undici anni, il regista e produttore Luciano Martino, poi è stata sposata per sedici anni con Luca Cordero di Montezemolo.

Biografia di Edwige Fenech

Edwige Fenech scena

Studentessa di medicina e frequentatrice di corsi di danza e recitazione, inizia come modella. Esordisce in produzioni a basso costo, per poi passare a pellicole considerate più dignitose. In Italia, tra la fine degli anni sessanta e l’inizio degli anni settanta, recita in film del genere giallo in voga in quegli anni. Inizia un duraturo sodalizio soprattutto con il regista Sergio Martino, con titoli quali Lo strano vizio della signora Wardh, che la fanno diventare un’icona del giallo erotico.

La sua consacrazione avviene nel 1972 quando è protagonista del “decamerotico” Quel gran pezzo dell’Ubalda tutta nuda e tutta calda di Mariano Laurenti, pellicola divenuta un cult, come il successivo Giovannona Coscialunga disonorata con onore, nel quale dimostra anche doti comiche e talento. Da allora per circa un decennio è protagonista, anzi si potrebbe dire la regina, del filone della cosiddetta commedia sexy all’italiana, con tutti i suoi sotto-filoni, quello scolastico, quello militare, quello ospedaliero e quello poliziottesco. Il primo film di quest’ultimo genere interpretato da Edwige Fenech è La poliziotta fa carriera (in cui ovviamente impersona una provocante poliziotta) del 1976, fino all’ultimo film della serie che è del 1981.

fenech-video

Il suo primo nudo integrale sul grande schermo risale al 1976, nel film La pretora, diretto da Lucio Fulci, considerata da diversi fan una delle sue migliori interpretazioni. Il suo successo tra il pubblico maschile, che la considera una vera e propria icona sexy, è dovuto a un corpo dalle forme procaci ed a una forte carica seduttiva e provocante, che i registi non risparmiano di mostrare in ogni film. Pur essendo passati oltre vent’anni dagli ultimi film del genere sexy, Edwige è considerata un’icona anche dalle generazioni successive, grazie alle numerose riproposizioni televisive delle pellicole in cui è protagonista.

Edwige Fenech

Nel 2007 torna davanti alla macchina da presa, contattata dal regista statunitense Quentin Tarantino, per un cameo in Hostel: Part II, sequel di Hostel, sempre diretto da Eli Roth, suoi dichiarati ed entusiasti fans: infatti lo stesso Tarantino le ha fatto autografare tutta la propria collezione dei suoi film e nel suo Bastardi senza gloria il personaggio interpretato da Mike Myers si chiama “Ed Fenech”, chiaro omaggio all’attrice.

La Televisione

Passata la stagione cinematografica, negli anni ottanta, con la nascita delle prime emittenti private, partecipa alle edizioni dei programmi Ric e Gian folies, trasmesso nel 1983 su Italia 1, Bene Bravi Bis (1984 con Franco Franchi e Ciccio Ingrassia), trasmesso sempre su Italia 1 e vincitore del Telegatto, e all’edizione 1985 di Risatissima, varietà del sabato sera trasmesso su Canale 5 e anch’esso vincitore del Telegatto, insieme a Lino Banfi e Paolo Villaggio.

edwige_fenech_bloody_

Successivamente passa a condurre su Rai Uno Sotto le stelle (1986), il varietà per ragazzi Immagina (1987 e 1988), Carnevale (1988), Palcoscenico Italia (1988), Sulla cresta dell’onda (1989), Un tesoro di capodanno (31 dicembre 1990 a reti RAI unificate) ma la vera e propria consacrazione in TV arriva nell’edizione 1990 di Domenica In sotto la direzione di Gianni Boncompagni, in cui si rivela una conduttrice simpatica e raffinata.

Presentò il Festival di Sanremo 1991, insieme ad Andrea Occhipinti, un’edizione tutt’altro che memorabile dal punto di vista televisivo a causa dell’evidente impaccio dei conduttori che non trovano l’atmosfera giusta per esprimere le loro potenzialità. Successivamente ha presentato Singoli (1997), sempre su Rai Uno.

Schermata 2015-03-07 alle 8.59.42 AM

Edwige Fenech – Filmografia  

Attrice  

          Film 

  • Toutes folles de lui (1967)
  • Alle dame del castello piace molto fare quello (1967)
  • Samoa, regina della giungla (1968)
  • Il figlio di Aquila Nera (1968)
  • Susanna… ed i suoi dolci vizi alla corte del re (Frau Wirtin hat auch einen Grafen) (1968)
  • Top Sensation (1968)
  • Testa o croce (1969)
  • Le manguste (Komm, liebe Maid und mache) (1969) (non accreditata)
  • Don Franco e Don Ciccio nell’anno della contestazione (1969)

Edwige Fenech

  • Il trionfo della casta Susanna (Frau Wirtin hat auch eine Nichte) (1969)
  • Mia nipote… la vergine (Madame und ihre Nichte) (1969)
  • L’uomo dal pennello d’oro (Der Mann mit dem goldenen Pinsel) (1969)
  • Desideri, voglie pazze di tre insaziabili ragazze (A. Kätzchen gern) (1969)
  • I peccati di Madame Bovary (Die Nackte Bovary) (1969)
  • Satiricosissimo (1970)
  • Le Mans – Scorciatoia per l’inferno (1970)
  • 5 bambole per la luna d’agosto (1970)
  • Deserto di fuoco (1971)
  • Lo strano vizio della signora Wardh (1971)
  • Le calde notti di Don Giovanni (1971)
  • Tutti i colori del buio (1972)
  • Il tuo vizio è una stanza chiusa e solo io ne ho la chiave (1972)
  • Perché quelle strane gocce di sangue sul corpo di Jennifer? (1972)
  • Quando le donne si chiamavano madonne (1972)

Edwige Fenech

  • La bella Antonia, prima monica e poi dimonia (1972)
  • Quel gran pezzo dell’Ubalda tutta nuda e tutta calda (1972)
  • Giovannona Coscialunga disonorata con onore (1973)
  • Dio, sei proprio un padreterno! (1973)
  • Fuori uno sotto un altro… arriva il passatore (1973)
  • Anna, quel particolare piacere (1973)
  • La vedova inconsolabile ringrazia quanti la consolarono (1973)
  • La signora gioca bene a scopa? (1974)
  • Innocenza e turbamento (1974)
  • Il vizio di famiglia (1975)
  • La moglie vergine (1975)

  • L’insegnante (1975)
  • Grazie… nonna (1975)
  • Nude per l’assassino (1975)
  • La dottoressa del distretto militare (1976)
  • La poliziotta fa carriera (1976)
  • 40 gradi all’ombra del lenzuolo (1976)
  • Cattivi pensieri (1976)
  • La pretora (1976)
  • La vergine, il toro e il capricorno (1977)
  • Taxi Girl (1977)
  • La soldatessa alla visita militare (1977)
  • Il grande attacco (1978)
  • L’insegnante va in collegio (1978)

Edwige Fenech

  • L’insegnante viene a casa (1978)
  • La soldatessa alle grandi manovre (1978)
  • Sabato, domenica e venerdì, episodio “Sabato” (1979)
  • La patata bollente (1979)
  • Dottor Jekyll e gentile signora (1979)
  • Amori miei (1979)
  • La poliziotta della squadra del buon costume (1979)
  • Zucchero miele e peperoncino (1980)
  • Sono fotogenico (1980)
  • Il ladrone (1980)
  • La moglie in vacanza… l’amante in città (1980)
  • Io e Caterina (1980)
  • Il ficcanaso (1981)
  • Cornetti alla crema (1981)

Edwige Fenech

  • Asso (1981)
  • Zitto quando parli (Tais-toi quand tu parles!) (1981)
  • La poliziotta a New York (1981)
  • Sballato, gasato, completamente fuso (1982)
  • Ricchi, ricchissimi, praticamente in mutande (1982)
  • Il paramedico (1982)
  • Vacanze in America (1984)
  • Un delitto poco comune (1988)
  • Il fratello minore (2000)
  • Hostel: Part II (2007)

          Serie televisive 

  • Nel gorgo del peccato (Rai 1, 1987)
  • Il coraggio di Anna (Canale 5, 1992)
  • Delitti privati (Rai 1, 1993)
  • Donna (Rai 1, 1996)
  • Le ragioni del cuore (Rai 1, 2002)
  • Buona la prima (Italia 1, 2008, sit-com)
  • La figlia del capitano (Rai 1, 2012) ( 4gen18 )
 
Edwige Fenech 1986
Testo tratto e modificato:  http://it.wikipedia.org/wiki/Edwige_Fenech
web
free counters

Chiunque vanti titoli sulle foto di questo articolo mi contatti subito per la loro immediata rimozione

Per contattare l’amministratore di questo sito invia una mail a: francoberte1963@virgilio.it

oppure mi invii un messaggio sulla pagina Facebook

Il testo è disponibile secondo la licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo

Una risposta a “EDWIGE FENECH – Icona Sexi Anni 70”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.