Crea sito

DASH Curiosità e Carosello che più bianco non si può

Dash

Dash

Carosello con il primo testimonial Mike Bongiorno – Clicca Sopra

 

Ecco Paolo Ferrari – Clicca Sopra

————————————————————————————————————–

Dash (dall’inglese Dash = lucente) è uno dei primi detersivi per lavatrice introdotto nel mercato italiano, creato dall’azienda Procter & Gamble, fondata nel 1837 da due europei emigrati negli USA.

Il detersivo in polvere Dash nasce negli Stati Uniti dove viene lanciato sul mercato americano negli ultimi anni cinquanta per poi scomparire nei primi anni novanta.

Dash

Il Dash venne lanciato in Europa negli anni sessanta in particolare era già comparso in Francia nel 1962. In Italia il prodotto giunse nel 1965 e veniva prodotto nei laboratori Procter & Gamble di Pomezia, per poi venire immesso in commercio dalla Exportex S.p.A. I laboratori di Pomezia erano gli stessi dove veniva prodotto il detersivo Tide dell’omonima compagnia, poi scomparso in Italia agli inizi degli anni settanta a causa di un calo di vendite, provocato da una cattiva pubblicizzazione che lasciava intendere contenesse candeggina e dunque del cloro con lo slogan: «Candeggia mentre Lava».

Dash

Nel 1982 viene introdotto un tipo di fustino a forma di parallelepipedo, al posto di quello cilindrico, per un miglior utilizzo dello spazio. Nel 1990 invece compare uno dei primi detersivi concentrati, con un confezionamento più piccolo che offre maggiore praticità di trasporto e di stoccaggio. Nel 2000 Dash lancia le tavolette già dosate, mentre è del 2010 l’introduzione delle Ecodosi.

Dash

Il 1987 è invece l’anno del detersivo liquido per lavatrice, con la famosa “pallina dosatrice”, nota come “Dosadash”: un contenitore di forma sferica che, riempito di Dash, veniva messo direttamente nel cestello, invece che nelle vaschette superiori. Nello stesso anno nasce il primo progetto sociale lanciato dal marchio: Dash Missione Bontà – 1000 lire per un mattone, che ha come testimonial il cantante Adriano Celentano, per aiutare i bambini del Kenya. Altre campagne analoghe verranno condotte, negli anni successivi, per l’Etiopia, l’Angola e per i bambini in ospedale.

Dash

Dash – Pubblicità

Nella fase di lancio del Dash in Italia, il testimonial è stato per diverso tempo il presentatore Mike Bongiorno.

Dash

Una campagna pubblicitaria che è rimasta impressa nella memoria dei consumatori è quella nella quale Paolo Ferrari tentava inutilmente di far accettare due fustini di un detersivo generico al posto di un fustino di Dash. La campagna, iniziata nei primi anni settanta, è proseguita con altri testimonial fino ai primi anni novanta. A0887

Negli anni settanta, è uno dei marchi più conosciuti dagli italiani, grazie anche all’indovinato slogan pubblicitario «Dash lava così bianco, che più bianco non si può!».

Dash

Testo tratto e modificato : https://it.wikipedia.org/wiki/Dash

web
free counters

Chiunque vanti titoli sulle foto di questo articolo mi contatti subito per la loro immediata rimozione

Per contattare l’amministratore di questo sito invia una mail a: francoberte1963@virgilio.it

oppure mi invii un messaggio sulla pagina Facebook

Il testo è disponibile secondo la licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.