Crea sito

CITROSODINA … contro i bruciori di stomaco

Citrosodina

citrosodina

Quanti di voi avranno preso o continuano ad assumere questo ritrovato della scienza e della tecnica, che ci consente di combattere in maniera efficace i bruciori di stomaco, le dispepsie e le gastralgie? Penso che non esista un Italiano che almeno una volta nella vita non si sia ritrovato faccia a faccia con la Citrosodina!

citrosodinaLa latta di oggi è molto particolare.  Credo che molti di voi siano abituati a conoscere la Citrosodina sotto forma di granuli, mentre la scatola in questione, conteneva delle complesse.

Citrosodina

La Citrosodina degli anni Cinquanta era a base di citrato trisodico. Lo ione citrato bilancia il pH dello stomaco, infatti proprio per questo motivo, il citrato trisodico è sempre stato indicato come un antiacido.

citrosodinaIn realtà la nostra molecola è impiegata anche come anticoagulante, come doping (nel 2003 alcuni studi hanno dimostrato che il citrato trisodico  migliora le performance nella corsa)e come trattamento delle affezioni delle vie urinarie.

citrosodinaInoltre , il citrato trisodico viene impiegato nell’industria alimentare ( il suo codice è E331), per conferire il sapore acido a dolci, bibite e succhi di frutta.

La dose per gli adulti era di 4 – 8 compresse dalle 2 alle 6 volte al giorno, mentre per i lattanti una o mezza compressa sciolta in un cucchiaio di acqua prima di ogni poppata.

La Citrosodina era prodotta dai laboratori Maestretti, siti in via Gran Sasso 18 a Milano. Oggi, come ben saprete, il preparato galenico è ancora in produzione, ma è il brevetto è passato alla Bayer nel 2001, quando ha acquistato la divisione prodotti da banco della Roche. A1334

citrosodina
Citrosodina e Citroepatina … sempre presenti in casa dei nonni

Articolo tratto dall’interessante blog : La farmacia d’epoca 

web
free counters

Chiunque vanti titoli sulle foto di questo articolo mi contatti subito per la loro immediata rimozione

Per contattare l’amministratore di questo sito invia una mail a: francoberte1963@virgilio.it

oppure mi invii un messaggio sulla pagina Facebook

Il testo è disponibile secondo la licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.