Crea sito

CAMPIONATO CALCIO 91/92 – (Milan) –

milan

milan campione 1991 scudetto

 Lo scudetto degli invincibili – Clicca  Sopra

————————————————————————————————————————

Il Campionato di Serie A 1991-92 fu il novantesimo campionato di calcio italiano, il sessantesimo giocato a girone unico.

Mercato estivo e novità 

Lo scudetto della Sampdoria scatenò la pronta reazione delle grandi squadre che rivoluzionarono i propri assetti in vista di un immediato ritorno ai vertici. La Juventus fece marcia indietro ricomponendo l’accoppiata vincente Boniperti-Trapattoni e investendo pesante sulla campagna acquisti: vestirono la casacca bianconera il portiere Peruzzi, i difensori Carrera e Kohler ed i centrocampisti Reuter e Conte, mentre nel reparto avanzato venne confermato il trio Casiraghi-Schillaci-Baggio.

Il Milan ripartì da Fabio Capello dopo il passaggio di Sacchi alla Nazionale italiana e salutò i ritorni del giovane mediano Albertini e della punta Serenamentre l’Inter sperimentò la zona di Corrado Orrico e si assicurò le prestazioni dei centrocampisti Desideri (prelevato dalla Roma) e Dino Baggio, arrivato dal Torino.

Anche le altre non stanno a guardare e come sempre fu il valzer degli stranieri ad attirare le maggiori attenzioni: la Fiorentina acquistò il bomber argentino Batistuta, il Bari l’inglese Platt, la Lazio e l’Ascoli i tedeschi Doll e Bierhoff mentre il Foggia vestì di rossonero il rumeno Petrescu e il russoShalimov. Il Verona prese Stojković mentre il Torino scommise sulla voglia di riscatto dell’italo-belga Scifo. Il Parma si assicurò la corsa sulle fasce diBenarrivo e Di Chiara. Zdeněk Zeman fu la novità tra gli allenatori e che schierò il suo Foggia, che mancava dalla massima serie da ben tredici anni, con il 4-3-3.

Una novità venne anche dal regolamento, con una nuova norma che riguarda il fallo di mano: se volontario costerà l’espulsione.

Avvenimenti  

juventus milan 1991 scudetto fossa leoni tifo

Dopo il ciclo sacchiano, costellato di grandi trionfi internazionali, il Milan di Berlusconi cominciò a mietere successi in serie anche in Italia. I rossoneri diedero avvio, in questa stagione, ad un dominio che si protrasse per un lustro e che rese il campionato spesso privo di interesse nelle zone alte, dati i vantaggi-record sulle inseguitrici. Il torneo iniziò il 1º settembre 1991 con diverse novità sulle panchine delle grandi: il Milan si affidò all’esordiente Fabio Capello, la Juventus, dopo il fiasco di Maifredi, tornò in mano a Giovanni Trapattoni e sulle panchine di Napoli ed Inter arrivarono rispettivamente Claudio Ranieri e Corrado Orrico, tecnici emergenti. La Sampdoria campione in carica invece mantenneVujadin Boškov alla guida e, dopo i tentennamenti iniziali, si concentrò, nel corso della stagione, più che altro sullaCoppa dei Campioni, abbandonando ben presto le velleità di bis.

A Torino, il 15 settembre, si giocò subito un importante scontro diretto tra Juventus e Milan, che si concluse sull’1-1. Le due squadre furono le protagoniste d’inizio stagione, con Inter e Napoli leggermente staccate ad inseguire. I bianconeri, complice il rinvio di una gara degli uomini di Capello, balzarono in testa alla quinta giornata, ma persero 7 giorni dopo la vetta solitaria della classifica a favore del Napoli (vittorioso 4-1 ad Ascoli), a sua volta rimontato e superato successivamente da un Milan totalmente rigenerato rispetto alle fatiche della stagione precedente; la squadra, guidata dal bomber olandese Marco Van Basten strapazzò a San Siro lo stesso Napoli per 5-0 il 5 gennaio, escludendolo dalla lotta scudetto, che si ridusse poi a due sole squadre a causa del crollo dell’Inter nel girone di ritorno. I rossoneri vinsero il titolo d’inverno il 12 gennaio e chiusero, la domenica dopo, il giorne d’andata con tre punti più della Juventus, collezionando nella prima parte del torneo 29 punti su 34 disponibili, un record che sarebbe stato migliorato (31 punti su 34) ancora dal Milan l’anno seguente.

I rossoneri continuarono la corsa e si presentarono allo scontro diretto, il 9 febbraio, con 5 punti di vantaggio. Favoriti dall’1-1 finale, continuarono la loro fuga verso il titolo nei mesi a seguire. Il 5 aprile il Milan travolse per 5-1 la Sampdoria per un ideale passaggio di consegne. Lo scudetto ormai era solo questione di tempo e la matematica certezza arrivò al San Paolo di Napoli con due giornate d’anticipo, il 10 maggio.

Il Milan vinse il campionato rimanendo imbattuto, ripetendo l’impresa dal Perugia nella stagione 1978/79 (che però non vinse il campionato) e come non accadeva ad una vincitrice della Serie A dal 1922-1923, quando a vincere fu il Genoa. Per i rossoneri fu il dodicesimo scudetto, primo di una lunga serie nel decennio Novanta.

zeman giovane foggia campionato 1991

Oltre alla conferma del Parma, sorprese il neopromosso Foggia dell’allenatore boemo Zdeněk Zeman, che chiuse al nono posto grazie ad un gioco altamente spettacolare. In zona Uefa un calendario favorevole aiutò la rincorsa della Roma, mentre rimasero clamorosamente escluse la Sampdoriacampione uscente e, dopo 16 anni, un’Inter in crisi. Poco avvincente la lotta per evitare la retrocessione: con diverse giornate d’anticipo sulla fine del torneo retrocessero il Bari, un Verona in pieno sfascio tecnico e societario dopo un solo anno di permanenza in Serie A, la Cremonese e l’Ascoli.

Classifica finale  

    Classifica finale 1991-1992 Pt G V N P GF GS
Scudetto.svg 1. 600px Bianco e Rosso (Croce) e Rosso e Nero (Strisce).svg Milan 56 34 22 12 0 74 21
Coppauefa.png 2. 600px Nero e Bianco (Strisce).png Juventus 48 34 18 12 4 45 22
Coppauefa.png 3. Flag - Garnet with white bull.svg Torino 43 34 14 15 5 42 20
Coppauefa.png 4. 600px Azzurro con N cerchiata.png Napoli 42 34 15 12 7 56 40
Coppauefa.png 5. 600px Giallo e Rosso2.png Roma 40 34 13 14 7 37 31
  6. 600px Blu Bianco Rosso e Nero (Strisce Orizzontali) con croce di San Giorgio Bianca e Rossa.png Sampdoria 38 34 11 16 7 38 31
Coccarda Coppa Italia.svg 7. 600px Bianco e Nero (Croce) e Blu e Giallo (Strisce).png Parma 38 34 11 16 7 32 28
  8. 600px Nero e Azzurro (Strisce)2.png Inter 37 34 10 17 7 28 28
  9. 600px Nero e Rosso (Strisce).png Foggia 35 34 12 11 11 58 58
  10. 600px Bianco e Celeste con aquila.svg Lazio 34 34 11 12 11 43 40
  11. 600px Azzurro e Nero (Strisce).png Atalanta 34 34 10 14 10 31 33
  12. 600px Viola con giglio Rosso su sfondo Bianco.png Fiorentina 32 34 10 12 12 44 41
  13. 600px Rosso Blu coi 4 mori.png Cagliari 29 34 7 15 12 30 34
  14. 600px Rosso e Blu con striscia Bianco e croce Rossa su sfondo Bianco.png Genoa 29 34 9 11 14 35 47
1downarrow red.png 15. 600px Bianco e Rosso (Bordato) con gallo.png Bari 22 34 6 10 18 26 47
1downarrow red.png 16. 600px Giallo e Blu (Strisce).png Verona 21 34 7 7 20 24 57
1downarrow red.png 17. 600px Rosso e Grigio (Strisce).png Cremonese 20 34 5 10 19 27 49
1downarrow red.png 18. 600px Bianconero ascolano.png Ascoli 14 34 4 6 24 25 68

         Verdetti 

  • Scudetto12.png Milan Campione d’Italia 1991-1992 e qualificato in UEFA Champions League 1992-1993.
  • Coccarda Coppa Italia.svg Parma vincente della Coppa Italia 1991-1992 e qualificato in Coppa delle Coppe 1992-1993.
  • Coppauefa.png JuventusTorinoNapoli e Roma qualificate in Coppa UEFA 1992-1993.
  • BariVeronaCremonese e Ascoli retrocesse in Serie B 1992-1993.

Classifica dei marcatori  

marco van basten milan capocannoniere 1991

  Giocatore Squadra Nazionalità Reti Rigori
Marco Van Basten 600px Bianco e Rosso (Croce) e Rosso e Nero (Strisce).svg Milan Bandiera dei Paesi Bassi 25 9
Roberto Baggio 600px Nero e Bianco (Strisce).png Juventus Bandiera dell'Italia 18 8
Francesco Baiano 600px Nero e Rosso (Strisce).png Foggia Bandiera dell'Italia 16 3
Careca 600px Azzurro con N cerchiata.png Napoli Bandiera del Brasile 15 2
Gabriel Batistuta 600px Viola con giglio Rosso su sfondo Bianco.png Fiorentina Bandiera dell'Argentina 13
  Karl-Heinz Riedle 600px Bianco e Celeste con aquila.svg Lazio Bandiera della Germania 13
  Ruben Sosa 600px Bianco e Celeste con aquila.svg Lazio Bandiera dell'Uruguay 13 2
Gianfranco Zola 600px Azzurro con N cerchiata.png Napoli Bandiera dell'Italia 12
David Platt 600px Bianco e Rosso (Bordato) con gallo.png Bari Bandiera dell'Inghilterra 11 3
  Giuseppe Signori 600px Nero e Rosso (Strisce).png Foggia Bandiera dell'Italia 11
  Tomáš Skuhravý 600px Rosso e Blu con striscia Bianco e croce Rossa su sfondo Bianco.png Genoa Bandiera della Cecoslovacchia 11
  Gianluca Vialli 600px Blu Bianco Rosso e Nero (Strisce Orizzontali) con croce di San Giorgio Bianca e Rossa.png Sampdoria Bandiera dell'Italia 11 2
           

Media spettatori  

Media spettatori della Serie A 1991-92: 34.205

Club Pos. Media
600px Bianco e Rosso (Croce) e Rosso e Nero (Strisce).svg Milan 1 77.868
600px Nero e Bianco (Strisce).png Juventus 2 51.832
600px Giallo e Rosso2.png Roma 3 51.609
600px Nero e Azzurro (Strisce)2.png Inter 4 48.783
600px Azzurro con N cerchiata.png Napoli 5 48.192
600px Bianco e Celeste con aquila.svg Lazio 6 39.499
600px Bianco e Rosso (Bordato) con gallo.png Bari 7 35.796
Flag - Garnet with white bull.svg Torino 8 35.364
600px Blu Bianco Rosso e Nero (Strisce Orizzontali) con croce di San Giorgio Bianca e Rossa.png Sampdoria 9 31.372
600px Rosso e Blu con striscia Bianco e croce Rossa su sfondo Bianco.png Genoa 10 31.063
600px Viola con giglio Rosso su sfondo Bianco.png Fiorentina 11 30.488
600px Rosso Blu coi 4 mori.png Cagliari 12 24.454
600px Giallo e Blu (Strisce).png Verona 13 23.009
600px Nero e Rosso (Strisce).png Foggia 14 22.470
600px Bianco e Nero (Croce) e Blu e Giallo (Strisce).png Parma 15 21.553
600px Azzurro e Nero (Strisce).png Atalanta 16 20.240
600px Bianconero ascolano.png Ascoli 17 11.190
600px Rosso e Grigio (Strisce).png Cremonese 18 10.896
 
La Serie B è vinta dal Brescia senguito in A dal Pescara, Ancona e Udinese.
brescia campionato serie b 1991
 
In serie C vincono i rispettivi gironi Spal/Monza e Ternana/Fidelis Andria.
 
web
free counters

Chiunque vanti titoli sulle foto di questo articolo mi contatti subito per la loro immediata rimozione

Per contattare l’amministratore di questo sito invia una mail a: francoberte1963@virgilio.it

oppure mi invii un messaggio sulla pagina Facebook

Il testo è disponibile secondo la licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.