Crea sito

BETTE DAVIS EYES – Kim Carnes – (1981)

Bette Davis Eyes

Kim Carnes bette davis eyes

La versione di Kim Carnes 1982 Video – Clicca sopra 

Il 1° arrangiamento della canzone di Jackie DeShannon 1974 – Clicca Qui

——————————————————————————————————————————-

AIUTO GRATIS AL SITO CURIOSANDO

Finalmente puoi contribuire in modo TOTALMENTE GRATUITO al sostentamento del SITO e delle PAGINE FACEBOOK acquistando su AMAZON entrando sul vostro profilo CLICCANDO sul banner sotto. Un GRAZIE di CUORE !

Kim Carnes (Hollywood, 20 luglio 1945) è una cantante statunitense attiva dagli anni sessanta, ma che ha avuto un momento di particolare successo durante gli anni ottanta.

Gli Inizi 

kim carnes

Si dedica inizialmente al folk incidendo il suo primo album discografico, Rest on Me, nel 1972.

Per tutti gli anni settanta non lascia molte tracce di sé nelle classifiche di vendita statunitensi ma all’inizio degli anni ottanta prende due scelte decisive: quella di dedicarsi alla canzone sentimentale in collaborazione con il marito Dave Ellingson e quella di mettere la sua voce roca al servizio di una canzone in cui non aveva creduto subito, e che diventerà invece il suo successo mondiale: Bette Davis Eyes, scritta nel 1974 da Donna Weiss e Jackie DeShannon e incisa nel 1981.

betty davis eyes jackie deshannon 1974

Il Successo di Bette Davis Eyes 

Trascurata prima di allora, la canzone acquista nuovo interesse grazie al decisivo intervento di Bill Cuomo, che crea appositamente per il brano un nuovo arrangiamento.

Numero uno negli USA, e ai primi posti in Europa, la canzone vince il Grammy Award del 1982 per il singolo dell’anno, trainando al successo l’album Mistaken Identity. La canzone viene usata anche nel film “La solitudine dei numeri primi” di Saverio Costanzo, tratto dall’acclamato romanzo del 2008 di Paolo Giordano. Dopo la hit Bette Davis Eyes, la Carnes ricevette i ringraziamenti personali dalla stessa Bette Davis.

Carriera successiva 

Negli anni successivi ha inciso altri brani di sicuro interesse, comparendo anche nella colonna sonora di Flashdance (1984), dal film omonimo Flashdance, con il brano I’ll Be Here Where the Heart Is. Tra il 1983 ed il 1986 ha piazzato altri singoli di un certo successo, nell’ordine: You Make My Heart Beat Faster (1983), Invitation to Dance(1985), Crazy in the Night (1986). Nel 1985 ha partecipato ad USA for AFRICA insieme ad altri numerosi artisti, in particolare canta insieme con Cyndi Lauper e Huey Lewis.

Lontana dal grosso pubblico, ha poi proseguito la sua carriera dedicandosi principalmente a progetti per il cinema e la televisione.

Bette Davis Eyes

kim_carnes_betty_davis_eyes

Bette Davis Eyes è il titolo di una canzone pop di Jackie DeShannon del 1974 scritta a quattro mani dalla DeShannon stessa e da Donna Weiss portata però al successo con un ritmo pop rock nel 1981 da Kim Carnes.

La Bette Davis citata nel titolo e nel testo della canzone è la celebre attrice Bette Davis, ricordata, oltre che per la sua bravura recitativa, anche per i suoi grandi occhi espressivi.

Protagonista della canzone è una donna a due volti, volitiva ed irruente ma capace anche di dolcezza, dai capelli biondo platino e dalle labbra che costituiscono una dolce sorpresa. È conscia del fatto suo e capace di saltarti addosso e rotolarti per bene come un dado fino a farti diventare triste. Può farlo perché il suo sguardo e i suoi occhi ricordano quelli di Bette Davis (“She’ll take a tumble on you / roll you like you were a dice / until you come out blue / she’s got Bette Davis eyes”).

bette davis eyes attrice
Betty Davis

DeShannon registrò la canzone per inserirla nell’album New Arrangement, ma il motivo passò inosservato fino a quando non venne pubblicata la versione di Carnes.

In tale versione il brano rimase nove settimane, sia pure non consecutive, in vetta alle U.S. Billboard Hot 100 (l’interruzione di una settimana fu dovuta alla canzone Stars on 45 Medley), garantendo un successo all’album che lo conteneva, Mistaken Identity, venduto in oltre otto milioni di copie.

Il singolo risultò comunque fra i più venduti dell’anno tanto da vincere nel 1982 il Grammy Award appunto come miglior canzone e miglior disco dell’anno. a0483 A1314

kim carnes
Kim Carnes oggi

Testo tratto e modificato: http://it.wikipedia.org/wiki/Kim_Carnes

web
free counters

Chiunque vanti titoli sulle foto di questo articolo mi contatti subito per la loro immediata rimozione

Per contattare l’amministratore di questo sito invia una mail a: francoberte1963@virgilio.it

oppure mi invii un messaggio sulla pagina Facebook

Il testo è disponibile secondo la licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo