Crea sito

BARBARA D’URSO – Come era e Come è

Barbara D’Urso

barbara d'urso

——————————————————————————————————————————-

Barbara d’Urso, nome d’arte di Maria Carmela d’Urso (Napoli, 7 maggio 1957), è una conduttrice televisiva e attrice italiana. Ecco una sua breve biografia relativa al trentennio ’70 / ’90

Anni 1970

Nasce da padre originario di Laurenzana, in provincia di Potenza, e da madre originaria di Sant’Eufemia d’Aspromonte, in provincia di Reggio Calabria. Ha debuttato come showgirl nel 1977 su Telemilano 58 con il nome di Barbara (in quanto Maria Carmela venne giudicato un nome troppo meridionale dai dirigenti della tv lombarda, che nel 1980 avrebbe cambiato denominazione in Canale 5 divenendo un network a diffusione nazionale) con il programma Goal, accanto a Diego Abatantuono, Teo Teocoli, Giorgio Porcaro e Massimo Boldi e lavorando come annunciatrice televisiva e valletta, anche al fianco di Claudio Lippi.

Nel 1978 è passata in RAI per partecipare al varietà della allora Rete 2 Stryx, esperienza più volte riproposta e ricordata a causa dell’esibizione dell’esordiente attrice in un sensuale balletto nel quale si è mostrata in topless;[3] questo programma fu censurato dalla stessa RAI perché i contenuti vennero ritenuti troppo scandalosi. Nel 1979 ha partecipato al programma Che combinazione in onda sempre sulla Rete 2, mentre l’anno seguente ha affiancato Pippo Baudo nella conduzione del contenitore domenicale Domenica In sulla Rete 1.

[Retrospettiva] - Barbara D'Urso

Anni 1980

Negli anni seguenti è entrata a far parte anche del mondo del cinema debuttando sul grande schermo con la pellicola Erba selvatica di Gianfranco Campigotto (1982) a cui seguirono, negli anni ottanta, Blues metropolitano di Salvatore Piscicelli (1985, interamente girato a Napoli e omaggio alla stessa città attraverso la musica) e Vogliamoci troppo bene di Francesco Salvi (1989).

In questi anni ha anche recitato in numerose serie televisive, come Delitto in via Teulada (1979), La casa rossa (1981, al fianco di Alida Valli), e Skipper (1984), rispettivamente di Aldo Lado, Luigi Perelli e Roberto Malenotti. Inoltre sono di questo periodo i servizi fotografici per le riviste Playboy e Playmen nei quali la d’Urso è apparsa senza veli.

Negli anni ottanta ha anche condotto e partecipato a numerosi programmi televisivi, tra cui i varietà RAI Forte fortissimo e Fresco fresco, entrambi del 1982, ultime trasmissioni a cui ha partecipato prima di debuttare nel mondo del cinema.

Barbara_durso-inizi-carriera

Anni 1990

Il 1993 e l’anno che ha segnato il suo debutto teatrale con la commedia Appuntamento d’amore, mentre nel 1994 la casa editrice Nuova ERI ha pubblicato il libro Debole è la carne, opera nella quale la d’Urso ha inserito diciannove interviste a personaggi famosi come Eva Robin’s, Ornella Muti e Piero Chiambretti fatte nel periodo di attività da giornalista.  È tornata sul grande schermo nel 1995 partecipando ai film Mollo tutto, diretto da José María Sanchez, in cui interpretava il ruolo della moglie di Renato Pozzetto e Romanzo di un giovane povero di Ettore Scola; nello stesso anno ha lavorato per Odeon TV conducendo il talk show sentimentale Per amore – dove porta il sentimento.

Nel novembre del 1995 è andato in onda, in prima serata su Canale 5, il film-tv La dottoressa Giò – Una mano da stringere. Il 2 marzo 1996 è tornata alla conduzione di programmi televisivi sulla terza rete Mediaset conducendo Agenzia, nuova versione del programma Agenzia matrimoniale portato al successo da Marta Flavi in onda il sabato pomeriggio per tutta la primavera. Torna poi in RAI per condurre, nella stagione televisiva 1996-1997, i programmi mattutini del fine settimana di Rai 2 Mattina in famiglia e Mezzogiorno in famiglia. A1025 

Ecco Barbara D’Urso nel 2014

barbara-durso

barbara-durso-oggi-2014

2011 Fondazione Umberto Veronesi Gala Dinner

E qui Barbara D’urso senza trucco nei suoi selfies

barbara-durso-selfie-al-naturale

barbara_durso-senza-trucco-selfie

barbara d urso selfie-senza-trucco

barbara_durso_senza_trucco_selfie

web
free counters

Chiunque vanti titoli sulle foto di questo articolo mi contatti subito per la loro immediata rimozione

Per contattare l’amministratore di questo sito invia una mail a: francoberte1963@virgilio.it

oppure mi invii un messaggio sulla pagina Facebook

Il testo è disponibile secondo la licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.