Crea sito

BACK IN BLACK – AC/DC – (1980)

Back in Black

back in black ac dc

Versione Live Back in Black del 1981 – Clicca Sopra

Altro Live del 1981 – Clicca Qui

————————————————————————————————————

Gli AC/DC (spesso reso graficamente come ACϟDC) sono un gruppo hard rock formatosi a Sydney nel 1973.

Sebbene il gruppo sia considerato universalmente come australiano, quasi tutti i suoi membri sono nativi britannici.

Gli AC/DC sono tra i gruppi di maggior successo nella storia del rock: i loro album hanno venduto oltre 200 milioni di copie nel mondo, di cui oltre 71 milioni nei soli Stati Uniti. Sono inoltre considerati di rilevanza storica fondamentale nel panorama rock. Molti sono anche i film ispirati ai loro tour. Fra i brani più conosciuti della band si possono citare Highway to Hell, dall’omonimo album, ultimo della cosiddetta “Bon Scott Era”, Back in Black ed Hells Bells, dall’album Back in Black, il primo registrato con Brian Johnson. Secondo la RIAA, Back in Black è il secondo album più venduto di tutti i tempi (50 milioni di copie in tutto il mondo) dopo Thriller di Michael Jackson. Gli AC/DC suonano sostanzialmente unhard rock-heavy metal fortemente influenzato dal blues rock e dal rock and roll.

Back in Black Album

AC-DC - Back in Black copertina disco

Back in Black è il settimo album degli AC/DC ed è il loro disco di maggior successo con più di 50 milioni di copie vendute nel mondo (22 milioni nei soli Stati Uniti d’America). Infatti è il secondo disco più venduto al mondo secondo in vendite solo a Thriller di Michael Jackson. È al numero 77 nella classifica dei 500 migliori album della storia stilata dalla rivista Rolling Stone.

Pubblicato il 25 luglio 1980, Back in Black è il primo album degli AC/DC registrato senza Bon Scott, il vocalist della band morto improvvisamente il 19 febbraio 1980 all’età di 33 anni. L’album è dedicato alla sua memoria: inizia con i rintocchi di una campana a morto, sui quali la band suona il primo pezzo dell’album.

Il Disco

acdc-back-in-black-back-

Con circa 50 milioni di copie vendute nel mondo, Back in Black è il secondo album di maggiore successo della storia, dopo Thriller di Michael Jackson (negli Stati Uniti è stato insignito del disco di diamante). Secondo il critico Adam Williams, è difficile sopravvalutare l’importanza di questo album. In particolare, l’album contribuì a ridurre la distanza fra l’hard & heavy e il mondo delle radio.

Il gruppo iniziò a lavorare a Back in Black dopo la morte del precedente cantante Bon Scott (19 febbraio 1980) a cui è dedicato l’LP, sostituito da Brian Johnson. L’episodio della morte di Scott ha probabilmente influito sui temi trattati dai brani sul disco, che si avvicina a essere un concept album sulla morte e l’edonismo.

Nel 2005 è stata pubblicata una versione DualDisc in cui viene narrata la storia dell’album dagli stessi autori in modo più dettagliato.

ac/dc live usa 1981

Origine e storia 

Dopo il successo del precedente album, Highway to Hell, Bon Scott e soci iniziarono a sviluppare l’idea per il nuovo LP. Alcune delle canzoni erano state già completate quando Scott morì improvvisamente per intossicazione alcolica. Quando Brian Johnson divenne il nuovo cantante solista della band, il gruppo decise di portare a termine i brani già iniziati con Scott; i fratelli Young si occuparono di comporre la musica, mentre Johnson scrisse i testi. Il disco contiene alcune delle canzoni più celebri degli AC/DC, classici del calibro di Hells Bells con la sua celebre intro del rintocco delle campane a morto, Shoot to ThrillYou Shook Me All Night Long, e la title track Back in Black dal riff granitico. L’ultimo brano sull’album, Rock and Roll Ain’t Noise Pollution raggiunse la posizione numero 15 nella classifica britannica dei singoli, il miglior piazzamento di qualsiasi altra canzone sul disco pubblicata come singolo.

ac_dc_discografia

Back in Black Singolo

Back in Black è un brano degli AC/DC, uscito nell’omonimo album (1980) e come singolo (1981).

Grande classico dell’hard & heavy, è stata riconosciuta al 4º posto nella lista stilata dall’emittente televisiva VH1 delle “40 migliori canzoni heavy metal della storia“, e figura (alla 187ª posizione) nella lista delle 500 migliori canzoni secondo Rolling Stone.

Ha inoltre ricevuto una certificazione dalla RIAA per il superamento del milione di download della suoneria di “Back in Black” effettuati dalla rete.

Il Brano  

Scritta dal trio Malcolm Young/Angus Young/Brian Johnson, la canzone appare come sesta traccia dell’album Back in Black. Il pezzo si apre con uno dei riff di chitarra più celebri della storia del rock, costituito da tre semplici bicordi ripetuti (E5/D5/A5). La canzone viene in particolar modo apprezzata per la sua capacità, riconosciuta del resto alla musica degli AC/DC in generale, di esprimere una potenza ed un’energia enormi, cosa che gli ha permesso di divenire nell’immaginario collettivo uno dei più importanti simboli della musica hard rock e heavy metal. 

Il singolo di Back in Black raggiunse nel 1981 la posizione numero 37 nella classifica di “Billbord’s Hot 100”, e la numero 51 di “Billboard’s Mainstream Rock Tracks”. ( 1giu18 )

ac/Dc negli anni 70
Gli AC/DC negli anni 70′
web
free counters

Chiunque vanti titoli sulle foto di questo articolo mi contatti subito per la loro immediata rimozione

Per contattare l’amministratore di questo sito invia una mail a: francoberte1963@virgilio.it

oppure mi invii un messaggio sulla pagina Facebook

Il testo è disponibile secondo la licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo