Crea sito

Auto dell’anno 1974 – MERCEDES 450 S

1) 115 Punti                                     2) Fiat X 1/9  99                3) Honda Civic 90

Una bella 450 Sel – clicca Sopra

VIDEO 2 – VIDEO 3 – Rassegna di foto di Mercedes 450 – Clicca 

La sigla W116 è la sigla progettuale di una berlina di lusso prodotta dalla Mercedes-Benz tra il 1972 ed il 1980, che ufficialmente è indicata come la prima Classe S della storia.

La presentazione ufficiale avvenne al Salone di Parigi del 1972. Al momento dell’esordio erano disponibili due motori: un 6 cilindri in linea di 2746cc ed un V8 di 3499, entrambi con trasmissione manuale a 4 rapporti (a richiesta, 5 marce sulla 6 cilindri, automatica a 4 marce sempre sulla 6 cilindri, automatica a 3 marce sulla 8V). La versione da 2.8 litri era disponibile subito sia con alimentazione a carburatore, sia ad iniezione, mentre la 350SE era unicamente ad iniezione.

mercedes-benz-450-sel-6
Al Salone di Ginevra del 1973 fu svelata un’ulteriore versione, la 450SE equipaggiata da un V8 di 4520 cc ed esclusivamente con trasmissione automatica. Anche qui l’alimentazione era a iniezione elettronica Bosch D-Jetronic. Nella stessa occasione, la Casa tedesca presenta anche la versione a passo lungo, denominata 450SEL, che andò a porsi provvisoriamente al vertice della gamma W116 e che rappresentava il massimo per eleganza (interni in pelle e rifiniture in legno) e funzionalità (condizionatore, chiusura centralizzata, tettuccio elettrico), tutte caratteristiche che in quegli anni ben poche auto potevano vantare.
Nel novembre del 1973, anche la 350SE fu proposta in versione allungata, dando così origine alla 350SEL. Analoga sorte toccò l’anno seguente alla 280SE, che fu proposta anche come 280SEL. L’unica versione a non essere prevista a passo lungo fu la 280S, con motore a carburatori.

Mercedes_Benz_W116_450

Nel 1974 la 450SE venne insignita del premio Auto dell’anno, quindi a partire dal febbraio del 1975 la gamma venne completata verso l’alto dalla 450 SEL 6.9, mossa da un V8 a iniezione di ben 6834cc da 286cv, motore derivato dal già poderoso V8 montato sulla ancor più lussuosa 600 W100. La 450SEL 6.9 fu considerata all’epoca una delle berline di produzione di serie più performanti al mondo con una velocità massima di 225 km/h ed un’accelerazione da 0-100km/h in circa 8 s, il tutto nella massima sicurezza e silenziosità di marcia disponibile all’epoca su una berlina. Tra le “chicche” tecnologiche vanno segnalate le sospensioni idropneumatiche, che sfruttano un sistema simile a quello utilizzato sulle Citroën DS. Tale sistema era comunque ottenibile a pagamento anche nelle altre versioni.
Come la maggior parte delle Mercedes-Benz, nella sua carriera la W116 subì pochissime modifiche (concentrate soprattutto agli interni, alle finiture e agli equipaggiamenti).

mercedes_450SEL6.9_dash
Degna di nota è l’introduzione, tra la fine del 1975 e l’inizio del 1976, dell’alimentazione ad iniezione meccanica Bosch K-Jetronic su tutta la gamma ad eccezione ovviamente della 280S. Quest’ultima, comunque, ha subito nello stesso periodo un leggero decremento di potenza.
Importante, invece, il debutto (1979), sia pure come optional a richiesta, dell’ABS. La W116 fu la prima automobile europea a proporre tale sistema.
Nel 1980 la W116 venne rimpiazzata dalla W126, dopo essere stata prodotta in 473.035 unità (7.380 delle quali 450 SEL 6.9). ( 3apr16 )

Testo tratto e modificato: http://it.wikipedia.org/wiki/Mercedes-Benz_W116

web
free counters

Chiunque vanti titoli sulle foto di questo articolo mi contatti subito per la loro immediata rimozione

Per contattare l’amministratore di questo sito invia una mail a: francoberte1963@virgilio.it

oppure mi invii un messaggio sulla pagina Facebook

Il testo è disponibile secondo la licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.