Crea sito

ARNOLD SCHWARZENEGGER l’incredibile storia

ARNOLD SCHWARZENEGGER

ARNOLD SCHWARZENEGGER giovane

Un corpo scolpito nell’acciaio – Clicca Sopra

VIDEO 2 – Sbaragliata la concorrenza (Lou Ferrigno) vince Mr. Olympia 1975

VIDEO 3 –  The Best of  Arnold Schwarzenegger in Italia – Clicca

VIDEO 4 – “Hercules a New York” Il primo film – Clicca

VIDEO 5 – “Terminator” il grande successo – Clicca

—————————————————————————————————-

Arnold Alois Schwarzenegger  (Thal, 30 luglio 1947) è un attore, politico, imprenditore, produttore, ed ex culturista austriaco naturalizzato statunitense. È stato il 38º Governatore della California.
Sin da giovane, Schwarzenegger si è imposto come uno dei maggiori culturisti del mondo. Affermato uomo d’affari, si è costruito la carriera sul suo fisico possente, grazie al quale è entrato nel mondo del cinema. La celebrità gli è derivata dall’interpretazione del barbaro guerriero Conan, al quale ha fatto seguito il primo film della tetralogia di Terminator, diventando nei film d’azione e di fantascienza

il modello del culto del corpo e della mitologia dello scontro fisico. Considerato uno degli interpreti più rappresentativi del cinema d’azione statunitense, occupa un posto di rilievo nello star system del cinema americano.
Avvicinatosi alla politica nei primi anni novanta, è diventato un membro attivo del partito repubblicano. Dopo una carriera cinematografica costellata di successi, nel 2003 Arnold Schwarzenegger si è dato alla politica ed è stato eletto governatore dello stato della California in una speciale elezione suppletiva per rimpiazzare il governatore Gray Davis, e nel 2006 è stato riconfermato alla stessa carica.


Noto anche per essere uno dei personaggi più attivi nella battaglia contro il razzismo, l’inquinamento e il riscaldamento climatico, nel maggio del 2004 e del 2007, è stato inserito nella lista del Time 100 come una delle cento persone più influenti impegnate per aiutare il mondo.

Carriera di attore  

Anni settanta  

Arnold Schwarzenegger voleva passare da bodybuilder ad attore. Il suo particolare fisico gli servì per ottenere parecchi ruoli cinematografici. All’inizio, il suo aspetto fisico lo condannò a sostenere ruoli secondari vagamente comici. La sua prima apparizione in un film fu come Ercole inErcole a New York (1970), attribuitogli con il nome di Arnold Strong, sebbene il suo accento austriaco nel film fosse così marcato che le sue battute furono doppiate. Apparendo nel Merv Griffin Show, fu notato da Lucille Ball, e gli fu dato il ruolo principale nella sua nuova sitcom Happy Anniversary And Goodbye.

La sua seconda apparizione in un film fu il ruolo di un sordomuto nel film diretto da Robert Altman Il lungo addio (1973), seguito da un ruolo più significante nel film Il gigante della strada (1976) affiancato da Jeff Bridges e Sally Field, per il quale vinse un Golden Globe come migliore attore esordiente dell’anno. Schwarzenegger ha parlato delle sue difficoltà incontrate durante il suo percorso per raggiungere la carriera di attore. “È stato molto difficile per me all’inizio – gli agenti e le persone del casting mi dicevano che il mio corpo era “troppo strano”, che avevo un accento ridicolo, che il mio nome era troppo lungo. Mi dicevano che avrei dovuto cambiarlo. In pratica, ogni cosa che facevo mi dicevano che non avrei avuto alcuna possibilità”.

ARNOLD SCHWARZENEGGER primo film 1970

Arnold Schwarzenegger raggiunse l’attenzione di molte più persone con il documentario Uomo d’acciaio(1977), parti del quale sono state drammatizzate per rappresentare un film. Nel 1991 Schwarzenegger comprò i diritti del film, le sequenze tagliate, il materiale fotografico associato. Fece poi un’audizione per il ruolo da protagonista nella serie L’incredibile Hulk, ma non ottenne il ruolo a causa della sua altezza. Più tardi, Lou Ferrigno ebbe la parte dell’alter ego del Dr. Banner. Interpreta così come guest star l’episodio “Dead Lift” (1977) per la serie televisiva Le strade di San Francisco. Fu anche preso in considerazione per la parte di Superman nel kolossal omonimo che stava per entrare in cantiere ma i produttori cambiarono idea e si orientarono su Christopher Reeve. Schwarzenegger comparve come cowboy al fianco di Kirk Douglas e Ann-Margret nella commedia western Jack del Cactus. Dopo una particina in Scavenger Hunt, nel 1980 ebbe un ruolo importante nel film-biografia sull’attrice degli anni 50 Jayne Mansfield, come marito della Mansfield, Mickey Hargitay.

Anni ottanta

ARNOLD SCHWARZENEGGER conan il barbaro

Un ruolo davvero adatto per il suo fisico, ed il suo accento incredibilmente pesante fu nel fantasy Conan il barbaro (1982) nel ruolo dell’eroe creato dallo scrittore statunitense Robert E. Howard. Spinto da una sceneggiatura brutale (per concessione di John Milius e Oliver Stone) e una ferma regia da parte di Milius, Conan il Barbaro fu un veicolo perfetto che finì per fare di Arnold Schwarzenegger una stella, ed il successo fu consolidato da un sequel, Conan il distruttore (1984), altra epopea sword and sorcery. Nel 1983 comparve nel documentario promozionale “Carnevale a Rio”. Convincendo il regista James Cameron a dargli la parte del cattivo, si accaparrò un ruolo nei panni di un cyborg assassino che viaggia nel tempo nel fantascientifico Terminator (1984),

dove il suo stile di recitazione legnoso era così adatto al personaggio, che migliorò molto il film. Realizzato con costi contenuti, il film fu un enorme successo commerciale e di critica rendendo famosi sia Cameron che Schwarzenegger. Le abilità di Schwarzenegger come attore (un critico lo ha definito avere uno spettro emotivo che “va da A fino quasi a B”) sono state per lungo tempo il soggetto di molti scherzi. Mantiene un forte accento austriaco anche in ruoli che non richiedono tale accento. Comunque pochi dei suoi fan ne sembrano contrariati. Per fare un favore a Dino De Laurentis accetta controvoglia di recitare in Yado (1985). Si è distinto anche per il fatto che nei suoi film inserisce battute divertenti, spesso con un senso d’umorismo autoironico, distinguendosi da eroi più seriosi come quelli interpretati da Sylvester Stallone (come nota a margine, nel suo film Last action hero – L’ultimo grande eroe un ragazzo entrato nel film che lui sta interpretando, proveniente dal mondo reale, tenta di convincerlo che si trova in un film, e visitando un negozio di video, c’è un poster del film Terminator nel quale si scopre che il suo interprete nell’universo alternativo è Sylvester Stallone).

Dopo essere diventato una superstar di Hollywood, interpreta una serie di action di successo: Commando (1985), Codice Magnum (1986), e Danko (1988), dove spesso abbinò alla forza bruta un sottile senso di autoironia, evidente anche nelle sue incursioni nel genere fantascientifico-avventuroso: L’implacabile (1987), Predator (1987), Atto di forza (1990), quest’ultimo fece guadagnare a Schwarzenegger 10 milioni di dollari e il 15% degli incassi. Contraddistinto da una forte presenza fisica, venne anche richiesto da Stanley Kubrick per prendere le parti di Animal nel film Full Metal Jacket, ma dovette rifiutare, in quanto già impegnato nel film L’implacabile, prodotto nello stesso anno (1987), dimostrando comunque di essere richiesto anche da un regista di grande spessore. Il 2 giugno 1987, ormai una stella internazionale grazie ai numerosi film interpretati, gli viene donata la 1847ª piastrella nel marciapiede delle celebrità, la Hollywood Walk of Fame, per il contributo dato all’industria cinematografica. In Predator, un altro blockbuster, Schwarzenegger guida un cast che include il futuro Governatore del Minnesota Jesse Ventura (Ventura appare anche in L’implacabile) e il futuro candidato aGovernatore del Kentucky Sonny Landham. Una volta che la sua reputazione di mattatore del botteghino fu consolidata, Schwarzenegger aprì un po’ i propri orizzonti, se non altro perché capiva che i film per la famiglia facevano ancora più soldi. Fece quindi un cambio di genere e recitò ne I gemelli (1988), una commedia con Danny DeVito, e in Un poliziotto alle elementari (1990), diretto da Ivan Reitman.

Anni novanta

ARNOLD SCHWARZENEGGER terminator

Tentò poi brevemente di sfondare nel campo della regia, prima con un episodio del 1990 della serie televisiva I racconti dalla cripta, intitolato “The switch”, e poi, nel 1992, col film per la televisione Eroe per Famiglie, una commedia con Dyan Cannon e Kris Kristofferson, in cui Schwarzenegger fece una comparsata. Non ha più diretto da allora.

Schwarzenegger probabilmente raggiunse l’apice della carriera con l’allora film più costoso della storia Terminator 2 – Il giorno del giudizio (1991), nel quale ridiede corpo all’indimenticabile figura di cyborg, metà macchina metà uomo, il T-800stavolta incaricato di proteggere John Connor. Nel 1992 il Gran Premio Internazionale dello Spettacolo gli conferì il Telegatto come Attore internazionale più popolare. La rivista Premiere lo inserì al decimo posto nella classifica delle persone più potenti di Hollywood nel 1992 e all’ottavo nel 1993.

La commedia d’azione Last action hero – L’ultimo grande eroe (1993), non ebbe gli incassi sperati anche se andò molto bene in home video. Nel 1993, la National Association of Theatre Owners lo nominò “star internazionale del decennio”. Gli incassi tornano al top con True Lies (1994) che è la parodia di un film d’azione dove torna alla regia Cameron (il quale dirà che Arnold è il suo attore preferito). Nell’agosto dello stesso anno il programma televisivo Entertainment Tonight annuncia che Schwarzenegger è la celebrità più intervistata in TV con ben 211 apparizioni. In breve tempo da lì in avanti arrivò la commedia Junior, l’ultima delle sue tre collaborazioni con Ivan Reitman e con di nuovo co-protagonista Danny DeVito. Questo film gli procurò la sua seconda nomination ai Golden globe, questa volta come miglior attore in una commedia.

Sempre con alti incassi seguirono L’eliminatore (1996), questa volta nella parte di un comandante della polizia federale che elimina il passato dei testimoni per dare loro la possibilità di un futuro al sicuro; Batman & Robin (1997), interpretando un sofferente Mister Freeze. Una promessa è una promessa lo ripropose nella commedia in qualità di un padre che, tormentato alla ricerca del giocattolo più popolare del mondo, assale il mercato natalizio. Fu un disilluso ex poliziotto in Giorni contati (1999), film sulla fine del mondo per la fine del millennio dove il nemico è niente meno che il signore del male in persona. Nel 1998 le star del cinema rendono omaggio alla sua carriera cinematografica con Hollywood Salutes Arnold Schwarzenegger: An American Cinematheque Tribute.

Arnold_Schwarzenegger_attore

Anni Duemila 

Dopo il thriller di fantascienza Il sesto giorno (2000), arrivò Danni collaterali (2002) con Francesca Neri, che però non andò bene probabilmente per via del momento post 11 settembre. Il film aveva come tema portante il terrorismo, motivo per cui l’uscita del film venne posticipata, anche se questo non bastò ad evitare lo scarso successo al botteghino. L’ultimo film d’azione che lo vede come protagonista è il terzo capitolo della saga Terminator 3 – Le macchine ribelli (2003), terzo film più costoso della storia che interpreta, che ha ottenuto ottimi risultati in termini di incassi in tutto il mondo. Quest’ultimo ed altri film sono contemplati nella lista Box Office World Wide All Time. È uno dei pochi attori sulla piazza al cui nome è affidato il successo e la pubblicità dei film che interpreta. Il solo nome “Schwarzenegger” vale 200 milioni di dollari.

Come tributo a Schwarzenegger nel 2002, Forum Stadpark, un’associazione culturale del luogo, ha avanzato la proposta di erigere una statua di Terminator alta 25 metri (82 piedi) in un parco del centro di Graz. Schwarzenegger si è detto molto lusingato, ma ha dichiarato che i soldi sarebbero stati meglio spesi per iniziative sociali e per le Special Olympics.

Schwarzenegger ha avuto vari soprannomi come “La Quercia Austriaca” ai tempi in cui si allenava per il bodybuilding, “Arnold“, “Ah-nuld“, “Arnold Strong“, “Arnie” o “Schwarzy” (quest’ultimo è usato spesso dai media italiani) durante la sua carriera di attore, e più recentemente è stato chiamato Conan il RepubblicanoIl Governator (una sincresi delle parole governor e terminator, in riferimento al suo popolare ruolo cinematografico di androide).

Per adempiere al suo incarico come governatore della California si è ritirato dalle scene cinematografiche nel 2004.

Carriera da culturista

ARNOLD SCHWARZENEGGER culturista body building

Culturismo Bodybuilding pictogram.svg
Palmarès
 Mister Olympia
Oro Sydney 1980
Oro Pretoria 1975
Oro New York 1974
Oro New York 1973
Oro Essen 1972
Oro Parigi 1971
Oro New York 1970
Argento New York 1969
 Mister Universo
Oro Londra 1970
Oro Londra 1969
Oro New York 1969
Argento Miami 1968
Oro Londra 1968
Oro Londra 1967
Argento Londra 1966
 Mister Mondo
Oro Columbus 1970
 Mister International
Oro Tijuana 1968
 Mister Europa
Oro Essen 1969
Oro Germania 1966
 Mister Europa Junior
Oro Stoccarda 1965

ARNOLD SCHWARZENEGGER Filmografia  

Attore Cinema

  • Ercole a New York(Hercules in New York), regia di Arthur Allan Seidelman (1969)
  • Il lungo addio (The Long Goodbye), regia di Robert Altman (1973) – cameo non accreditato
  • Il gigante della strada (Stay Hungry), regia di Bob Rafelson (1976)
  • Uomo d’acciaio (Pumping Iron), regia di George Butler e Robert Fiore (1977)
  • Jack del Cactus (The Villain), regia di Hal Needham (1979)
  • Scavenger Hunt, regia di Michael Schultz (1979)
  • Conan il barbaro (Conan the Barbarian), regia di John Milius (1982)
  • Conan il distruttore (Conan the Destroyer), regia di Richard Fleischer (1984)
  • Terminator (The Terminator), regia di James Cameron (1984)
  • Yado (Red Sonja), regia di Richard Fleischer (1985)
  • Commando, regia di Mark L. Lester (1985)
  • Codice Magnum (Raw Deal), regia di John Irvin (1986)
  • Predator, regia di John McTiernan (1987)
  • L’implacabile (The Running Man), regia di Paul Michael Glaser (1987)
  • Danko(Red Heat), regia di Walter Hill (1988)
  • I gemelli(Twins), regia di Ivan Reitman (1989)

  • Atto di forza (Total Recall), regia di Paul Verhoeven (1990)
  • Un poliziotto alle elementari (Kindergarten Cop), regia di Ivan Reitman (1990)
  • Terminator 2 – Il giorno del giudizio (Terminator 2: Judgement Day), regia di James Cameron (1991)
  • Dave – Presidente per un giorno(Dave), regia di Ivan Reitman (1993) – Cameo
  • Last Action Hero – L’ultimo grande eroe, regia di John McTiernan (1993)
  • True Lies, regia di James Cameron (1994)
  • Junior, regia di Ivan Reitman (1994)
  • L’eliminatore (Eraser), regia di Chuck Russell (1996)

  • Una promessa è una promessa(Jingle All the Way), regia di Brian Levant (1996)
  • Batman & Robin, regia di Joel Schumacher (1997)
  • Giorni contati(End of Days), regia di Peter Hyams (1999)
  • Il sesto giorno(The 6th Day), regia di Roger Spottiswoode (2000)
  • Danni collaterali (Collateral Damage), regia di Andrew Davis (2002)
  • Terminator 3 – Le macchine ribelli(Terminator 3: Rise of the Machines), regia di Jonathan Mostow (2003)
  • Il Tesoro dell’Amazzonia (The Rundown), regia di Peter Berg (2003) – Cameo non accreditato
  • Il giro del mondo in 80 giorni(Around the World in 80 Days), regia di Frank Coraci (2004)
  • I mercenari – The Expendables(The Expendables), regia di Sylvester Stallone (2010) – cameo non accreditato A0743
  • I mercenari 2 – The Expendables (The Expendables 2), regia di Simon West (2012)

Salario  

Schwarzenegger è stato uno degli attori più pagati di Hollywood: i suoi introiti mostrano la stessa evoluzione della sua notorietà. Mentre nel 1969, per il suo primo film,Ercole a New York ha percepito solo 12 000 dollari, trentaquattro anni dopo, nel 2003 per Terminator 3 – Le macchine ribelli, con 30 milioni di dollari ha registrato il più alto compenso mai pagato a un attore per un film.

Film Anno Cachet
Ercole a New York 1969 $12 000
Conan il barbaro 1982 $250 000
Conan il distruttore 1984 $360 000
Terminator 1984 $75 000
Commando 1985 $2 000 000
Predator 1987 $3 500 000
Danko 1988 $8 000 000
Atto di forza 1990 $11 000 000
Un poliziotto alle elementari 1990 $12 000 000
Terminator 2 – Il giorno del giudizio 1991 $12 000 000
Last Action Hero – L’ultimo grande eroe 1993 $15 000 000
True Lies 1994 $15 000 000
Junior 1994 $15 000 000
L’eliminatore 1996 $20 000 000
Una promessa è una promessa 1996 $20 000 000
Batman & Robin 1997 $25 000 000
Giorni contati 1999 $25 000 000
Il sesto giorno 2000 $22 000 000
Danni collaterali 2002 $25 000 000
Terminator 3 – Le macchine ribelli 2003 $30 000 000

Botteghino

Film Budget[21] Box office
Bandiera degli Stati Uniti Stati Uniti Bandiera dell'Italia Italia Bandiera del Mondo Mondo
Conan il barbaro $20 000 000 $39 565 475 $68 851 475
Conan il distruttore $18 000 000 $31 042 035 $100 042 035
Terminator $6 400 000 $38 371 200 $78 371 200
Yado $17 900 000 $6 948 633
Commando $10 000 000 $35 100 000 $57 464 978
Codice Magnum $8 500 000 $16 209 459
Predator $15 000 000 $59 735 548 $98 267 558
L’implacabile $27 000 000 $38 122 105
Danko $34 994 648
I gemelli $15 000 000 $111 938 388 €3 313 320 $216 614 388
Atto di forza $65 000 000 $119 394 840 €5 434 224 $261 299 840
Un poliziotto alle elementari $15 000 000 $91 457 688 €2 330 357 $201 957 688
Terminator 2 – Il giorno del giudizio $94 000 000 $204 843 345 €6 820 022 $519 843 345
Last Action Hero $85 000 000 $50 016 394 €1 411 946 $137 298 489
True Lies $100 000 000 $146 282 411 €4 862 051 $378 882 411
Junior $60 000 000 $36 763 355 €2 175 263 $108 431 355
L’eliminatore $100 000 000 $101 295 562 €2 451 807 $242 295 562
Una promessa è una promessa $60 000 000 $60 592 389 $129 832 389
Batman & Robin $125 000 000 $107 325 195 €3 115 406 $238 207 122
Giorni contati $100 000 000 $66 889 043 €3 673 194 $211 989 043
Il sesto giorno $82 000 000 $34 604 280 €1 615 024 $96 085 477
Danni collaterali $85 000 000 $40 077 257 €1 026 226 $78 382 433
Terminator 3 – Le macchine ribelli $170 000 000 $150 371 112 €5 431 811 $433 371 112
Incasso medio per film $70 519 146 €3 358 511 $192 499 363
Totale incassi $1 621 940 362 €43 660 651 $3 657 487
 
Il tempo che passa per tutti.
web
free counters

Chiunque vanti titoli sulle foto di questo articolo mi contatti subito per la loro immediata rimozione

Per contattare l’amministratore di questo sito invia una mail a: francoberte1963@virgilio.it

oppure mi invii un messaggio sulla pagina Facebook

Il testo è disponibile secondo la licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.