Crea sito

APRILIA EUROPA 50 / 125 – (1990/1993)

.Un belll’ Europa 50 cc – Clicca

VIDEO 2 – Qui un 125 cc – Clicca

VIDEO 3 – Con il 125 cc. si toccavano i 175 km/h – Clicca

La Aprilia Europa è un motociclo prodotto in due cilindrate (50 e 125 cm³) dalla casa produttrice Aprilia dal 1990 al 1993. 

L’Aprilia debutta con dei ciclomotori nel 1975 ed esplode, nel 1984, accaparrandosi ampiamente il mercato degli acquirenti più giovani, prima nel nostro Paese, poi in gran parte dell’Europa.  L’Aprilia segue tutte le mode nella cilindrata di 125 cc. Sulla base meccanica, quella del monocilindrico a 2 tempi, sviluppato appositamente dalla Rotax austriaca, l’ Aprilia propone delle 125 supersportive che riuniscono degli ingredienti degni di moto da gran premio, da fuoristrada più o meno specializzato, una custom che non ha nulla da invidiare alle Harley e questa “Europa”: una sportiva senza carenatura che ripropone le stesse tecniche di punta delle “Sintesi” e delle “Futura” a un prezzo un pò più abbordabile.

L’Aprilia non si accontenta di realizzare una “Futura” completamente nuda, e rivede l’intero progetto nei particolari. Utilizza lo stesso superbo telaio a doppio trave superiore cassonato in alluminio con forcella anteriore rovesciata e sospensione posteriore monobraccio con ammortizzatore comandato da biellette. Il confort è stato privilegiato con l’adozione di una vera sella biposto, la posizione di guida è meno “corsaiola” e la strumentazione più completa. Dispiace solo che il motore sia rimasto molto scontroso e adatto più a un uso molto sportivo che alla città o alla semplice passeggiata. L’Euorpa eccelle sulle strade piccole, con una tenuta di strada e una frenata irreprensibili. L’Europa non ha avuto il successo che si sarebbe meritata, forse a causa del costo troppo elevato.

Europa 50

Questo modello venne prodotto dal 1991 al 1992, con la stessa ciclistica utilizzata dall’Aprilia AF1 50 e che verrà poi utilizzata sull’Aprilia RS 50, con la sola differenza del cambio a 5 marce invece che a 3.

Caratteristiche tecniche – Aprilia Europa 50

Dimensioni e pesi
Ingombri (Lungh.xLargh.xAlt.) 1.910 x 680 x 1.100 mm
Altezze Sella: 780 mm – Pedane: 335 mm
Interasse: 1.280 mm Massa a vuoto: 85 kg Capacità serbatoio: 12,2 l
Meccanica
Tipo motore: Monocilindrico a 2 tempi Raffreddamento: a liquido
Cilindrata 49,75 cm3 (Alesaggio 40,3 x Corsa 39 mm)
Distribuzione: valvola lamellare Alimentazione: carburatore Dell’Orto SHA 14/12
Potenza: – Coppia: – Rapporto di compressione: 12±0,5:1
Frizione: multidisco in bagno d’olio Cambio: a 3 marce
Accensione elettronica
Trasmissione a catena
Avviamento elettrico CDI (ad anticipo fisso)
Ciclistica
Telaio bitrave in alluminio
Sospensioni Anteriore: forcella teleidraulica da 30 / Posteriore: monoammortizzatore con regolazione del precarico
Freni Anteriore: disco singolo da 290 mm / Posteriore: disco singolo da 220 mm
Pneumatici anteriore da 90/90 16; posteriore da 110/80 17;
in alternativa anteriore da 80/100 16 e posteriore da 100/80 17

Europa 125

Si trattava della versione naked della AF1, modello maggiormente sportivo, di cui conservava gran parte della meccanica ma rispetto alla quale presentava un peso diminuito di 16 chilogrammi, anche grazie all’assenza della carenatura.

Il propulsore era lo stesso motore a due tempi della AF1 leggermente depotenziato e accoppiato ad una rapportatura del cambio più corta, cosa che migliorava la ripresa della motocicletta senza andare troppo a discapito della velocità massima che risultava, secondo le prove delle riviste dell’epoca, di oltre 150 km/h.

Esteticamente presentava un faro tondo anteriore, diversamente dalla versione sportiva che lo presentava trapezoidale, ed era caratterizzata dal vistoso telaio a tubi quadri in alluminio e dalla presenza del nome “Europa” sul fianchetto posteriore. Non è trascurabile la fonte ispiratrice che la Europa costituì per la Ducati allorquando ha prodotto sul mercato la Monster.

L’impianto frenante era composto da un freno a disco singolo sia all’anteriore che al posteriore mentre l’impianto di sospensioni presentava una forcella a steli rovesciati all’anteriore (del tipo upside down) ed un monoammortizzatore al retrotreno.

Caratteristiche tecniche – Aprilia Europa 125

Dimensioni e pesi
Ingombri (Lungh.xLargh.xAlt.) 1.910 x 680 x 1.100 mm
Altezze Sella: 780 mm – Pedane: 335 mm
Interasse: 1.280 mm Massa a vuoto: a secco 110 kg Capacità serbatoio: 14.5 l
Meccanica
Tipo motore: Monocilindrico a 2 tempi Raffreddamento: a liquido
Cilindrata 125 cm3 (Alesaggio 54 x Corsa 54,5 mm)
Distribuzione: valvola lamellare Alimentazione: carburatore Dell’Orto
Potenza: 30,06 CV (22,1 kW) a 11.250 rpm Coppia: – Rapporto di compressione: –
Frizione: multidisco in bagno d’olio Cambio: a 6 marce
Accensione elettronica
Trasmissione a catena
Avviamento elettrico
Ciclistica
Telaio bitrave in alluminio
Sospensioni Anteriore: forcella teleidraulica a steli rovesciati da 38 mm / Posteriore: monoammortizzatore con regolazione del precarico
Freni Anteriore: disco singolo da 320 mm / Posteriore: disco singolo da 240 mmm
Pneumatici anteriore da 100/80 17; posteriore da 130/70 17  ( 3ott14 )
 
 
web
free counters

Chiunque vanti titoli sulle foto di questo articolo mi contatti subito per la loro immediata rimozione

Per contattare l’amministratore di questo sito invia una mail a: francoberte1963@virgilio.it

oppure mi invii un messaggio sulla pagina Facebook

Il testo è disponibile secondo la licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.